Lezione 4 - La Leva Finanziaria nel Trading CFD

Corso cfd
26 agosto 2015
|
0 Comments
|

Questo corso utilizza la piattaforma gratuita Plus500 Il modo migliore per imparare il trading è fare pratica, ti consigliamo di cliccare qui per iscriverti in modalità demo gratuita (tempo richiesto 1 minuto)

Nell’introduzione al corso sul trading CFD abbiamo menzionato la leva finanziaria come tra le principali caratteristiche dei CFD, l’anima che rende questi strumenti davvero affascinanti. In questa lezione vedremo più in dettaglio cosa è la leva finanziaria, quali sono gli effetti che questa comporta in positivo e in negativo sull’attività di trading. Vedremo anche cosa comporta, dal punto di vista dei broker e degli utenti, la presenza della leva.

Cosa è la leva finanziaria?

La leva finanziaria funziona proprio come una “leva” dal punto di vista fisico. Se abbiamo un grande sasso e vogliamo spostarlo, possiamo fare leva su un bastone. Se foriamo una ruota, useremo una leva per alzare l’automobile (cric). Ora, teniamo conto del peso di una macchina e della forza che usiamo per alzarla. La leva ci consente di alzare grandi pesi con uno sforzo molto minore! Allo stesso modo, la leva finanziaria ci consente di negoziare su una quantità di titoli più grande rispetto a quella che potremmo negoziare con il capitale effettivo. La leva quindi amplificherà la forza del nostro capitale consentendoci di negoziare su una quantità di titoli più elevata.

Basso deposito, grandi risultati

L’effetto della leva finanziaria si vede subito nel portafoglio. Per negoziare su 2.000 euro di azioni non dovrò mettere in ballo 2.000 euro bensì soltanto una frazione. Se la leva finanziaria è di 1:20, ad esempio, per muovere 2.000 euro di azioni dovrò mettere in gioco soltanto 100 euro. Proprio così: il trading di CFD è adatto a chi non ha grandi capitali da rischiare ma che allo stesso tempo è pronto ad affrontare il mercato finanziario e i rischi che esso comporta.

Risultati economici: positivi e negativi

Il trading di CFD, proprio per effetto della leva finanziaria, consente di ottenere risultati economici in tempi molto ristretti: pochi giorni, poche ore, persino pochi minuti (se si investe molto e se si hanno variazioni di prezzo molto consistenti). I risultati economici tuttavia vanno intesi nel loro senso tecnico e non nel senso comune. Per “risultati economici” si intende sia quelli in attivo, sia quelli in passivo, perciò potremmo avere dei risultati economici in perdita, oltre che quelli in utile.
Questa condizione è allo stesso tempo sia un vantaggio che uno svantaggio del trading CFD. Se da un lato si possono ottenere profitti in tempi rapidi e con investimenti minimi, dall’altro si può incorrere in perdite della stessa entità. Ad ogni modo, i broker da noi consigliati non prevedono di andare in rosso, quindi saprete sempre quale sarà il massimo rischio da voi pianificato.
In più, come vedremo nelle lezioni successive, nel trading con CFD si possono impostare ordini automatici di tipo STOP LOSS, che chiudono automaticamente le posizioni in perdita un volta che questa raggiunge livelli da noi impostati per la chiusura automatica.

A fronte della leva

A fronte dell’utilizzo della leva finanziaria, che in definitiva è una sorta di “prestito” concessoci dal broker, occorre fornire o meglio dare alcune piccole garanzie. La garanzia è in denaro ed è calcolata sull’importo investito nella singola operazione. Tale garanzia è chiamata “margine di garanzia” o “garanzia a margine” e viene restituita una volta che si chiude la posizione, sempre se questa non ha visto la perdita totale dell’investimento. Il margine di garanzia è calcolato in percentuale alla somma investita e tale percentuale varia da strumento a strumento, da titolo a titolo, ed è riportato tra i dettagli del CFD, così come abbiamo visto nella lezione 2.
Quando il margine di garanzia è alle strette, il broker effettua una margin call, ovvero vi avvisa tramite email, telefono, sms e tutto ciò che avrete fornito per contattarvi. Vi chiederà se aumentare questa garanzia o se preferite chiudere la posizione. Nel caso non riceva risposta, il broker chiuderà la posizione per tutelarsi e per non farvi andare in rosso.

Passa subito all'azione: clicca per aprire subito un conto gratuito su Plus500 e inizia a sperimentare il trading di CFD (tempo richiesto 1 minuto)

Miglior broker per CFD

Broker Vantaggi Deposito Min. Apertura Conto
Plus500
  • Spread bassi
  • Conto demo gratis
100€ Inizia
Markets
  • Conto demo gratuito
  • Quotato London Stock Exchange
100€ Inizia