Cosa Sono i CFD?

Corso cfd
25 agosto 2015
|
0 Comments
|

Questo corso utilizza la piattaforma gratuita Plus500 Il modo migliore per imparare il trading è fare pratica, ti consigliamo di cliccare qui per iscriverti in modalità demo gratuita (tempo richiesto 1 minuto)

Non si può iniziare a parlare di trading se non si spiegano cosa sono i CFD. Infatti, i CFD hanno rappresentato per anni e ancora rappresentano l’anima del trading online. Questi sono infatti degli strumenti che hanno consentito la nascita della negoziazione di titoli da casa, per via della loro natura e funzionamento. In questo corso riguardante i CFD, partiamo proprio dalla loro natura, perciò vediamo cosa sono i CFD e quali sono le caratteristiche che li rendono così affascinanti e potenzialmente profittevoli.

Cosa sono i CFD?

Il termine CFD sta per Contracts For Difference, che in italiano diventa “contratti per differenza”. Si tratta di strumenti finanziari “derivati” poiché il loro valore “deriva” da quello di un altro strumento finanziario (chiamato “sottostante” o “asset”). Ad esempio, se abbiamo un’azione, come può esserlo un’azione APPLE, i CFD su azioni APPLE avranno come sottostante il titolo azionario. La differenza tra un’azione e un CFD sta nel fatto che quest’ultimo rappresenta un contratto negoziabile al rialzo o al ribasso.
Ora, abbiamo capito che l’azione e il CFD sono due cose diverse. Tuttavia, il CFD dipende o meglio deriva dall’azione stessa, perciò il suo valore deriverà dal prezzo dell’azione.

CFD su Azioni ma non solo

I CFD azionari sono soltanto una delle categorie di CFD disponibili nel trading online. Infatti, vi sono anche i CFD sulle materie prime, sugli ETF, sugli indici di Borsa azionari, su obbligazioni e su altri strumenti finanziari. Una volta che avrete tra le mani una piattaforma di negoziazione CFD potrete rendervi conto personalmente di quanti strumenti potrete negoziare. La nostra lunga esperienza ci ha portati a valutare diverse piattaforme di trading, che vi riportiamo sul sito insieme ai link per accedere alle pagine ufficiali. Se desiderate provare una piattaforma per il trading con CFD, vi invitiamo a valutare quelle menzionate sul nostro sito.

Altre importanti differenze tra azioni e CFD

Le Commissioni

Abbiamo visto cosa è un CFD. Ora elenchiamo quali caratteristiche presenta rispetto ad un’azione. Innanzitutto, se volessimo investire in azioni ci dovremmo recare in banca o da un broker tradizionale.

La banca ci proporrà un portafoglio azionario gestito dalla stessa, in cui vi sono azioni che dovrebbero ottenere dei risultati sul lungo termine. I costi di commissione sono moderatamente alti.
Un’altra soluzione è quella del broker tradizionale, adatto a coloro che dispongono di alti capitali e moltissima esperienza, dato che non vi sono portafogli diversificati ma si ha libera scelta sul come e sul quanto investire. Essendoci un filo diretto tra l’uomo sul campo (l’operatore che riporta gli ordini del cliente) e il cliente, i costi di commissione sono molto alti.

Ora, veniamo ai CFD. I costi di commissione rispetto alle due soluzioni precedenti sono irrisori. Infatti, i broker online di CFD non applicano commissioni bensì guadagnano dallo spread (differenza tra prezzo di acquisto e vendita di un titolo nello stesso momento). In questo modo, più operazioni si fanno, più trattengono delle quote che dipendono appunto dallo spread. Per il Forex, ad esempio, i broker online applicano uno spread di 2 pips sull’EUR/USD. Sulle azioni, lo spread dipende dal titolo azionario. Ad ogni modo, i pips fanno da moltiplicatore sull’importo investito e la quota che ne esce costituisce il guadagno del broker.

2. Leva Finanziaria

Probabilmente è la vera attrazione del trading online con CFD. La vedremo meglio in un articolo ad essa dedicata, ma per questa introduzione è bene specificare che si tratta di un meccanismo che consente di negoziare su una quantità di titoli molto più ampia rispetto a quella negoziabile con il capitale effettivo. Una leva 1:100 consentirà di muovere con 1 euro ciò che si poter muovere con 100 euro. In questo modo, i trader possono ottenere risultati economici in tempi molto ristretti e alti profitti (o perdite) in considerazione del tempo utilizzato per le operazioni.

Per questo motivo, il trading con CFD è ottimale per il breve termine, che va dal brevissimo (intraday entro poche ore o addirittura pochi minuti), fino a poche settimane. I vantaggi di ottenere profitti sulle variazioni che intervengono giornalmente rendono questa pratica perfetta per fare dei bilanci giornalieri o settimanali.

Ad influire i prezzi nel breve termine sono soprattutto news finanziarie riguardanti il singolo titolo o il suo settore, perciò cogliendo al volo queste news o anticipandole, si può fare profitto dalle variazioni di prezzo che intervengono.

3. Velocità delle operazioni

L’operatività nel trading con i CFD è in tempo reale. Un clic ci consente di aprire una posizione o chiuderla. L’unica regola da rispettare è quella degli orari di apertura di mercato. Non possiamo contrattare titoli quando il mercato è chiuso. Precisazione ovvia ma non banale.

4. Autonomia operativa

In un investimento tradizionale tramite banca il tutto sarà gestito dall’istituto di credito perciò non potremo effettuare cambiamenti sostanziali. Con il trading online è il cliente a decidere, sempre, su tutto.

5. Burocrazia minima

Per fare trading online occorrono pochi requisiti, tra cui la maggiore età, l’invio di documenti tramite email o fax, la verifica dei propri dati (di cui si occuperà lo staff del broker online). Tutto qui. Non occorre aprire conti correnti particolari o firmare carte di vario genere.

6. Broker CFD affidabili

I broker CFD menzionati sul nostro sito sono affidabili e autorizzati da diverse autorità competenti e regolamenti tra cui CONSOB (per l’Italia), Financial Conduct Authority (a livello europeo), MiFID (a livello europeo). La peculiarità su cui consigliamo di essere pignoli è quella dell’impossibilità di entrare in posizioni debitorie. In parole semplici: vi consigliamo broker con cui non si può andare in rosso. plus500, ad esempio, fornitore leader di CFD, è un ottimo broker poiché non prevede situazioni debitorie per il trader, che potrà negoziare soltanto quanto investito e avere come rischio massimo possibile la stessa cifra.

Passa subito all'azione: clicca per aprire subito un conto gratuito su Plus500 e inizia a sperimentare il trading di CFD (tempo richiesto 1 minuto)

Miglior broker per CFD

Broker Vantaggi Deposito Min. Apertura Conto
Plus500
  • Serietà del brand
  • Piattaforma potente e flessibile
100€ Inizia
Markets
  • Conto demo gratuito
  • Quotato London Stock Exchange
100€ Inizia