Mercati finanzari

I mercati finanziari sono luoghi virtuali dove è possibile ottenere un profitto facendo trading di asset di diverso tipo. Le quotazioni degli asset (valute, azioni, materie prime, criptovalute) variano continuamente sui mercati finanziari e quindi offrono enormi possibilità di guadagno.

I mercati finanziari non sono riservati esclusivamente agli esperti o a coloro che anno un grande capitale a disposizione. Anzi, oggi come oggi è possibile accedere ai mercati finanziari in modo estremamente semplice (anche per un principiante assoluto) e con un capitale iniziale che ammonta a 10 euro nel caso del broker Iq Option e a 100 euro nel caso di tutti gli altri broker.

Per operare sui mercati finanziari con profitto, infatti, è necessario utilizzare i servizi offerti da un intermediario, detto broker. La scelta del broker è cruciale per chi vuole operare sui mercati finanziari: spesso la differenza tra chi perde e chi guadagna con la finanza online dipende esclusivamente dal broker utilizzato. Qui sotto, un elenco dei migliori broker per operare sui mercati finanziari.

Broker Vantaggi Deposito Min. Apertura Conto
IQ option
  • Piattaforma intuitiva
  • Conto demo gratis
10€ Inizia
*Your capital might be at risk
Plus500
  • Spread bassi
  • Conto demo gratis
100€ Inizia
24option
  • Tutti gli strumenti di trading
  • Segnali di trading affidabili gratis
250€ Inizia
bdswiss
  • Rendimento medio Opzioni: 85 %
  • Facilità d'uso
100€ Inizia
eToro
  • Social trading, segui/copia gli esperti
  • Piattaforma molto intuitiva
250€ Inizia

Tutti i broker selezionati e inseriti nella tabella sono autorizzati e regolamentati. Inoltre sono broker che non applicano commissioni sull’eseguito e quindi sono estremamente convenienti.

Mercati finanziari: operare con Plus500

Plus500 è uno dei broker più apprezzati a livello europeo per operare sui mercati finanziari. E’ un broker gratuito e senza commissioni. E’ possibile operare su tutti i mercati finanziari principali (azionario, valutario, materie prime, criptovalute) sia in modalità reale che in modalità demo.

home mette a disposizione strumenti di altissimo valore, in grado di soddisfare le esigenze dei trader più esperti. Allo stesso tempo offre un’interfaccia estremamente intuitiva. Il deposito minimo per iniziare a operare sui mercati finanziari con Plus500 è di 100 euro.

Puoi iscriverti gratis su Plus500 cliccando qui.

Mercati finanziari: operare con eToro

eToro è la soluzione giusta per coloro che vogliono cominciare a operare sui mercati finanziari. Oltre a essere estremamente semplice da utilizzare, persino per chi non ha mai fatto alcun tipo di operazione, offre un servizio innovativo e davvero utilissimo: il social trading.

Grazie al social trading di eToro è possibile esaminare il profilo degli altri investitori iscritti alla piattaforma, verificare i profitti ottenuti e, soprattutto, copiarli in maniera automatica.

Il social trading di eToro ha un duplice vantaggio
: da una parte è possibile ottenere un profitto da subito, anche prima di aver raggiunto un minimo livello di esperienza. Dall’altra, è possibile imparare a operare sui mercati finanziari copiando i grandi.

Con eToro è possibile operare su tutti i migliori mercati finanziari: forex, borse, materie prime, criptovalute, utilizzando una piattaforma facile e soprattutto sfruttando i vantaggi del social trading.

Puoi iscriverti gratis su eToro cliccando qui.

Mercati finanziari: operare con Iq Option

Iq Option è un broker per operare sui mercati finanziari con una piattaforma efficace ed intuitiva. E’ molto apprezzato perché consente di cominciare con un capitale iniziale di appena 10 euro. Nessun altro broker consente di cominciare a operare sui mercati finanziari con una somma così bassa.

Iq Option, inoltre, offre la possibilità di operare sui mercati finanziari in modo simulato, tramite un conto demo.

Iq Option mette a disposizione praticamente tutti i mercati finanziari: valute, azioni, materie prime, criptovalute.

Puoi iscriverti gratis su Iq Option cliccando qui.

Mercati finanziari cosa sono

Abbiamo accennato all’inizio di questo articolo ad una definizione di mercati finanziari. Su molti siti, anche apparentemente autorevoli, abbiamo trovato una risposta completamente sbagliata alla domanda: Che cosa sono i mercati finanziari?

Sul sito di CONSOB, che dovrebbe essere l’autorità di riferimento in Italia per il trading finanziario, troviamo:

I mercati finanziari sono i “luoghi” dove è possibile acquistare o vendere strumenti finanziari (azioni, obbligazioni, derivati, quote di fondi ecc.).

La definizione non è sbagliata ma è sicuramente incompleta. Oggi, sui mercati finanziari non ci si limita a comprare o a vendere ma si opera soprattutto mediante strumenti derivati.

I derivati sono particolari strumenti finanziari il cui valore dipende da un altro asset, detto sottostante. Spesso si pensa che i derivati siano complessi da capire e da utilizzare ma in realtà non sempre è vero.

Alcuni degli strumenti finanziari più semplici, i Contratti per Differenza (CFD) sono appunto derivati.

La maggior parte dei piccoli investitoti di successo opera sui mercati finanziari utilizzando i CFD. I vantaggi dei CFD sono innumerevoli. Ecco i principali:

  • Si guadagna sia quando il prezzo dell’asset sale, sia quando scende
  • E’ possibile operare senza commissioni (se si scelgono i migliori broker)
  • E’ possibile fare pratica con un conto demo (se si scelgono i migliori broker)
  • Sono semplici e intuitivi da usare
  • Non si paga l’imposta di bollo sul deposito titoli
  • E’ possibile operare a leva per moltiplicare i profitti


Come si vede i CFD sono uno strumento potente e flessibile
. Per cominciare a operare sui mercati finanziari con una piattaforma CFD basta un investimento iniziale che nella maggior parte dei casi ammonta a 100 euro, ma ci sono broker come Iq Option che richiedono il deposito di appena 10 euro.

Principali mercati finanziari

Esistono numerosi mercati finanziari dove è possibile speculare per ottenere un profitto. I principali mercati finanziari sono:

  • Mercato forex
  • Mercato azionario
  • Mercato delle materie prime
  • Mercato delle criptovalute

Mercato forex: cos’è e come funziona

Il Forex è l’abbreviazione che gli addetti ai lavori utilizzano per il termine “FOReign EXchange”, ovvero uno scambio di valute straniere, solitamente utilizzato per fare trading online all’interno dei mercati finanziari, da parte degli investitori e degli speculatori.

Una coppia di valute può essere infatti o venduta oppure comprata. Questo significa che attraverso il trading online è quindi possibile sia investire al rialzo che al ribasso, guadagnando in diverse situazioni di mercato.

Per capire come funziona il Forex, è necessario prima di tutto immaginare una situazione quando ci si aspetta che il Dollaro USA perda di valore nei confronti dell’Euro. Un trader Forex in una situazione del genere procederà a vendere i Dollari USA, acquistando gli Euro. Se l’Euro aumenta dunque di valore contro il Dollaro USA, il potere d’acquisto degli euro contro il Dollaro sale. In questo caso quindi, il trader può decidere di acquistare i dollari con i propri euro, avendo più dollari rispetto all’ammontare iniziale, registrando dunque un profitto.

Si tratta di un processo che risulta essere molto simile al trading azionario. Un trader che effettua trading di azioni, le comprerà nel caso in cui è “abbastanza sicuro” che queste azioni possano aumentare di prezzo in futuro, oppure le venderà allo scoperto nel caso in cui dovesse credere che i titoli azionari dovessero perdere terreno.

Il mercato del Forex si basa semplicemente sulle coppie Forex. Il Forex è ciò che determina il valore delle svariate valute.

Il mercato del Forex è il più grande mercato al mondo, i cui scambi vengono condotti in base agli svariati partecipanti del mercato distribuiti geograficamente.

È estremamente difficile che le varie valute abbiano lo stesso valore, ed è inoltre estremamente improbabile che le due valute abbiano invariato il solito rapporto di valore per un periodo di tempo non proprio breve. Nel Forex, il valore reciproco di due valute cambia in maniera alquanto costante.

Mercato azionario: cos’è e come funziona

Prima ancora di iniziare ad investire all’interno del mercato della borsa, il primo passo da fare è quello di iniziare a capire le varie dinamiche che regolano questo business. Ecco dunque una guida di trading per la Borsa che ti aiuterà ad investire nel migliore dei modi.

Il mercato azionario è il luogo dove avvengono un gran numero di contrattazioni che hanno come protagonista principale le azioni, ovvero tutte quelle quote di capitale societario.

La Borsa italiana è la Borsa di Milano
, dove sono contenute le azioni delle aziende quotate in Italia.

I mercati azionari sono solitamente divisi in due grandi tronconi:

  • Mercato Primario: dove vengono negoziati i titoli di nuova emissione;
  • Mercato Secondario: dove vengono negoziati i titoli già in circolazione;

Le azioni sono essenzialmente il punto cardine di una borsa. Con le azioni, ogni società può venire dunque acquistata oppure venduta in base al suo prezzo, che è il valore di mercato. Questo prezzo si evolve dunque in continuazione.

Per le leggi della domanda e dell’offerta, i prezzi delle azioni sono in continuo mutamento. Il prezzo si evolve in continuazione, in base anche a svariati fattori tecnici e fondamentali.

Cosa è che spinge un investitore ad acquistare le azioni di quella precisa società in quel preciso momento?

Sono sicuramente moltissimi i fattori, ma solitamente si considera l’andamento della società (come lo stato di salute e le prospettive future) e le notizie sull’azienda.

Mercato materie prime: cos’è e come funziona

Il mercato delle materie prime è senza dubbio uno dei più importanti metodi d’investimento attualmente esistenti. Le materie prime, oggi chiamate “Commodities”, sono lo strumento finanziario che viene scelto da parte dei traders di tutto il mondo. Solitamente infatti, all’interno del portafoglio di qualsiasi trader professionista, è necessario che sia presente un elemento di diversificazione nelle materie prime.

All’interno del mondo delle materie prime, sono presenti moltissimi sottostanti. Le materie prime presenti in natura sono infatti svariate. Tuttavia principalmente le commodities più importanti sono soltanto tre:

  • Oro
  • Argento
  • Petrolio

È importantissimo infatti cercare di non fare confusione, e con le materie prime è molto facile in quanto quelle presenti sono moltissime.

Per investire all’interno delle materie prime, si utilizza l’analisi fondamentale e l’analisi tecnica.

L’analisi fondamentale è lo studio di tutte quelle notizie che vanno ad incidere sul prezzo della materie prime. Si tratta di un aspetto che influisce molto sull’andamento delle news.

L’analisi tecnica è invece l’utilizzo dei grafici e di tutti gli altri strumenti di analisi matematica.

Le materie prime sono spesso considerate dei “rifugi sicuri”. Spesso infatti quando l’avversione al rischio aumenta a causa di instabilità macroeconomiche o geopolitiche, gli “smart-money” si spostano sulle materie prime, di gran lunga più sicure e stabili rispetto ai classici metodi d’investimento.

Mercato Criptovalute: cos’è e come funziona

Il mercato delle criptovalute è l’astro nascente degli investimenti online. Ogni anno continua a salire ed a mettere in crisi i metodi d’investimento “classici” che vedono erodersi sempre più quote di mercato.

Le criptovalute sono delle valute elettroniche digitali. L’esponente più importante nel mondo delle criptovalute è il Bitcoin, ed è senza dubbio l’esempio più calzante per cercare di spiegare brevemente che cosa sono e come funzionano le criptovalute.

La criptovaluta del Bitcoin è la cryptomoneta più famosa al mondo, con il prezzo più alto e con la capitalizzazione più alta.

Si tratta di una valuta digitale denominata “Cash Digitale” che funziona soltanto attraverso internet, e che consente di inviare e ricevere pagamenti online senza l’utilizzo di intermediari ma con un software sul proprio il computer che si connette attraverso una rete decentralizzata, gestita da utenti appassionati e non da banche.

Si tratta di un metodo anonimo che consente di inviare e ricevere pagamenti peer-to-peer con il massimo della privacy, al costo di una commissione che viene redistribuita agli appassionati che mettono a disposizione la propria potenza di calcolo per consentire il trasferimento del denaro.

Le criptovalute in generale, vengono considerate il “denaro del futuro” grazie al fatto che non contano su un ente centralizzato ed è praticamente impossibile cercare di fermare la loro evoluzione.

Su quale mercato finanziario investire?

Molti principianti, persone che si avvicinano per la prima volta all’investimento sui mercati finanziari, non sanno da dove cominciare. In effetti chi inizia con eToro può limitarsi a scegliere i migliori investitori da copiare in base ai profitti realizzati in passato. Saranno loro, poi, a decidere su quali mercati puntare.

E gli altri? La maggior parte degli investitori di successo (sia esperti che principianti) non si fissano su un unico mercato finanziario ma puntano sempre a investire sul mercato che, in un dato momento, è più profittevole.

Ad esempio, se ci sono cambiamenti dei tassi applicati dalle banche centrali potrebbe essere conveniente investire sul forex, se scoppia una guerra in Medio Oriente può essere conveniente investire sul petrolio.

E’ evidente, poi, che ogni investitori potrebbe sviluppare una sua preferenza personale per alcuni mercati finanziari rispetto agli altri. Il successo, quando si investre nei mercati finanziari, dipende anche dalla conoscenza del mercato, conoscenza che si può accumulare con un minimo di studio e soprattutto con la pratica.

Mercati finanziari in tempo reale

I mercati finanziari sono caratterizzati da un livello di volatilità più o meno elevato. Questo significa che le quotazioni degli asset possono cambiare in tempo reale in maniera anche rapida. Il grafico qui sopra mostra l’andamento del Bitcoin. Il Bitcoin è uno degli asset finanziari caratterizzati da un più elevato livello di volatilità.

Grazie ai CFD, che consentono di ottenere un profitto sia quando il valore sale sia quando scende
, operare su asset volatili è un grande vantaggio.

Ma perché cambia il valore di un asset quotato sui mercati finanziari? Semplice: come sempre in economia, tutto dipende dalla legge della domanda e dell’offerta. Se gli operatori comprano un asset finanziario allora il suo valore sale, se invece lo vendono allora il suo valore scende. Il ragionarmento vale, ovviamente, anche nel caso più sofisticato in cui si utilizzano strumenti derivati per operare sui mercati finanziari. In questo caso, il valore sale se gli operatori operano prevalentemente al rialzo, scende se invece prevale il ribasso.