Comprare Azioni Amazon: Guida Completa

comprare azioni amazon
11 settembre 2018
|
0 Comments
|

Comprare azioni Amazon è una scelta fatta da tantissimi trader e non a caso. Il colosso di Seattle, come vedremo tra poco, è un’azienda che continua a macinare successi. Se sei qui, significa che stai pensando di fare trading sui suoi titoli azionari. La guida che abbiamo preparato fa giusto al caso tuo. Come potrai vedere, contiene consigli per fare trading sulle azioni Amazon e informazioni su Plus500 (apri qui il conto demo), un broker molto utile per chi vuole operare con sicurezza.

Come vedi, per agevolare la tua lettura abbiamo creato anche un indice. Grazie ad esso, potrai scegliere gli argomenti che più ti interessano e approfondirli.

Comprare azioni Amazon in Banca è ancora conveniente?

Fino a qualche anno fa, l’immagine che veniva in mente quando si sentiva parlare di azioni era quella del singolo utente che si recava in banca o affidava il suo portafoglio di investimenti a un professionista esperto. Oggi, come ben sai, la situazione è molto diversa.
Con il trading online abbiamo la possibilità di operare dovunque grazie ai nostri laptop e smartphone. Attenzione: questa facilità di accesso non significa automaticamente che si possa iniziare a fare trading da zero. Come in tutte le cose ci vogliono impegno e pazienza e, soprattutto, conoscenza degli strumenti giusti.

I più importanti sono senza dubbio i CFD. Acronimo per Contracts for Difference, questi strumenti derivati sono la soluzione migliore per fare trading sulle azioni Amazon. La loro caratteristica principale riguarda il fatto che consentono di operare replicando l’andamento dell’asset.
In concreto, non obbligano all’acquisto di nessun asset e tutelano dal problema della volatilità, tipica soprattutto del comparto azionario. Un altro aspetto interessante riguarda la possibilità di guadagnare anche quando l’asset perde quota. Il trader, infatti, deve azzeccare l’andamento dell’asset e aprire la posizione giusta tra long e short.

Risulta chiaro che comprare azioni Amazon in banca o tramite un libero professionista attivo nel brokeraggio non rappresenta più la soluzione migliore oggi. I CFD, infatti, sono anche molto economici, dato che l’unico onere che richiedono è lo spread.
Dal momento che sono prodotti a leva, è bene fare molta attenzione. Con la leva finanziaria vengono infatti amplificate le perdite oltre che i guadagni. Alla luce di tale aspetto, quando si decide di comprare azioni Amazon, è importante iniziare con il conto demo, di cui vedremo i vantaggi nelle prossime righe.

comprare azioni amazonAzioni Amazon previsioni: cosa succederà ai titoli del colosso?

Cosa dicono le previsioni sull’andamento delle azioni Amazon? Prima di dare una risposta in merito, è il caso di considerare diversi aspetti, che possono aiutarci a capire meglio come vanno le cose. In ogni caso, è bene specificare che, negli ultimi anni, le azioni Amazon hanno concretizzato ottime performance, con una crescita superiore al 50% dal 2016 al 2017. I risultati positivi appena ricordati non sono un caso. Amazon, infatti, è un caso davvero particolare. Prima di tutto, si tratta di una realtà aziendale guidata dal suo fondatore. Questo, numeri alla mano, rappresenta un aspetto favorevole al successo del gruppo.

Bezos, che ha fondato Amazon nel lontano 1994, ne possiede il 16% circa del capitale azionario. Ciò significa che ha tutto l’interesse a favorire la crescita della sua creatura. Assieme a questi aspetti, bisogna ricordare anche che Amazon è una realtà che punta molto alla fidelizzazione. Grazie all’ottimizzazione di comparti come il customer care, si pone infatti l’obiettivo di sbaragliare ancora di più i competitor, facendo sì che gli utenti si sentano sempre ascoltati anche quando incontrano delle criticità.

Da sottolineare è anche la qualità del processo di evasione degli ordini, così come l’espansione verso numerosi settori di business, dal food delivery ai video on demand.

A rendere ancora più solido il successo di Amazon ci pensano un sito estremamente usabile e un programma Premium come Prime, che continua a conquistare utenti. Un ulteriore aspetto da considerare riguarda la crescita dell’e-commerce. Guardando allo scenario USA, notiamo un aumento esponenziale. Negli ultimi anni, i numeri sono raddoppiati. Nel terzo trimestre dello scorso anno, invece, è stata registrata una crescita del 10% circa.

Con ottime prospettive di crescita sul piano internazionale, il comparto delle vendite online mira a raggiungere numeri ancora più alti ora del 2020. Amazon si colloca in tutto questo con un ruolo di player di indubbia potenza di fuoco. Per capirlo ulteriormente, basta considerare il lancio di Amazon Fresh, servizio di consegna di generi alimentari. Questo scenario rende il colosso di Bezos una grande opportunità per chi vuole fare trading. Le previsioni sull’andamento delle azioni sono ottime, anche se, ribadiamo, con i CFD è possibile guadagnare anche in caso di perdita di quota dei suddetti titoli.

Concludiamo questa parentesi ricordando che Amazon è quotata in Borsa dal 1995 e che le sue azioni contribuiscono al calcolo dell’indice Nasdaq. La capitalizzazione di mercato del 2017 ha superato i 430mila milioni di dollari e che gran parte del capitale della società è detenuto da investitori istituzionali come Vanguard Group e Baillie Gifford.

Negli anni passati, però, Amazon ha gettato delle basi molto importanti per il suo successo. Nel 1999, il gruppo di Jeff Bezos ha acquistato Alexa e il sito accept.com e il portale exchange.com. Nel 2003, invece, Amazon ha acquistato CDNow. Per quanto riguarda gli anni successivi al 2000, è il caso di citare l’acquisizione del sito di scarpe Zappos. Nel 2017, invece, il colosso di Jeff Bezos ha acquisito Souq, una società di distribuzione tramite internet che opera in Medio Oriente, un mercato in cui Amazon faceva fatica a essere presente.

Amazon: elenco dei prodotti e dei servizi

Prima di entrare nel vivo delle regole per comprare azioni Amazon con sicurezza, passiamo un attimo in rassegna i principali prodotti/servizi del gruppo. Partiamo ricordando il marketplace, tra i siti più visitati al mondo. In questo caso, i guadagni arrivano dalle commissioni sui prezzi di vendita e dalle spese di gestione. Da citare è anche il programma Amazon Prime, che consente agli utenti di usufruire di consegne molto rapide a fronte di una bassissima fee mensile.

Amazon propone anche il lettore digitale Kindle, un punto di riferimento dal 2007 per i libri digitali. Degno di citazione è anche il servizio on demand Amazon Video. Lanciato nel 2016, si è proposto fin da subito come player dirompente in un mercato dominato da colossi come Netflix.

Come non ricordare poi il servizio di consegne Amazon Lockers? Realtà dal 2015, si basa su consegne automatiche a Milano e a Roma per l’Italia e in numerose città internazionali. Tramite il suddetto servizio, gli utenti possono ritirare i prodotti ordinati tramite il marketplace presso alcuni centri commerciali.

Nel 2016, invece, Amazon ha fatto il suo primo passo nei servizi di trasporto, stringendo una partnership con una realtà di noleggiatori di aerei e noleggiando per un periodo compreso trai 5 e i 7 anni alcuni Boeing 767 Cargo. L’obiettivo? Smarcarsi sempre di più dal ricorso a compagnie cosiddette tradizionali, come per esempio UPS.

Sempre al 2016 risale la dichiarazione relativa alla trattativa con il governo UK per iniziare un progetto di consegna di pacchi di piccole dimensioni tramite droni. In questo modo, si arriverebbe ad abbattere il tempo delle consegne, riducendolo a massimo 30 minuti.

Il 2016 è stato un anno davvero speciale per Amazon, che ha annunciato anche l’apertura di Amazon Go, il primo supermercato senza casse, per ora in fase di testing e accessibile solo ai dipendenti del gruppo di Seattle.

Trading azioni Amazon: come ottimizzare l’approccio

Quando si parla di trader che scelgono di operare con le azioni Amazon, è importante ricordare che esistono diverse indicazioni utili, che consentono di ottimizzare il proprio approccio. Chi specula sulle azioni Amazon, deve per esempio tenere alta l’attenzione sulla pubblicazione dei risultati della società. A seconda dei parametri in merito, infatti, il valore dei titoli può salire o scendere.

Da non trascurare è anche il lancio di nuovi prodotti/servizi o dell’acquisizione di una nuova società. In questi momenti, infatti, i titoli di Amazon possono risultare influenzati. Un altro consiglio molto utile è quello di tenere sotto controllo la tendenza del Nasdaq.

Da tenere in conto sono anche alcune piccole problematiche, come per esempio quelle legate alla contraffazione dei brevetti che, da qualche anno a questa parte, stanno erodendo la fiducia degli azionisti. Un altro contro non indifferente è la tenuta dei server hosting della piattaforma, che non garantiscono sempre performance ottimali.

Ricordiamo infine che, con le fluttuazioni del tasso di cambio, la redditività del gruppo può risultare a rischio. Dati alla mano, però, i pro sono decisamente più dei contro!

Dopo questa premessa, è arrivato il momento di parlare dei contesti migliori per comprare azioni Amazon. Si tratta dei broker online legali, piattaforme che consentono di operare anche con altri asset, dalle criptovalute, alle materie prime, fino agli indici di Borsa.

Noi ci soffermeremo in particolare su Plus500 (inizia qui la tua esperienza di trading), ma è bene ricordare che esistono diversi altri broker. Ciascuno si distingue per caratteristiche specifiche, ma anche per alcuni tratti comuni che devono essere tenuti presenti da chi è alle prime armi con il trading online.

In primo piano ricordiamo la legalità. Broker come Plus500 sono autorizzati da autorità di controllo come la Consob e la FCA. Sono inoltre dotati di licenza Cysec. Questi due requisiti sono fondamentali per la sicurezza delle operazioni. Se non sono presenti riferimenti in merito, è il caso di cliccare in alto a destra e di cambiare riferimento.

Un’altra peculiarità di Plus500 e altri broker è la gratuità. Le piattaforme in questione, infatti, non applicano commissioni, ma hanno solo lo spread, differenza tra bid e ask, come onere economico da considerare. Come già ricordato, consentono anche di aprire un conto demo gratuito e illimitato.
Grazie ad esso, è possibile esercitarsi e impratichirsi con le caratteristiche del broker e dell’asset senza rischiare il capitale. Il conto demo, come già detto, è illimitato, ma non deve essere considerato un’opzione perenne. Dopo un paio d’ore, infatti, è il caso di aprire quello con denaro reale, l’unica soluzione per toccare con mano le vere caratteristiche del trading online, contraddistinto da un rischio impossibile da eliminare.

Detto questo, possiamo entrare nel vivo delle caratteristiche del broker Plus500, uno dei migliori per il trading con le azioni Amazon e non solo.

Plus500: come funziona e perché sceglierlo per il trading con le azioni Amazon

Plus500 (apri qui il conto demo) è un broker che si contraddistingue per una caratteristica particolare: si tratta del principale fornitore di CFD al mondo. Online dal 2008, è un broker che risponde alle normative internazionali. Legato a diverse controllate quotate sulla Borsa di Londra, è sicuro e apprezzato a livello internazionale.

Come già ricordato, consente di fare trading su diversi asset oltre alle azioni. Chi vuole rimanere in questo ambito, oltre ai titoli di Amazon può trovare azioni di altre società, come per esempio Facebook, Google, Apple. Chi vuole iniziare a comprare azioni Amazon, ribadiamo, ha la possibilità di esercitarsi con il conto demo. Aprirlo è questione di pochi minuti. Vediamo nelle prossime righe come bisogna procedere.

Plus500 demo: come aprirlo

Con il conto demo Plus500 (clicca qui per attivarlo), è possibile esercitarsi sul trading azioni Amazon senza rischiare il capitale. Aprirlo è molto semplice. Bisogna innanzitutto accedere alla home del sito. A questo punto, bisogna cliccare su “Inizia a fare trading adesso“.
Una volta cliccato su questo pulsante, ci si trova davanti a una pagina che presenta la possibilità di scegliere tra il conto demo e il conto con denaro reale. Da questa pagina, si può scaricare anche l’app dedicata del broker. Dopo aver confermato il tutto, ci si trova davanti a una schermata molto simile a quello che vedi qui sotto.

comprare-azioni-amazon

Si tratta di un ambiente di trading all’insegna della semplicità, dove è possibile gestire le posizioni con i CFD aprendole e chiudendole in pochi secondi. Come già detto, si tratta di un ambiente virtuale. La principale caratteristica del conto demo è infatti quella di non richiedere alcun investimento in capitale reale. Dopo 1/2 ore di utilizzo, è il caso di passare al conto con denaro reale.

Per aprirlo basta davvero poco. Dal momento che Plus500 (inizia qui la tua esperienza di trading) è un broker market maker, chi vuole iniziare a utilizzarlo per fare trading con le azioni Amazon deve considerare un deposito minimo di 100 euro.

Il suddetto, può essere effettuato in diversi modi, Si può ricorrere alle carte di credito/debito del circuito Visa/Mastercard, ma anche al bonifico o ai portafogli elettronici Skrill e Paypal. Quando si parla dei depositi su Plus500 e altri broker legali, è il caso di ricordare che vengono custoditi su conti diversi rispetto a quelli principali del broker.

In questo modo, si tutelano le sostanze degli utenti preservandole in caso di problemi a carico della piattaforma di cui stiamo parlando.

Non c’è che dire: Plus500 è davvero un broker che vale la pena prendere in considerazione quando si decide di iniziare a comprare azioni Amazon. Legale e semplice da gestire, consente di trovare l’asset di proprio interesse cliccando in alto sulla schermata principale.

Si tratta anche di una piattaforma che non fa alcuna promessa di guadagno stratosferico. Plus500 (clicca qui per aprire il conto demo), come tutti gli altri broker regolamentati, sottolinea che il trading con denaro reale è un modo per mettere a rischio il capitale.
Ok, siamo d’accordo che con i CFD ci si tutela dalla volatilità e che è possibile guadagnare anche quando le azioni Amazon (o altri asset) perdono quota, ma non dimentichiamo che abbiamo a che fare con prodotti a leva. Ciò significa che, oltre ai guadagni, vengono amplificate anche le perdite. Per evitare problemi da questo punto di vista è consigliabile familiarizzare bene con i meccanismi di stop loss, che indicano al broker quando è arrivato il momento di arrestare le perdite.

Conclusioni

Comprare azioni Amazon può rivelarsi un’ottima scelta anche per chi è alle prime armi nel mondo del trading online. Come abbiamo visto in questi paragrafi, per operare con sicurezza è necessario scegliere strumenti e broker giusti. Facciamo ora un passo in più, parlando di un approccio strategico che può aiutare tantissimo. Si tratta del Money Management, una strategia tanto semplice quanto importante. Cosa prevede? Il primo passo da fare consiste nel dividere il capitale in più parti. Ciascuna di esse deve essere assegnata a un singolo asset o a una specifica operazione.

In linea di massima, bisognerebbe puntare ogni volta non più del 5% del capitale. In questo modo, si evita di trovarsi nei problemi in caso di diverse operazioni infelici una dopo l’altra.