ETF Argento

Gli ETF Argento sono tra gli strumenti più utilizzati dagli investitori professionali per investire su questa specifica materia prima. Gli Exchange Traded Fund sono una particolare tipologia di fondi a gestione passiva, negoziabili allo stesso modo delle azioni, che consentono di investire in argento in modo alternativo rispetto all’acquisto di argento fisico o di futures. Gli ETF argento sono infatti strumenti molto pratici e dai costi molto bassi, la cui logica è quella di seguire la performance di particolari indici e benchmark.

Per approfondire, consulta la nostra pagina informativa sugli ETF.

Sugli questi strumenti si può investire in modo tradizionale, contattando i gestori del fondo, oppure tramite CFD su ETF Argento, che consentono di negoziare online da casa, con una liquidità molto inferiore e funzioni facilmente impostabili per la gestione del rischio. La migliore piattaforma in assoluto per operare sugli ETF Argento è Plus500. Plus500 è completamente gratuita e non applica commissioni. Il capitale minimo per operare è di appena 100 euro. Clicca qui per iscriverti gratis a Plus500.

Ricerca sul migliore ETF Argento

La costante ricerca dei migliori trade e investimenti non può non includere quella relativa al migliore ETF argento disponibile sulla piazza. A tal proposito, vi sono diverse alternative interessanti. Ad esempio, i ProShares Ultra Silver (AGQ). Questo fondo di tipo Exchange Traded Fund ha come obbiettivo quello di replicare il doppio della performance del prezzo dell’argento stabilito dal Fixing di Londra. Al fine di perseguire questo obbiettivo, il fondo AGQ utilizza diversi strumenti finanziari, esponendosi in modo tale che le performance vadano ad essere quanto più vicine al 200% del benchmark menzionato.

Un’altra soluzione per investire in ETF argento è data dalla Lyxor, una società molto rinomata che offre ottime soluzioni per l’investimento su fondi, tra i quali vi sono tipologie dedicate all’argento, oltre che ad altre specifiche materie prime.

ETF su argento Fisico

Tra le varie tipologie di ETF Argento vi è quella che fa riferimento all’argento fisico. Un esempio è dato dall’ETF Silver Trust (SLV), caratterizzato da una esposizione diretta sull’argento fisico, custodito in casseforti presso banche di Londra. Questo fondo è dedicato a quegli investitori a cui interessa l’andamento del prezzo dell’argento fisico quotato dal Fix di Londra.

Va evidenziato che gli ETF su argento fisico comportano costi più elevati rispetto a quelli non fisici, ma che tuttavia si presentano più liquidi sul mercato e quindi più facilmente (e velocemente) negoziabili.

CFD su ETF Argento, perché conviene?

Come già evidenziato nell’introduzione, oltre alle modalità di investimento su ETF tradizionale vi è anche la possibilità di negoziare CFD su ETF argento. I CFD sono strumenti soggetti a leva finanziaria, perciò consentono di negoziare su un determinato numero di ETF con una liquidità molto ridotta.
Ad esempio, uno dei broker CFD più importanti al mondo, Plus500, consente di fare trading su ETF con leva pari a 1:100 e quindi negoziare ETF a 1/100 del loro valore effettivo.

Un aspetto da evidenziare a proposito dei CFD è che consentono di operare anche al ribasso, aprendo posizioni di tipo “short”.

Plus500 non applica alcun tipo di commissione sul trading ETF. Clicca qui per iscriverti gratis a Plus500

ETF Argento, previsioni

L’argento ha un vantaggio rispetto alle altre materie prime, ovvero quello di mostrare dei movimenti di prezzo più pacati. Infatti, il mercato delle materie prime è caratterizzato da alta volatilità, soprattutto se si pensa ai movimenti del prezzo del petrolio.

Per fare delle previsioni sugli ETF argento andranno tenuti in considerazione alcuni fattori.

Il primo fattore da considerare è il prezzo aggiornato dell’argento così come quotato sul Fix di Londra. Come abbiamo visto, sono infatti numerosi gli ETF che si basano su tale prezzo.

Il secondo fattore è dato dal mercato inteso come richiesta e scorte. Infatti, tali valori possono essere notati prima che il loro valore si rifletta sul prezzo dell’argento. Ciò favorirà ovviamente chi attuerà una giusta analisi e una giusta previsione sul nuovo prezzo dell’argento. A tal proposito, ad esempio, va tenuto conto che l’argento fa parte della categoria dei metalli preziosi e dei beni rifugio, perciò il suo prezzo potrà sicuramente trovare una spinta verso l’alto nei momenti in cui vi sia una situazione economica ambigua. Un rialzo sarà ancora più probabile nei momenti in cui vi sia una e vera propria crisi economica internazionale, anche se questa particolare situazione è molto più rara.

Nel caso in cui le condizioni di mercato spingano verso il basso, il trading con i CFD su ETF argento consentirebbero di aprire posizioni short (al ribasso) e quindi ottenere risultati economici anche da un ribasso del prezzo dell’argento o dei benchmark di riferimento seguiti dagli ETF.

iShares Silver Trust

17 dicembre 2015
|
0 Comments
|

L’ETF iShares Silver Trust (SLV) ha come obbiettivo quello di seguire le performance del prezzo spot dell’argento al netto delle spese, attraverso l’utilizzo di lingotti d’argento custoditi in Inghilterra. Il Silver Trust quindi prevede una diretta esposizione sull’argento, che viene custodito […]

Continua

ProShares Ultra Silver

17 dicembre 2015
|
0 Comments
|

L’ETF ProShares Ultra Silver (AGQ) è un fondo che cerca di tracciare le performance del prezzo dell’argento deciso dalla Fixing di Londra con una leva 1:2 (2x), in dollari americani. Al fine di centrare questo obbiettivo il fondo non deterrà direttamente o fisicamente argento […]

Continua