Trading sul Gas Naturale

Come fare trading sul gas naturale
27 ottobre 2017
|
0 Comments
|

Il trading sul gas naturale rappresenta una vera e propria attrazione per tutti gli investitori che preferiscono fare pronostici sul breve termine, e per tutti coloro che praticano trading online utilizzando le piattaforme messe a disposizione dai broker. La motivazione alla base di tale successo è data dalla forte dinamicità di questa materia prima, che va ad incrementare la sua volatilità e quindi le potenzialità di profitto in tempi brevi.

A tal proposito consigliamo di valutare attentamente quanto segue: negoziare sul gas naturale può portare profitti in poco tempo, ma con la stessa forza può causare specularmente delle perdite, con la stessa velocità. Per questo motivo consigliamo il trading sul gas naturale soltanto a quegli utenti che abbiano maturato una certa esperienza nel trading online e una certa padronanza della piattaforma di negoziazione. Per chi desidera passare dal trading demo al trading reale su gas naturale, consigliamo di partire da somme contenute.

Futures su gas naturale

I futures o contratti futures sono gli strumenti tradizionalmente utilizzati per negoziare gas naturale. Con questi strumenti finanziari due parti si accordano circa l’attuazione di una compravendita ad una determinata data, per una determinata quantità e per un determinato prezzo. L’obbiettivo di chi compra è che nel frattempo il gas naturale salga di prezzo rispetto al giorno della stipulazione del contratto, mentre per chi vende l’obbiettivo è esattamente l’opposto.

Uno dei circuiti più importanti per la compravendita di futures su materie prime e in particolare per il gas naturale è il Future-CME, in cui i prezzi si basano sulla consegna all’Henry Hub in Lousiana. I Futures Henry Hub Natural Gas (NG) offrono attività di copertura significative, un elemento ottimale per gestire il rischio di alta volatilità. Inoltre, i futures sul NG della Henry Hub offrono anche transazioni efficienti, con ottima operatività su aperture e chiusure.

A proposito dei futures gas naturale va precisato che rappresentano i terzi futures su materie prime al mondo per volume di transazioni e che sono utilizzati in larga scala come benchmark per il prezzo del gas naturale (che comunque è in crescita continua come fonte di energia globale e degli Stati Uniti).

CFD su gas naturale

A differenza dei futures, con i CFD si può procedere in modo più snello e anche completamente da casa, comodamente online dal proprio computer o addirittura da tablet o smartphone. Inoltre, si può chiudere una posizione anche dopo poche ore averla aperta (o persino pochi minuti) e ottenere così risultati economici in breve tempo.

Nei CFD infatti, così come descriviamo dettagliatamente nel nostro corso sul trading CFD, è l’utente a decidere in autonomia quando chiudere una posizione, se ad esempio il risultato ottenuto fino ad un certo momento viene ritenuto soddisfacente.

I CFD sul gas naturale sono anch’essi contratti, infatti sono Contratti per Differenza, e consentono di realizzare profitti dalle variazioni di prezzo del titolo, che replica quello di un sottostante, che nel caso dei CFD gas naturale è rappresentato dai futures Gas Naturale.

Qui di seguito riportiamo il grafico in tempo reale dei CFD su Gas Naturale forniti dal broker Plus500, il cui sottostante di riferimento è costituito dai futures della Future-CME. Il prezzo dei CFD comprende anche una percentuale di spread che il broker applica all’apertura della posizione, per il servizio offerto.

Come si fa trading sul gas?

Per fare trading sul gas occorre iscriversi aprire un conto con un broker online che offre successivamente accesso alla propria piattaforma di negoziazione con cui operare.

L’iscrizione solitamente può essere di due tipi: demo o reale. L’iscrizione demo dà accesso alla piattaforma con cui generalmente si opera con denaro reale, ma con la caratteristica di poter operare con denaro virtuale. Si tratta di uno strumento potenzialmente utile per praticare e soprattutto imparare praticando.

Il conto reale offre invece l’accesso alla piattaforma reale con la possibilità di operare da subito con denaro reale. A chi non ha esperienza consigliamo di prendere confidenza con la piattaforma utilizzando il conto demo e quindi passare al conto reale soltanto dopo un buon periodo di prova.

Una volta che si accede alla piattaforma è semplice trovare il gas naturale nell’elenco delle materie prime disponibili.

Tra le migliori piattaforme di trading consigliamo Plus500 che è completamente gratuita e senza commissioni. Clicca qui per il tuo conto gratuito su Plus500.

gas-e-petrolio

Fattori che agiscono sul prezzo del gas naturale

A prescindere che si intenda investire a lungo termine o fare trading sul breve termine, è decisivo conoscere quali fattori influenzano il prezzo del gas naturale sul mercato.

Uno dei principali fattori da considerare è quello atmosferico dei paesi compratori o consumatori. Infatti, poiché il gas naturale viene utilizzato soprattutto per il fine del riscaldamento, un inverno molto più caldo del solito non può che far scendere la domanda e quindi di conseguenza anche il prezzo del gas. A tal proposito, come nota informativa, va specificato che la composizione del NG è formata soprattutto dal metano, anche se in realtà presenta componenti minori quali etano, propano, pentano, butano e altri ancora.

Un altro fattore da considerare è sicuramente il prezzo del petrolio, che influenza per diverse ragioni praticamente tutte le materie prime. Il prezzo del gas e il prezzo del petrolio vanno a braccetto, anche perché gas e petrolio si trovano negli stessi giacimenti quindi laddove venga ricercato più petrolio, si troveranno di conseguenza anche più giacimenti di gas. Inoltre, resta ovviamente il fattore del prezzo che risponde a dinamiche di mercato causate dalle stesse esigenze di consumo.