Broker Forex Scalping

scalping-forexFare trading sul Forex ha delle potenzialità incredibili ed anche un principiante fa presto a rendersene conto, specie dopo aver messo le mani sui primi utili. Per raggiungere profitti importanti vi sono un gran numero di tecniche da poter utilizzare, ma oggi una delle più utilizzate è quella del Forex Scalping. Il trading è cambiato e così anche le strategie che lo hanno sempre caratterizzato sono state modificate per adattarsi ad uno stile più moderno, quello dello Scalping appunto, la tecnica più amata del momento perché è decida, aggressiva e studiata per guadagnare in velocità, come pochi immaginavano di poter fare.

Per fare scalping però è necessario avere dalla propria parte un broker forex attrezzato e sarà proprio questo il principale oggetto di discussione in questo elaborato: quali sono i broker Forex per lo Scalping? Ma soprattutto cos’è lo scalping e come può aiutarti a fare soldi sul Forex? Ora che finalmente anche tu puoi partecipare alle operazioni di scambio sul Forex è giusto che ti doti di una strategia di trading ben strutturata, ma soprattutto vincente; per applicarla poi ti serve un provider che ti metta nelle condizioni giuste, di comodità e servizi per poter ottenere il massimo dalla tua tecnica. Senza strategia e preparazione, infatti, nel Forex la tua carriera potrebbe durare veramente poco!

Per fortuna una delle caratteristiche principali del trading sul Forex è la grande versatilità, quindi in questo campo davvero qualsiasi tecnica può trovare spazio. Questo ha portato i traders sulla via di una personalizzazione pressoché totale della loro operatività, che viene tarata ed equilibrata alla perfezione sulle proprie esigenze di profitto, sulla propria propensione al rischio ed infine anche sul proprio grado di esperienza. Ci sono tecniche e strategie per i principianti che funzionano bene, tanto quanto quelle utilizzate dagli esperti, la grande differenza è che i secondi rispetto ai primi sono in grado di ottimizzare ancora di più ogni aspetto della loro strategia.

Scalping: meglio il breve o il lungo periodo?

Prima di chiarire al dovere che cosa sia lo scalping vogliamo fare una breve precisazione sul fattore che differenzia lo scalping dalle altre tecniche di investimento: il fattore tempo. La principale differenza sta nella durata delle operazioni. Da qui nasce la definizione di trading di lungo periodo e trading di breve periodo. Per definire la durata di una operazione di trading bisogna misurare il tempo dal momento in cui si entra a mercato a quello in cui si chiude la posizione.

Trading di medio / lungo periodo

Operare sulla base del lungo periodo significa che potenzialmente potresti lasciare aperte le tue operazioni per un periodo che potrebbe andare da una settimana per arrivare fino ad un mese, in alcuni casi i traders lasciano i trade aperti anche per un anno, ma si tratta di esperti, come è ovvio.

  • I vantaggi: la tecnica dei trading sul medio e lungo periodo ha l’indiscutibile vantaggio di rendere il trader più libero. Fai l’operazione entri a mercato e poi puoi monitorarla una volta ogni tanto, fino a quando non decidi di chiudere perché i profitti accumulati ti bastano. La maggiore fatica sta nella fase di preparazione dove si studiano tutti i dettagli, ma si fa questo in previsione dei grandi profitti finali che si programma di ottenere. Sul lungo periodo i mercati si fanno meno imprevedibili e si possono sfruttare i grandi cicli di mercato per fare trades che vanno sul sicuro, quindi è chiaro che questa tipologia di trading, per quanto “noiosa” è meno rischiosa.
  • Gli svantaggi: quando si sceglie di entrare in una posizione di lungo periodo bisogna avere una preparazione fuori dal comune e bisogna avere la certezza che il mercato sia entrato in una fase di trend deciso e ben determinato. In caso contrario la tua posizione potrebbe essere fallimentare e dovresti chiuderla anzitempo, specie se non disponi delle coperture finanziarie adatte a rimanere a mercato per il tempo necessario a far si che il tuo trade cominci a camminare con le proprie gambe e porti il tuo conto in positivo. Poi, per tutto il tempo che la posizione è aperta, anche se in profitto, tu non puoi toccare i guadagni fino a quando non decidi di chiuderla e potrebbero volerci mesi!

In generale quindi, questo tipo di trading non è molto consigliato ai principianti con capitali piccoli che devono essere accresciuti velocemente per ottimizzare l’attività di investimento, inoltre gestire al meglio le operazioni di medio e lungo periodo richiede una grande capacità di gestione del capitale di trading che un principiante difficilmente possiede.

Trading di breve periodo

Il trading si breve periodo invece è tutto il contrario di quello di lungo periodo, con questa tecnica molto spesso i tuoi trades possono durare anche meno di 10 secondi come nel caso dello scalping, per arrivare ad un tempo massimo di una settimana circa, in cui fare un leggero lavoro di controllo e monitoraggio.

  • I vantaggi: il primo vantaggio indiscutibile è che per il trading di breve periodo ti basta iniziare con una somma di denaro anche più contenuta come ad esempio i classici 100 € richiesti dai broker come deposito minimo. Nel trading di breve periodo si applica un controllo sulle perdite molto stringente per mantenerle al minimo chiudendo le operazioni all’istante nel caso in cui siano negative. Gestire il trading di breve e brevissimo termine, tuttavia, non è semplicissimo, perché comunque bisogna avere la capacità di gestire degli ordini come lo Stop Loss perché diversamente ci si espone troppo e finisce che si perda del denaro in eccesso. Per fortuna in una settimana si può imparare tranquillamente a gestire tutti i dispositivi di sicurezza di cui le piattaforme di trading sono dotate.
  • Gli svantaggi: uno svantaggio se vogliamo è che l’attività di trading di brevissimo o breve periodo richiede la tua presenza al computer, non tanto per tenere sotto controllo le operazioni, ma per farne sempre di nuove e chiuderle velocemente con un profitto accumulato anche se piccolo, in modo tale che dalla somma dei piccoli utili ottenuti tu ottenga il tuo obiettivo di guadagno prefissato. Alla fine puoi sempre decidere tu come organizzarti, tutto dipende solo da quanto vuoi guadagnare tu, quindi questo non è un vero e proprio svantaggio! Inoltre nel trading di brevissimo termine i livelli di stress tendono ad alzarsi notevolmente perché si può arrivare ad agire senza pause, ma come sempre queste sono scelte tue.

Dove si colloca dunque lo Scalping?

Il trading si brevissimo termine è certo l’area in cui la tecnica dello Scalping sembra trovarsi più a suo agio. Quando infatti una operazione di trading non dura che lo spazio di pochissimi minuti o anche pochi secondi si parla di scalping. Sebbene si possa dire che questa tecnica rientri nel trading intraday, ovvero del trading giornaliero, lo scalping va oltre e si spinge fino ai confini di questa definizione per diventare quasi un mondo a parte dove operano i traders più attivi, spregiudicati ed in parte anche i più coraggiosi!

Quindi ribadiamo una definizione più precisa e completa di Scalping: lo Scalping è quindi una tecnica di trading sul Forex oppure anche altri mercati finanziari, a patto che siano molto volatili, in cui si effettua l’apertura e la chiusura di operazioni finanziarie in tempi estremamente contenuti, parliamo di un arco di tempo che può variare dai pochi secondi fino ad un massimo di 15 minuti circa. Una sorta di “mordi e fuggi” molto comodo per certi versi, come stai per scoprire continuando a leggere la nostra speciale guida allo Scalping.

Perchè lo Scalping è una tecnica che si può ritenere adatta anche ai principianti? Operando nello spazio di pochi secondi con le dovute cautele, il principiante si trova liberato da una serie di responsabilità che invece affliggono il trader più esperto che, guadagnando di più e meglio, si trova però continuamente assalito da preoccupazioni circa l’effettiva durata di un trend di mercato, le news che possono sconvolgere l’andamento del proprio asset e la scelta del capitale giusto da investire. Fare trading sul brevissimo termine ti comporta poche preoccupazioni di gestione del trade e la possibilità di ignorare i grandi cicli di mercato che sottendono all’andamento giornaliero del prezzo di un bene.

Investi poco, massimizza i profitti

Lo Scalping è adatto a tutti coloro che sono disinteressati al reale andamento dei mercati ed alle oscillazioni del prezzo, tutto quello che conta è un grafico con arco temporale ristretto ed un’analisi tecnica veloce e precisa dell’imminente cambiamento di direzione del prezzo. In questo modo è possibile garantirsi un guadagno giornaliero fisso e piuttosto abbondante. Con una sapiente gestione del rischio il tuo capitale non sarà mai messo a repentaglio se non in minima parte perché bisogna puntare a guadagnare meno, ma con costanza facendo un gran numero di operazioni giornaliere, meno studiate ma più efficienti.

Un ulteriore vantaggio dello Scalping consiste nel fatto che non c’è pausa, tutti i mercati e tutte le condizioni sono adatte per fare scalping. Per chi è in grado di fare analisi su time frame molto ristretti le occasioni di profitto fioccano letteralmente perché non hai alcun bisogno che il mercato si trovi in fase di tendenza, con lo scalping non ti accorgi nemmeno se sia in fase laterale perché anche le più piccole oscillazioni del prezzo saranno sfruttabili da parte tua per fare un eseguito e portare a casa un profitto anche se minore rispetto ad altri tipi di operazioni, come quelle di lungo e medio termine.

Come gestire un capitale di 100 €? Un esempio

100-euro-forexSe hai 100 € a disposizione, gestire questa somma per farla crescere a dovere con lo scalping sarà piuttosto semplice. Con la tecnica dello scalping ti basta correre un rischio massimo dell’1 % o 2 % in ogni trade che vai ad effettuare, quindi a conti fatti il massimo che puoi rischiare sono 1 o 2 euro per eseguito. Si capisce dunque che il rischio è minimo, mentre il guadagno potenziale è anche di 10 euro per operazione, sempre a patto di trovare un mercato con alta volatilità e ricco di occasioni di investimento profittevoli.

Diciamo quindi che fai una media di 20 operazioni al giorno da 5 minuti, ciò significa che in media farai un’ora e 30 di trading al giorno. Facendo un rapido calcolo se il 50 % dei tuoi trades dovesse chiudersi in negato con una perdita di 1,50 €, ecco che avresti perso 15 euro ovvero il 15% del tuo capitale totale di 100 €, una perdita considerevole. Ma cosa accade se nelle altre 10 operazioni ottieni un guadagno di soli 5 €? Significa che hai guadagnato addirittura 50 euro, o meglio 35 € al metto delle perdite di 15 euro. Quindi in un’ora e mezza di scalping hai guadagnato l’intera somma che prende un cameriere per lavorare 10 ore in un ristorante. Ma la cosa ancora più vantaggiosa è che tu hai fatto questo profitto facendo trading… Comodamente da casa tua!

Broker Forex adatti allo scalping

Come abbiamo già chiarito all’inizio non tutti i broker Forex sono adatti a fare trading scalping, la tecnica di trading che come ti abbiamo appena dimostrato con l’esempio soprastante è la strategia ideale per te, specie se sei un principiante. Quindi siamo certi che tu voglia sapere con chi è meglio applicarla. Abbiamo selezionato solo 5 broker tra i tanti che operano in rete e l’abbiamo fatto perché sono questi che rappresentano davvero il top non solo per fare trading con la strategia dello scalping, ma anche perché sono broker che ti danno bonus eccezionali ed inoltre hanno delle piattaforme sicure, legali e all’avanguardia, insomma ti danno l’ambiente ideale per muovere i primi passi nel business più importante che puoi trovare se intendi fare affari online.

broker-forex-etoro

Scalping con eToro: a fronte di un deposito di 200 euro che potrebbe sembrare alto eToro offre ai suoi clienti soluzioni per negoziare al di sopra della norma, ecco quindi il perché di un deposito leggermente più alto rispetto ad altri. ETOro ti permette di fare scalping secondo il tuo stile, ma anche di copiare altri traders che fanno scalping perché su WebTrader la fantastica piattaforma di eTOro se non hai voglia di impegnarti per guadagnare puoi sempre copiare in automatico le operazioni degli altri, senza pagare nulla.

broker-marketscom

Scalping con Markets.com: questo è un broker talmente famoso che non ci stupiremmo se ci dicessi che l’hai già sentito nominare o che ti sei già iscritto. Markets.com con i suoi spread bassi ed i costi di commissione a zero è uno dei migliori per fare scalping con una piattaforma adeguata e veloce per piazzare ordini precisi.

broker-forex-iforex

Scalping con iForex: iForex è un broker sicuro e regolamentato che viene usato dall’alba del tempo del trading Forex online anche per fare scalping quindi non poteva mancare in questa lista, è un vero e proprio omaggio alla storia!

broker-forex-xm

Scalping con XM: infine ti consigliamo di provare XM sia per lo scalping sia per la convenienza perché il broker ha molte sorprese in serbo per tutti i nuovi clienti!