Lezione 9 - Indicatore Coccodrillo nel trading CFD

Corso cfd
29 agosto 2015
|
0 Comments
|

Questo corso utilizza la piattaforma gratuita Plus500 Il modo migliore per imparare il trading è fare pratica, ti consigliamo di cliccare qui per iscriverti in modalità demo gratuita (tempo richiesto 1 minuto)

In questa lezione scopriremo un indicatore grafico dal nome un po’ particolare, che può far pensare in un primo momento a una tecnica banale, semplice, una cosa per bambini. In realtà, si tratta di una teoria molto studiata e matematicamente perfezionata negli anni, in tutto il mondo. Ad oggi, l’indicatore coccodrillo o “Alligator” come viene chiamato nei paesi anglosassoni, è uno degli indicatori più utilizzati a livello quotidiano dai trader di tutto il mondo. Quindi, innanzitutto, rispetto per il coccodrillo!

Scherzi a parte, è molto utilizzato anche perché è decisamente semplice da capire e da applicare. Porta questo nome perché il grafico che ne deriva è formato da tre linee di diverso colore, a ciascuna delle quali è associata una parte di un ipotetico coccodrillo:

  • Linea verde: labbra (per ricordarsi, ricordatevi il colore della capoccia del coccodrillo)
  • Linea rossa: denti (per ricordarsi, scendendo, i denti sporchi di sangue o la lingua)
  • Linea blu: mascella (per ricordarsi, il contatto con l’acqua di colore blu)

Fidatevi, meglio fare queste associazioni poiché confondere blu con verde non va bene.

Come funziona l’indice coccodrillo?

Bene, ora vediamo come funziona l’indice coccodrillo.

Prima di tutto sia chiaro: il coccodrillo ci serve, perciò deve essere sveglio. Se sta dritto con la mascella giù e le labbra su, indicherà un rialzo. Se sta con la mascella in su e le labbra in giù, indicherà un ribasso.

Lavorando un po’ con l’immaginazione, facciamo finta che il coccodrillo stia a riposo. Cosa fa? Ha la bocca chiusa. In questo caso le tre linee sono incrociate e sarebbe quindi consigliato chiudere le posizioni aperte, in attesa che il coccodrillo si risvegli. Qui sotto, un bel grafico con indicatore coccodrillo inizialmente dormiente.

Nella parte evidenziata il coccodrillo dorme

Quando le linee di disincrociano, vuol dire che il coccodrillo si è svegliato ed è quindi l’ora di salirgli in groppa e andare a caccia. Sarà abbastanza chiaro capire se vendere o comprare, in base alla direzione della bocca del coccodrillo. Aspettiamo che “punti” su una direzione e quindi compriamo o vendiamo di conseguenza. Qui sotto, un grafico con indicatore coccodrillo sveglio. In questo caso particolare, le linee blu e verde sono al contrario, perciò la tendenza sarà al ribasso.

In questa figura, le linee si disincrociano e si avvia un trend al ribasso (il verde e il blu sono al contrario)

Per chi vuole approfondire:
Tecnicismi dell’indicatore Coccodrillo

Per chi desidera analizzare il coccodrillo per capire come possa funzionare, forniamo la spiegazione tecnica riguardante questo indicatore.

Innanzitutto, a ogni linea corrisponde una media semplice:

  • Linea verde, labbra: media semplice del prezzo massimo e minimo ultimi 13 periodi
  • Linea rossa, denti o lingua: media semplice del prezzo massimo e minimo ultimi 8 periodi
  • Linea blu, mascella: media semplice del prezzo massimo e minimo ultimi 5 periodi

Abbiamo detto che individuare la direzione del coccodrillo, una volta risvegliatosi, è molto semplice. Lo stesso vale per la sua forza, ovvero l’impeto con cui si muove verso una direzione (quanto è affamato). L’importante è ricordarsi che:

  • se l’indicatore coccodrillo è “sveglio” e con linee verde in alto, rosso al centro, blu in basso, il trend è rialzista
  • se l’indicatore coccodrillo è “sveglio” e con linee blu in alto, rosso al centro, verde in basso, il trend è ribassista

Se le linee sono troppo vicine tra di loro o incrociate, allora vuol dire che il coccodrillo “dorme” ed è consigliabile non effettuare ordini poiché non vi è trend. Ad ogni modo, il coccodrillo potrebbe risvegliarsi bruscamente e partire all’attacco in tempi rapidi, perciò sarebbe meglio tenerlo sott’occhio il più possibile. Magari, impostando dei livelli di “alarm”, che vi faranno arrivare degli avvisi una volta che la quotazione toccherà un determinato livello.

Forti segnali di trading CFD con l’indice di Coccodrillo

Questo indice è tra i nostri preferiti poiché riesce a fornire anche forti segnali di trading, ovvero i momenti in cui viene meglio individuato un trend ed è più potenzialmente probabile una operazione a buon fine.

Ebbene, ecco come ottenere questi segnali:

  • Forte segnale di acquisto: coccodrillo ribassista (vedi sopra) e prezzo che si muove sotto la linea verde
  • Forte segnale di vendita: coccodrilo rialzista e prezzo che si muove sopra la linea verde

Altro segnale long

Un altro segnale Long dell’indicatore coccodrillo si genera quando la linea del prezzo tocca una delle due medie mobili. Se la linea mobile è poco reattiva, allora il segnale è forte. In tal caso tuttavia per una completezza del segnale occorrerebbe anche un’altra condizione un po’ tecnica: nell’intersezione la candela giapponese deve essere di tipo doji line (una candela sottile quanto una linea) o una engulfing (due candele consecutive di cui la seconda, di segno opposto, che contiene la prima totalmente nella sua altezza). Se si verifica una di queste condizioni, l’ideale sarebbe acquistare appena la candela successiva termina.

candele giapponesi che tracciano engulfing La linea doji

Altro segnale short

In un trend ribassista, un segnale short si genera quando la linea di prezzo tocca una delle due medie mobili. Allo stesso modo, se la linea mobile è poco reattiva, vuol dire che il segnale è forte. Sempre come nel caso di prima, il segnale è completo quando nel punto di intersezione la candela è di tipo doji line o engoulfing.

 

Passa subito all'azione: clicca per aprire subito un conto gratuito su Plus500 e inizia a sperimentare il trading di CFD (tempo richiesto 1 minuto)

Miglior broker per CFD

Broker Vantaggi Deposito Min. Apertura Conto
Plus500
  • Spread bassi
  • Conto demo gratis
100€ Inizia
Markets
  • Conto demo gratuito
  • Quotato London Stock Exchange
100€ Inizia