Lezione 13 - Average True Range in Trading CFD

Corso cfd
1 settembre 2015
|
0 Comments
|

Questo corso utilizza la piattaforma gratuita Plus500 Il modo migliore per imparare il trading è fare pratica, ti consigliamo di cliccare qui per iscriverti in modalità demo gratuita (tempo richiesto 1 minuto)

Oggi parliamo di uno degli indicatori più utilizzati nell’analisi tecnica della volatilità, l’ Average True Range. Come potrete avere intuito nelle scorse lezioni, la volatilità è un concetto fondamentale nell’analisi tecnica e nel trading CFD, poiché il trading con questo particolare strumento finanziario è basato completamente sul brevissimo termine. Proprio per questo fattore, più forti sono dei movimenti al rialzo o al ribasso, più potenzialità di guadagno vi sono per ogni posizione aperta in condizioni di alta volatilità. Al contrario, si può operare in condizioni di bassa volatilità per un trading più calmo e l’inseguimento di trend più lunghi. Se manca la volatilità, ad ogni modo, vi è il rischio di operare in intervalli (range) ristretti.

Cosa è l’Average True Range?

Per misurare la volatilità si può utilizzare il range, ovvero l’escursione massima (punto di Massimo – punto di Minimo) che i prezzi fanno segnare durante l’arco della giornata/settimana/mese. Solitamente si usa come riferimento l’arco giornaliero, soprattutto nel trading online con CFD.
Il range ha una buona percentuale di successo, ma come accade talvolta con gli strumenti dell’analisi tecnica, presenta una limitazione. In tal caso la limitazione è costituita dal fatto che il range non considera i giorni in cui si manifesta un’altissima volatilità, e nei quali quindi i range sono strettissimi. Questi giorni, nel gergo tecnico, vengono chiamati “inside days” (giorni dentro).

L’arrivo del TRUE Range

Per aggirare questa limitazione è intervenuto in aiuto dei trader il nostro “amico” Welles Wilder, lo stesso dell’ADX/DMI, l’autore di “New Concepts in technical trading systems”. Welles apportò una soluzione e un nuovo sistema chiamato “True Range”.
Il True Range si calcola facilmente, avendo a disposizione tre dati:

  • Distanza tra Massimo e Minimo di oggi
  • Distanza tra quotazione di Chiusura di ieri e Massimo di oggi
  • Distanza tra Chiusura di ieri e Minimo di oggi

Ebbene, una volta che si hanno questi tre valori, il True Range sarà dato dal maggiore di essi.

Applicazione del True Range nel trading CFD

Bene, ora vediamo come si applica il True Range nella pratica, durante la negoziazione di CFD online. Innanzitutto, procediamo con la stessa procedura utilizzata con gli altri indicatori, ovvero avviamo la piattaforma Plus500 (scaricabile gratuitamente e praticabile in modalità demo) e clicchiamo sul pulsante f(X) appena sopra il grafico in tempo reale dei prezzi del titolo selezionato.
Dopo aver selezionato Average True Range dalla lista, lo applichiamo ed ecco il grafico che ne risulterà, ad esempio sulle azioni Pirelli.

applicazione dell'indicatore average true range sulla piattaforma di trading CFD Plus500

Passa subito all'azione: clicca per aprire subito un conto gratuito su Plus500 e inizia a sperimentare il trading di CFD (tempo richiesto 1 minuto)

Miglior broker per CFD

Broker Vantaggi Deposito Min. Apertura Conto
Plus500
  • Spread bassi
  • Conto demo gratis
100€ Inizia
Markets
  • Conto demo gratuito
  • Quotato London Stock Exchange
100€ Inizia