Opzioni binarie. Perché sceglierle?

Corso cfd
18 ottobre 2014
|
0 Comments
|

Il trading binario sta letteralmente spopolando e rappresenta un nuovo modo di investire in borsa. Per quale motivo? Oggi ci dedicheremo a capire che cosa le opzioni binarie possono dare in più rispetto agli investimenti tradizionali, con qualche utile esempio pratico. Inizieremo dal vantaggio del trading binario, sotto il profilo del rischio. Possiamo stabilire quanto al massimo perdere e nulla di più a quello.

Il vantaggio del rischio predeterminato

Quando investiamo in strumenti finanziari dobbiamo essere sempre consapevoli del rischio che ci assumiamo. Si può guadagnare ma è palese che si possa anche perdere, e questo lo dobbiamo mettere sempre in bilancio.

Qual è, a questo punto, il primo aspetto più attraente del trading binario? La possibilità di prevedere in anticipo quanto si può al massimo rischiare.

Facciamo un esempio estrapolato dalla piattaforma di Option Time, uno dei migliori broker sul mercato.

esempio2

Scegliamo una tipologia di sottostante, ultimamente sotto l'”occhio del mirino” degli investitori: le azioni alibaba.

Cosa vuol dire rischio predeterminato? Sappiamo già dall’inizio quanto perderemo.

In che senso? Se investiamo 10 euro ipotizzando che alla scadenza il prezzo finale sia superiore/inferiore a quello di acquisto (quota: 89,6205) e ciò non accade, abbiamo perso al più l’importo investito.  Al momento, scegliamo di confermare l’opzione put (ovvero giù) e vi spiegheremo perché.

Ma il saliscendi dei prezzi può essere previsto o è puro frutto della legge del caso, un po’ come nel gioco d’azzardo? Non assolutamente, i prezzi scendono o salgono seguendo determinate “leggi” statistiche (matematica probabilistica), sulla base delle quali possiamo formulare un “corollario” di ipotesi più o meno attendibili.  Da dove nascono i modelli di trading delle opzioni binarie (qui potete leggere di un approccio possibile da impiegare con le 60 secondi)? Appunto, dalla maturazione di una certa conoscenza “empirica” del funzionamento dei mercati.

Man mano che proseguiremo nella nostra “escursione” nel trading binario e nella finanza (è importante capire anche un po’ di economia e tenersi aggiornati su quello che ci succede intorno) capirete:

  • perché ogni strategia, ogni tattica, ogni approccio non è di natura casuale ma “cognitiva” e deve essere abbinato al tipo di mercato su cui andiamo ad operare
  • in che senso sono fondamentali le “soffiate” dell’ultima ora sui mercati, le notizie sull’economia, i report ufficiali. Spesso i broker ci mettono a disposizione un calendario economico da cui cogliere i possibili nessi con gli asset o sottostanti messi a disposizione dal broker.  Questo è un esempio di quello fornito da Option Time con le relative evidenze che vi permetteranno di scindere, a seconda dell’importanza della notizia e del presunto effetto “boomerang” sui mercati tra notizie a 1 toro, 2 e 3 tori.

esempio3

  • quali possono essere gli strumenti che abbiamo a disposizione per operare al meglio con le opzioni binarie, cercando di ridurre al minimo i rischi e di ottimizzare il nostro percorso di trading
  • i nostri consigli per utilizzarli al meglio
  • perché il mondo delle opzioni binarie è in continua evoluzione e le conoscenze esistenti sono ancora allo stato sperimentale. Qual è l’utilità dell’analisi tecnica, delle candele giapponesi, degli indicatori di mercato? In che senso, alcuni famosi traders sono in grado di individuare nuovi patterns?

Ritorniamo al nostro trade iniziale, e vediamo come si conclude, dandovi i primi spunti per operare al meglio con le opzioni binarie, o per lo meno un’idea di che cosa stiamo parlando.

esempio4

Alle 18:40 si è concluso il nostro trade in guadagno. Abbiamo incassato 8 euro, intascando in totale 18 euro.

Ora vi spieghiamo perché abbiamo deciso che molto verosimilmente la nostra scelta sarebbe stata put:

  • I volumi di contrattazione che potrete agevolmente consultare nella fonte ufficiale di Borsa Valori in questa fase di mercato, in cui tra l’altro le borse asiatiche sono ancora chiuse, sono poco significativi su tale sottostante. Quindi, i prezzi non avranno la forza necessaria per raggiungere nuovamente il livello di resistenza dinamica che abbiamo individuato in prossimità di quota 90. Qui potrete leggere ulteriori approfondimenti sui livelli soglia di supporto e di resistenza in una dimensione di medio/lungo termine (supporto e resistenza statici). Noi impareremo come sfruttare la dinamica intra-day adattiva per determinarli, accorciando il nostro orizzonte temporale di investimento (brevissimo-breve periodo).
  • siamo in prossimità della chiusura dei principali mercati. Gli orari di trading sono importantissimi per individuare la volatilità (e con essa intendiamo la “reattività” dei prezzi maggiore o minore, nonché la loro forza di reazione). Ma siccome la direzionalità ci è già chiara ed è di “consolidamento” al ribasso scegliamo comunque di rischiare il nostro trade
  • le azioni Alibaba hanno fatto la loro “sfiammata” al momento dell’ingresso in borsa ed ora sono allo studio dei mercati. Quindi, il sentiment è meno caldo che all’inizio.

In queste nostre valutazioni, abbiamo utilizzato l’analisi tecnica solo per individuare il momento di ingresso nel mercato, dato che  in piena apertura di Wall street (14:00) dove i titoli tecnologici “destabilizzano” sempre un po’ il mercato (ricordate che Wall street è come il cane-guida per tutti i mercati. Quando abbaia Wall street, anche gli altri mercati rispondono), abbiamo registrato le prime reazioni al “rialzo del titolo”. Abbiamo suddiviso l’intera dinamica dei prezzi in varie fasi “focali” e siamo entrati quando il mercato ha concluso il “rimbalzo” tecnico rientrando in trend-line.