Comprare azioni Twitter: Guida completa.

Comprare azioni twitter
21 Marzo 2019
|
0 Comments
|

Come comprare Azioni Twitter? Le Azioni Twitter sono tra le più cercate su Google ed in borsa risultano essere tra le più apprezzate dagli investitori. Questo titolo sta riscuotendo un interesse incredibile tra le persone desiderose di investire in un titolo tecnologico di prim’ordine.

In questa guida scopriremo nel dettaglio le azioni di Twitter, scoprendo come e dove comprare il titolo dell’azienda di Jack Dorsey. Inoltre, illustreremo gli scenari futuri per il prezzo delle azioni di questo titolo.

Nonostante sia un titolo famoso, in pochi sono al corrente delle migliori piattaforme che consentono di comprare azioni Twitter, come ad esempio 24option ed eToro. Analizzeremo nel dettaglio come fare per investire in modo sicuro e consapevole su queste piattaforme.

Comprare azioni Twitter: La storia.

Il social network Twitter è nato nel 2006, proponendo all’utenza un servizio di microblogging con messaggi di massimo 140 caratteri (i tweet, in italiano cinguettii) che potevano essere condivisi con gli altri utenti di internet.

Nel 2007, Twitter ha raggiunto fama mondiale. Particolarmente decisiva al proposito è stata la conferenza South by Southwest Interactive, durante la quale il social è passato da 20.000 a 60.ooo utenti. In questo specifico caso, si è rivelata vincente l’idea di posizionare dei maxi schermi che proiettavano i tweet scritti dai partecipanti nel corso della conferenza.

Da quell’evento è cominciata la crescita del social che, nel 2013, ha raggiunto i 500 milioni di utenti. A quell’anno risale anche la quotazione in Borsa. Nel 2015, invece, hanno iniziato a profilarsi all’orizzonte diversi problemi. Dopo un 2014 all’insegna della crescita, l’anno successivo è stato infatti caratterizzato dal 10% in meno di utenti attivi. In quel periodo si palesò una forte criticità della piattaforma, ossia la mancanza di un modello di business basato sulla pubblicità, cosa che ha invece fatto la fortuna di un altro nome importantissimo del mondo social, ossia Facebook.

I tempi odierni.

Da allora, il team ha messo in atto diversi accorgimenti per arrivare a risolvere i problemi causati dalle deficienze nel modello di business. Uno dei più interessanti è indubbiamente l’allargamento numerico dei caratteri. Al di là delle problematiche di business, quando si parla della storia di Twitter è il caso di sottolineare la sua importanza a livello culturale e politico dal 2010 in poi. Giusto per ricordare qualche episodio fondamentale, citiamo lo spoglio dei risultati delle votazioni presidenziali USA nel 2012, seguito da millioni di persone grazie allo stream dei contenuti su Twitter.

Questo social ha anche introdotto il concetto di second screen, decretando definitivamente la centralità dei commenti sui social nel corso di eventi televisivi di grande rilevanza, dal Super Bowl a XFactor. Rappresenta, in poche parole, una delle concretizzazioni dell’impatto del social nelle nostre vite. Come già detto, però, non sono mancati i problemi. Dopo il palesarsi delle cricità relative al modello di business, si sono succedute per diveso tempo voci di vendita, con la chiamata in causa di colossi come Disney e Google.

Man mano, però, tutti i grandi nomi si sono defilati, lasciando Twitter, e soprattutto i mercati, in una spasmodica attesa. In seguito alla conclusione del periodo in cui si parlava di vendita del social, si è aperta una nuova fase, caratterizzata dall’introduzione dei video in streaming girabili a 360°. Questa mossa è stata messa in atto con lo scopo di trasformare Twitter in una vera e propria media company sulla scia di Facebook.

Compare azioni Twitter: I concorrenti.

Il gruppo Twitter svolge la sua attività nell’ambito dei social network e di Internet e per questo deve far fronte a vari concorrenti che bisogna conoscere bene per capire al meglio queste azioni di Borsa. Ecco nel dettaglio i principali concorrenti di questa rete di microblogging con le loro specificità e i loro punti in comune con Twitter.

Da un punto di vista generale il principale concorrente di Twitter rimane Facebook che occupa attualmente la testa della classifica dei social network nel mondo in termini di numero di utenti.

Ci sono anche altri concorrenti diretti o indiretti di Twitter come:

Google Plus che permette ai suoi utenti di condividere messaggi privati o pubblici o di importare alcune informazioni da Picasa, Flickr o Twitter.

Pump.io che è un software di microblogging libero che permette di creare una rete decentralizzata di microblogging.

Myspace che è stato uno dei primissimi social network al mondo.

Infine un nuovo concorrente rischia di fare clamore in un prossimo futuro: Mastodon, lanciato nel 2016 e che ha visto il numero dei suoi abbonati passare da 30.000 ad oltre 500.000 in meno di tre settimane nel 2017. Tuttavia, ad oggi non ha ancora avuto il successo sperato.

Comprare azioni Twitter: I partners.

Il gruppo Twitter ha anche fortemente sviluppato la sua presenza online attraverso la creazione di partenariati mirati.

Da non dimenticare il partenariato firmato con Yahoo in Giappone nel 2015. Il motore di ricerca pubblicherà dei tweets sponsorizzati nella sua rete, così come Flipboard che è divenuto anch’esso partner di Twitter.

Snapchat può essere considerato anche lui come un partner privilegiato di Twitter perché questa applicazione è strettamente legata a questa rete di microblogging.

Infine Twitter ha anche sviluppato diversi partenariati con società di live streaming nel mondo.

Comprare azioni Twitter: I pro ed i contro.

Apriamo adesso la parentesi dei pro e dei contro da conoscere se si ha intenzione di comprare azioni Twitter. Il primo punto forte riguarda il posizionamento solido nel mondo non certo liquido dei social. Lontano dal poter competere con Facebook, Twitter ha comunque delle caratteristiche che lo rendono unico. Degna di nota è anche la risonanza che il social ha in occasione di eventi internazionali di spicco, come per esempio le elezioni presidenziali.

Inoltre, dal punto di vista degli investitori, le azioni Twitter possono essere interessanti da comprare nel quadro di una strategia a lungo termine per via delle loro forti capacità di rialzo e delle possibilità di crescita dell’azienda. In termini di monetizzazione del suo servizio, Twitter ha ancora molte carte da giocare il che lascia presagire un avvenire interessante circa i suoi risultati e benefici mentre alcuni dei concorrenti rischiano, da parte loro, di scontrarsi con una carenza di idee per sviluppare il loro volume d’affari.

Quali sono invece i puti deboli? In questo caso si apre il capitolo della forza dei concorrenti, uno su tutti Facebook, che non è un social ma un vero e proprio sistema. Da ricordare è anche il sensibile calo degli utenti attivi che Twitter ha visto negli ultimi anni.

Inoltre, negli ultimi tempi anche gli incassi provenienti dalla pubblicità hanno subito un netto calo, al punto che l’azienda ha difficoltà ad interessare gli inserzionisti professionali. Ciò ci porta a sottolineare un altro punto debole di Twitter, in questo caso di natura strategica: l’azienda stenta a mettere a punto un modello marketing efficace che permetta agli inserzionisti di mirare la loro clientela potenziale e di misurare le proprie performance.

Comprare azioni Twitter: Gli strumenti migliori per farlo.

Per comprare azioni Twitter esistono sostanzialmente due strade. La prima consiste nell’acquisto effettivo di un pacchetto di titoli. Opzione praticabile, su questo non ci sono dubbi, ma non certo la più vantaggiosa. Per quale motivo? Prima di tutto perché è molto costosa e non tutti quando iniziano a fare trading hanno a disposizione somme importanti. In secondo luogo, le azioni sono estremamente volatili. Acquistando il titolo si rischia quindi di trovarsi con meno capitale a disposizione anche dall’oggi al domani.

La seconda opzione riguarda invece il ricorso ai Cfd (Contracts for Difference). Questi strumenti derivati esistono da 20 annni ma sono diventati famosi solo da quando il trading online è alla portata di quasi tutti. La loro caratteristica principale riguarda la possibilità di investire senza bisogno di procedere all’acquisto concreto dell’asset. Questo vale sia che si parli di un’azione come in questo caso, sia che al centro dell’attenzione vi sia una criptovaluta o una commodity.

Il trader che utilizza i Cfd replica l’andamento dell’asset, con la possibilità di trarre profitto anche in caso di una sua eventuale perdita di quota. Al trader che opera spetta la scelta tra posizione long (acquisto) e posizione short (vendita allo scoperto).

La prima rappresenta la soluzione migliore se si prospetta un aumento di valore. La seconda, invece, la strada da seguire in caso di perdita di quota. Se si azzecca l’andamento dell’asset, è possibile concretizzare un guadagno. Come hai avuto appena modo di vedere, la gestione dei Cfd è estremamente semplice e questo è uno dei motivi del loro successo.

Analizziamo nel prossimo paragrafo i due migliori broker italiani.

Comprare azioni Twitter: I migliori broker.

Ecco un’analisi dettagliata dei broker citati in precedenza e scopriamo perché sono i migliori per investire in Twitter.

24option

24option è una piattaforma di investimenti finanziari estremamente seria e professionale. Spesso viene menzionata dagli addetti ai lavori fra le più affidabili all’interno del panorama dei broker di settore. Nel corso degli anni, hanno dimostrato sul campo di combinare un’eccellente offerta finanziaria ad una grande trasparenza in termini di rispetto delle normative in vigore e dei suoi clienti.

Il deposito minimo per aprire un conto live con 24option è di 100 euro. Per finanziare il proprio account si possono scegliere molti modi tra cui carta di credito o di debito, bonifico bancario, portafoglio virtuale.

Trattasi di un broker regolamentato dal CySEC. E’ quindi in linea con la Direttiva Mifid. Tali enti disciplinano in maniera ferrea l’erogazione di servizi finanziari e di investimento e le cui licenze ad essi collegate garantiscono, in maniera certa, l’alto profilo di una società autorizzata.

L’offerta formativa.

Uno dei punti di forza della proposta di questo broker è sicuramente quello relativo l’offerta formativa. Oltre ai seminari live, sono infatti disponibili gratuitamente una serie di guide estremamente approfondite, sia online che attraverso il download di dettagliati ebook. Clicca qui per scaricare l'Ebook. Queste guide introducono e definiscono in modo chiaro tutti i passaggi necessari all’investimento finanziario, andando anche a toccare elementi finanziari particolarmente tecnici.

I segnali di trading.

Tra le caratteristiche più apprezzate offerte dal broker 24option annoveriamo la possibilità di ricevere gratuitamente eccellenti segnali di trading. Clicca qui per ricevere i segnali di trading offerti da 24option. In pratica si tratta di indicazioni precise su condizioni di mercato particolarmente interessanti. Questi segnali hanno un livello di affidabilità veramente elevato, servizi con previsioni così accurate hanno di solito un costo di abbonamento mensile superiore ai 1.000 euro. Nel caso di 24option, invece, il servizio è completamente gratuito.

Per iniziare a fare trading con 24option clicca qui.

eToro

Per chi volesse fare trading in più modo automatico, magari perché si ha meno tempo a disposizione, suggeriamo la soluzione di eToro. Si tratta della prima piattaforma di social trading al mondo. Con la piattaforma eToro è possibile ricercare gli investitori professionali che hanno guadagnato di più nel passato e quindi copiarli in maniera completamente automatica.

Come funziona il social trading? Puoi cercare facilmente chi ha guadagnato di più negli ultimi mesi con un form di ricerca facile ed intuitivo. Una volta individuati i trader dai guadagni più alti, puoi iniziare a copiarli con un semplice click. Una volta che hai selezionato il trader da copiare, tutte le operazioni che vengono eseguite da lui vengono copiate automaticamente anche nel tuo account. Insomma, è possibile guadagnare con il trading online in modo automatico.

Il social trading.

Ovviamente anche il più bravo trader del mondo può commettere degli errori: per questo motivo è sempre opportuno non limitarsi a copiare un singolo trader ma puntare alla diversificazione. I copiatori più furbi di solito copiano 6 o 7 trader esperti, in modo che se uno sbaglia, i profitti degli altri compensano le perdite e generano comunque un profitto complessivo.

Puoi scegliere eToro per il tuo trading cliccando qui.

Comprare azioni Twitter: Conclusioni.

Lo staff di OsservatorioFinanza osserva sempre con grande attenzione i titoli delle maggiori società quotate. Già in passato ci siamo occupati di diverse aziende come Ferrari o Nintendo. E’ nostro compito fornire un servizio attento e professionale per aiutare al meglio i nostri lettori nella scelta dell’investimento da effettuare.

Giunti al termine di questa guida, ti chiediamo di condividerla su Facebook e su altri canali social al fine di aiutare il maggior numero di persone ad investire con saggezza e con i migliori strumenti.

Registrati adesso su 24option

 

Fai trading ora con eToro