Bitcoin Profit: funziona o è l'ennesima truffa?

bitcoin profit
8 novembre 2018
|
0 Comments
|

Oggi ci occuperemo di Bitcoin Profit, un sito che promette di concretizzare guadagni stellari grazie al trading di Bitcoin. Funziona o no? Ovviamente no! Come ben saprai se già ci segui, per fare trading di Bitcoin – e non solo – in maniera seria e legale bisogna fare riferimento a broker regolamentati a livello internazionale. Solo così è possibile dormire sonni tranquilli e sapere che il proprio denaro non è in balia di malintenzionati. Lo stesso discorso va fatto per la sicurezza di dati sensibili come quelli della carta di credito.

Purtroppo sul trading online c’è ancora poca informazione, motivo per cui molte persone si fanno attirare da promesse impossibili da mantenere. Quelle di Bitcoin Profit sono solo l’ennesimo caso di cui si parla in pochi anni. Questo sistema “garantisce” infatti un guadagno di 400 euro orari, il che significa più di 10.000 al giorno. Secondo i suoi creatori, con Bitcoin Profit si può arrivare ad accumulare fortune di milioni di euro in un mese. Ovviamente, ribadiamo, non c’è nulla di vero! Bisogna anzi stare molto attenti. Per scoprire da cosa, seguici nelle prossime righe.

bitcoin profitBitcoin Profit è truffa?

Non si può affermare ufficialmente che Bitcoin Profit è una truffa. La magistratura italiana non si è ancora pronunciata in merito. Attenzione: questo non significa che siano mancate le denunce. Bitcoin Profit ha infatti rovinato tantissime persone, che si sono ovviamente rivolte alle autorità competenti. Purtroppo, in casi del genere c’è ben poco da fare. I creatori di sistemi come Bitcoin Profit trasferiscono tutto in paradisi fiscali dove i magistrati e gli inquirenti italiani non hanno potere di azione.

Non possiamo dire che Bitcoin Profit è una truffa, ma sconsigliarne l’utilizzo sì! Tutti quelli che hanno sperato di guadagnare soldi con questo sistema sono rimasti amaramente delusi. Prima di scrivere queste righe ci siamo adeguatamente informati. Purtroppo quello che abbiamo trovato è a dir poco desolante. Tutte le recensioni di Bitcoin Profit presenti sui forum di settore sono all’insegna della rabbia di chi ha perso soldi.

Questo significa che Bitcoin, la più famosa tra le criptovalute, è una truffa? Assolutamente no. Seguici nelle prossime righe per scoprire come mai.

Il Bitcoin non è una truffa: ecco perché e come fare trading

Di sistemi come Bitcoin Profit ce ne sono purtroppo tanti. Da quando le criptovalute sono al centro dell’attenzione mediatica, la voglia di guadagnare grazie al trading su questi asset è cresciuta notevolmente. A contribuire alla situazione ci ha pensato anche un’immagine a dir poco stereotipata del trader. C’è chi pensa che investire su criptovalute, azioni e altri asset voglia dire, dall’oggi al domani, riuscire a svoltare e iniziare una vita di lussi in qualche Paese tropicale.

Ok, c’è chi ha raggiunto questi obiettivi, ma non certo iniziando a fare trading lunedì e comprando la villa vista spiaggia il martedì! Nel trading online come nella vita in generale i soldi facili non esistono. Chi vuole avere chances di successo, deve prendere in considerazione prima di tutto l’impegno costante e, in secondo luogo, la scelta degli strumenti e dei contesti giusti.

A tal proposito bisogna citare i CFD (Contracts for Difference). Questi strumenti derivati esistono da 20 anni ma sono diventati famosi solo da quando il trading online è appannaggio di tutti. Grazie ad essi, è possibile operare replicando l’andamento dell’asset, senza bisogno di acquistarli concretamente.

Il trader guadagna infatti dalla differenza di prezzo tra il momento di apertura e quello di chiusura di una posizione. Un altro vantaggio riguarda la possibilità di trarre profitto anche in caso di perdita di quota. Guardando al caso delle criptovalute è il caso di ricordare che, dopo il boom del 2017, il 2018 non è iniziato nel migliore dei modi. Ciò ha portato molte persone a gridare alla fine di questo asset. Certo, acquistare concretamente può non essere l’idea migliore considerando la volatilità. Con i CFD, ribadiamo, il problema della perdita di quota non esiste. Si può infatti guadagnare anche in quel caso. Quello che conta è aprire la posizione giusta scegliendo tra long (acquisto) e short (vendita). La prima opzione va scelta se si prospetta una crescita per l’asset. La seconda, invece, se si pensa che possa perdere quota.

I CFD sono oggettivamente vantaggiosi. Ricordiamo infatti che non prevedono l’applicazione di commissioni, avendo lo spread, differenza tra bid e ask, come unico onere economico. Hanno anche un rovescio della medaglia, ossia la leva finanziaria. Questo moltiplicatore, che consente di esporsi con una cifra più alta rispetto a quella del deposito iniziale, amplifica i guadagni ma fa lo stesso con le perdite. Per questo motivo, prima di tutto è necessario conoscere bene i meccanismi che regolano lo Stop Loss, ossia il segnale che indica al broker il momento giusto per arrestare le perdite.

Come fare trading di Bitcoin su 24Option

Dopo aver parlato degli strumenti migliori per fare trading di Bitcoin, spostiamo il focus sui contesti parlando di un broker come 24Option. Regolamentato a livello internazionale, è in possesso di regolare licenza CySEC e di autorizzazione da parte della Consob. Sponsor di un club calcistico di primo piano come la Juventus, permette di fare trading su diversi asset, dalle criptovalute, alle azioni, alle valute Forex.

La sua peculiarità principale sono però i segnali di trading. 24Option (clicca qui per accedere al sito ufficiale) è famoso soprattutto per la loro presenza. Di cosa parliamo di preciso? Di linee guida messe a punto da trader esperti, che aiutano i singoli investitori nelle loro decisioni pratiche. I segnali di trading di 24Option sono frutto dell’analisi di informazioni di diverso tipo, sia storiche, sia in tempo reale.

Sono indubbiamente utili a livello pratico e di sicuro, a differenza di sistemi come Bitcoin Profit, sono legali e non rappresentano una porta aperta verso una truffa. Attenzione, ciò non significa che non si possano perdere soldi. Il trading online, infatti, è sinonimo di rischio costante. Per gestire al meglio la situazione, bisogna prima di tutto ricordare che i segnali non vanno presi come Vangelo. Aiutano, su questo non ci sono dubbi, ma la decisione ultima sulla posizione da aprire spetta comunque al trader che sta operando concretamente in un determinato momento.

Per apprezzare i vantaggi concreti dei segnali di trading, bisogna iniziare a operare concretamente sul broker in questione. Chi vuole provare 24Option ha davanti due alternative: il conto demo e quello con denaro reale. Il primo, come ben si sa, prevede la gratuità totale. Il capitale non è a rischio e chi lo utilizza può impratichirsi con il trading Bitcoin – caso specifico che stiamo considerando – e con le caratteristiche della piattaforma.

Dopo un paio d’ore, però, è il caso di passare a quello con denaro reale. Solo in questo modo, infatti, è possibile toccare con mano il vero volto del trading online, caratterizzato da un rischio impossibile da eliminare. 24Option offre diverse soluzioni per quanto riguarda i conti con denaro reale. Si va da quella Basic, ai conti professionali Platinum e Diamond. Per partire la Basic va benissimo, in quanto richied un deposito minimo di 100 euro (24Option è infatti un broker market maker).

Il deposito può essere effettuato nei seguenti modi:

  • Carta di credito VISA o Mastercard
  • Paypal
  • Skrill

Molto semplice è anche la gestione dei prelievi. In questo caso va benissimo la carta di credito. Per avere l’autorizzazione, bisogna però inviare i propri documenti al broker.

Bitcoin Profit funziona? Ecco tutta la verità

Parlare di funzionamento per un sistema come Bitcoin Profit può suonare un paradosso. Non vogliamo assolutamente offendere chi, purtroppo, è caduto nella trappola dei criminali dietro a questo sistema. Quello che vogliamo dire  è che, oggettivamente, gli unici a trarre vantaggio da tutto questo sono stati gli sviluppatori, che hanno messo a punto un sistema già visto ma disgraziatamente efficace.

Tutto parte da un sito, con un video che parla di un software di trading automatico tramite il quale è possibile guadagnare migliaia di euro al mese. Ovviamente non c’è nulla di vero. Nessun sistema di trading automatico garantisce guadagni nel 100% dei casi. Il motivo è molto semplice: alla base di tutto c’è infatti l’azione umana, per definizione imperfetta.

Purtroppo, ribadiamo, le cattive informazioni sul trading online sono diffusissime, e c’è ancora chi si fa allettare da tutto questo. I malcapitati utenti sono invitati a effettuare un deposito di 250 euro. Vengono convinti anche grazie al principio di scarsità, una delle più potenti leve del marketing. Sul sito di Bitcoin Profit si parla infatti di soli 100 posti disponibili. Questo non fa che attirare ulteriormente le persone poco informate, che sono più facilmente portate a depositare. Cosa succede dopo? Ovviamente gli hacker che tirano le fila di tutto il sistema fanno sparire i soldi, trasferendoli in qualche paradiso fiscale tropicale.

Il povero utente riceve una telefonata, durante la quale gli si dice che c’è stato un problema e che, per riavere i suoi soldi, deve effettuare un altro deposito. La storia continua per diverse volte. Ci sono persone che hanno depositato 3 o 4 volte prima di accorgersi di essere state truffate.

Bitcoin Profit: opinioni e recensioni

Come già ricordato, dopo aver ricevuto numerose richieste in merito a Bitcoin Profit siamo andati a vedere di cosa si tratta. Abbiamo preso in esame numerose recensioni e abbiamo sempre trovato un leitmotiv: chi si è rivolto a questo sito, ha perso soldi.

L’unica eccezione alle recensioni negative per non dire disperate è il sito stesso del sistema. Nel video, infatti, non si fa alcun cenno alle problematiche in questione, ma anzi si decanta la possibilità di guadagnare milioni di euro in un solo mese. La realtà, ribadiamo, è ben diversa. Da Bitcoin Profit bisognerebbe infatti stare lontani. Il discorso con broker come 24Option è diverso. Si tratta infatti di piattaforme che, per operare, rispondono a una legislazione molto severa.

Quando si parla di trading online, infatti, non ci sono sconti per quanto riguarda l’attenzione alle norme. Si può quindi stare tranquilli per quanto riguarda la sorte del proprio denaro. Per capirlo basta pensare che i depositi, una volta effettuati, vengono custoditi su conti diversi rispetto a quelli principali del broker. In tal modo, diventa possibile tutelare il denaro degli utenti in caso di problemi a carico della società principale.

Bitcoin Profit e Giovanni Farina

Visionando il sito di Bitcoin Profit, si può vedere chiamato in causa un certo Giovanni Farina. Di chi si tratta? Del fondatore del sistema, un imprenditore informatico che, a detta del video, avrebbe messo a punto il software di trading automatico, permettendo alla sua piccola azienda con 5 dipendenti di iniziare a fatturare milioni di euro.

Ovviamente Giovanni Farina non esiste. Guardando sui social non si trova traccia di questa persona e neppure della sua impresa. Se poi si dà un’occhiata alla versione inglese del sito, ci si accorge che il nome cambia in John Mayers. Come in tanti altri casi, anche in questo i promotori del sistema hanno fatto leva sullo storytelling e sul fascino che le vicende imprenditoriali di successo hanno sulle persone.

Conclusioni

Tutto questo deve far capire che Bitcon Profit non è affatto la soluzione giusta per fare trading in maniera efficace. Farsi attirare da sistemi che promettono soldi facili e sicuri non è davvero il caso. Come già ricordato, nel trading online i soldi facili non esistono. Per aprirsi delle possibilità di successo, bisogna infatti mettersi d’impegno ed esercitarsi con il conto demo.

Non si rischia il capitale, ma si ha la possibilità di esercitarsi con le caratteristiche dell’asset e con quelle del broker. Quando ci si sente pronti si può passare al conto con denaro reale, tenendo sempre presente il rischio che caratterizza il trading su 24Option come su qualsiasi altro broker. Eliminarlo è impossibile, ma si può tenere sotto controllo. In che modo? Prima di tutto, raggiungendo un equilibrio tra la voglia di guadagnare e la paura di perdere. La psicologia nel trading online è importantissima.

Fondamentale è anche considerare strategie come il Money Management. Questa tecnica, tanto semplice quanto importante, prevede la divisione del capitale in più parti. Ciascuna di esse, va destinata a una singola operazione o a un singolo asset, evitando di puntare più del 5% ogni volta. In questo modo, si evita di sentire troppo il peso delle operazioni chiuse in perdita.