Corso Base 3 - Gli asset del trading binario

Corso cfd
10 dicembre 2016
|
0 Comments
|

Come abbiamo visto nelle lezioni precedenti, nel trading con le opzioni binarie si può operare sul rialzo o ribasso dei prezzi di mercato di vari asset. Abbiamo già accennato le grandi categorie di strumenti negoziabili quali coppie valutarie del Forex, azioni, materie prime, indici. In questa lezione del corso sulle opzioni binarie invece scopriamo su quali prodotti finanziari appartenenti alle categorie menzionate si può fare solitamente trading con le piattaforme messe a disposizione dei broker opzioni.

Forex

Il Forex o Mercato delle Valute consente di comprare e vendere valute. Nel trading di opzioni binarie si ha la possibilità di negoziare al rialzo o ribasso sulle coppie valutarie. I prodotti Forex rappresentano di sicuro tra i più negoziati dalle piattaforme opzioni, anche per via della grande varietà di cross valutari disponibili. Dai più immancabili come l’EUR/USD (euro contro dollaro) si passa a quelli secondari e persino quelli virtuali. Tra i vari non mancheranno: EUR/GBP (euro sterlina), USD/JPY (dollaro yen), GBP/USD (sterlina dollaro), EUR/JPY (euro yen).

Il Forex rappresenta anche la migliore scelta per chi inizia il trading con le opzioni binarie poiché le valute più importanti sono soggette a molta meno volatilità rispetto a quanto invece possono esserlo le azioni o le materie prime.

Azioni

A differenza di quanto avviene con le piattaforme CFD, nelle piattaforme per opzioni binarie vi è poca offerta di azioni, che solitamente si concentrano in pochi ma importanti titoli. Ad esempio, le migliori piattaforme trading opzioni consentono di poter negoziare su titoli Apple, Microsoft, Facebook, Twitter, Coca Cola, Ferrari, insomma quelli che godono di una certa popolarità.

Questo fattore in realtà è una cosa positiva soprattutto per i principianti che avendo poca scelta non vanno a perdersi troppo tra i meandri della vasta disponibilità di titoli negoziabili, concentrando le proprie energie su quelli le cui vicende societarie e risultati sono ben evidenziati da numerosi media e in special modo da quelli finanziari.

Tra le azioni presenti su 24option e IQ Option vi sono: Amazon, Amex, Apple, Linkedin, Baidu, CitiGroup, Coca-Cola, Disney, Exxon, Facebook, GoPro, eBay, Google, IBM, McDonalds, Enel, FIAT, Unicredit, Microsoft, Nike, Nokia, Bank of America, Alibaba, yahoo, Netflix, Twitter, Tesla, Sony.

Materie prime

Tra le materie prime immancabili nel trading opzioni binarie vi sono il petrolio, l’oro, l’argento e il gas naturale. La varietà di materie prima può variare in base al broker ma queste tre non mancano mai poiché le più richieste.

Le materie prime rappresentano i prodotti finanziari più volatili presenti sui mercati perciò sono maggiormente adatti a degli utenti più esperti. Esse possono infatti condurre a ottimi profitti anche in poche ore, così come a forti perdite. Al contrario, il Forex è più adatto a tutti i tipi di utenti e particolari coppie sono adatte anche agli utenti che iniziano (come abbiamo visto nel caso dell’ EUR/USD).

Indici

Gli indici possono essere di vario tipo ma generalmente ad essi si fa riferimento per indicare gli indici azionari, ovvero quelli che includono azioni di uno stesso genere o appartenenza territoriale.

Esempi di indici azionari che non mancano sulle piattaforme opzioni sono l’indice NASDAQ, il NYSE e il Dow Jones (New York), il DAX (Francoforte), FTSE MIB (Milano), il FTSE di Londra, CAC di Parigi, NIKKEI (Tokyo) ecc.