Indice S&P 500

1 febbraio 2016
|
0 Comments
|

L’indice S&P 500 o Standard & Poor’s 500 è di sicuro il più importante indice azionario della borsa americana, con sede a New York. Questo infatti comprende le 500 società per azioni statunitensi a maggiore capitalizzazione. Il future sull’indice S&P 500 rappresenta lo strumento più utilizzato e significativo per includere il mercato azionario americano nel proprio portafoglio d’investimento o trading. Questi future vengono contrattati sul CME, il Chicago Mercantile Exchange. Negli ultimi due anni, la sua quotazione è arrivata ai massimi di sempre, grazie all’espansione dell’economia USA e alle politiche valutarie della FED, la banca centrale statunitense.

In cosa consiste il trading su S&P 500

Cosa si intende per fare trading sull’indice S&P 500? Si intende la negoziazione di strumenti finanziari online con l’obbiettivo di trarre profitto in proporzione ai rialzi o ribassi di questo particolare indice. Lo strumento di negoziazione più utilizzato per il trading sul S&P 500 è il CFD (Contract for Difference), uno strumento il cui valore deriva da uno strumento sottostante, che in questo caso è rappresentato dai future S&P 500. Qui di seguito mostriamo un grafico in tempo reale dei CFD su S&P 500 offerti da Plus500, il più importante fornitore di CFD al mondo per quantità di titoli e varietà di prodotti offerti.

Per visualizzare le informazioni sui CFD S&P 500 si può cliccare su “visualizza dettagli completi”. Nella pagina che si apre, oltre ai dettagli sull’operatività, è possibile approfondire ulteriormente nel dettaglio cliccando su “Future-CME”. In tal modo, potrete accedere a questa pagina al fine ottenere altre informazioni dalla pagina ufficiale dei future S&P 500. Le quotazioni dei CFD su S&P 500, va specificato,  si riferiscono a quelle dei future S&P 500 con scadenza trimestrale più vicina al giorno in cui si negozia. Se ad esempio contrattiamo il 6 marzo, le quotazioni dei CFD S&P 500 si riferiranno ai future con scadenza al 31 marzo.

Piattaforme per il trading su S&P 500

Per fare trading sull’indice S&P 500 si possono utilizzare due tipologie di strumento e relative piattaforme.

Tra le piattaforme di negoziazione con autorizzazione e regolamentazione CySEC consigliamo:

  • Piattaforma CFD: un ottimo broker è Plus500. Plus500 offre conto demo gratutito e illimnitato e spread bassi.
  • Piattaforma opzioni binarie: due ottimi esempi sono Iq Option e 24option

Con i CFD (trading tradizionale) è possibile ottenere risultati proporzionali alle variazioni delle quotazioni. Con le opzioni binarie, invece, è possibile ottenere risultati con esito positivo o negativo in base all’esito del pronostico sul prezzo (alto o basso, salirà o scenderà). Il trading online, in ogni caso, potrebbe comportare il rischio di perdite sul capitale investito.