Indice Nikkei 225

6 febbraio 2016
|
0 Comments
|

L’indice Nikkei 225 comprende i titoli azionari emessi dalle 225 società a maggiore capitalizzazione quotate sulla Borsa di Tokyo, dove ha sede la borsa giapponese. Le società emittenti sono di tipo Large Cap e appartenenti a tutti i settori economici. Questo indice quindi è ben rappresentativo del mercato azionario giapponese nel suo complesso.

Tra i titoli azionari più importanti compresi nell’indice Nikkei 225 troviamo: Fast Retailing, Softbanck, Fanuc, KDDI, Kyocera, Astellas Pharma, Honda Motor.Tra i più popolari troviamo Mazda, Isuzu, Mitzubishi, Sony, Nissan, Toyota, Olympus, Yamaha, Sony, Sharp, Toshiba, Asahi, Konami.

In cosa consiste il trading su Nikkei 225

Cosa si intende per fare trading sull’indice Nikkei 225? Si intende la negoziazione di strumenti finanziari online con lo scopo di trarre profitto dai rialzi e dai ribassi delle quotazioni dell’indice, in base ai propri pronostici. Lo strumento più utilizzato in tal senso, nel trading tradizionale, è quello dei CFD.  Qui sotto mostriamo un grafico in tempo reale dei CFD su Nikkei 225 offerti da Plus500.

Per ottenere maggiori informazioni sul CFD in questione, si può cliccare su “visualizza dettagli completi. ” Nella pagina che si apre, oltre a visualizzare tutti i dettagli riguardanti il CFD, potrete cliccare su “Future-CME” arrivando così a questa pagina nella quale potrete ottenere altre informazioni consultare anche il prezzo “sottostante” ufficiale. Le quotazioni dei CFD su Nikkei 225 infatti si riferiscono a quelle dei future Nikkei 225 con scadenza trimestrale più vicina al giorno in cui si contratta. Se ad esempio contrattiamo il 6 settembre, le quotazioni dei CFD Nikkei 225 si riferiranno ai future con scadenza al 30 settembre.

Piattaforme per il trading su Nikkei 225

Per fare trading sul Nikkei 225 si possono utilizzare piattaforme di negoziazione CFD ma anche di trading opzioni binarie (trading semplificato in cui si “vince” se si indovina la giusta direzione del prezzo con previsioni “alto” o “basso” sul prezzo dell’asset desiderato).

Tra le piattaforme di negoziazione con autorizzazione e regolamentazione CySEC consigliamo:

  • Piattaforma CFD: un ottimo broker è Plus500
  • Piattaforma opzioni binarie: due ottimi esempi sono IqOption e 24option

Con i CFD (trading tradizionale) si possono ottenere risultati proporzionali alle variazioni di quotazione del titolo. Con le opzioni binarie, invece, è possibile ottenere risultati con esito positivo/negativo in base all’esito del pronostico sul prezzo (alto o basso, rialzo o ribasso).
In ogni caso, il trading online può comportare il rischio di perdita sul capitale investito.