Bitcoin Victory: Truffa o non Truffa? Opinioni e Recensioni

bitcoin victory
2 dicembre 2018
|
0 Comments
|

Bitcoin Victory è una truffa? Siamo sicuri che questa domanda ti stia frullando in testa da un po’. Molto probabilmente desideri investire in Bitcoin e hai cercato informazioni per farlo in maniera efficace, legale e sicura. La prima cosa che ti diciamo in questa guida è che no, Bitcoin Victory non è utile al proposito.

Se vuoi sapere perché e scoprire quali sono le strade da seguire per investire con sicurezza su un asset come Bitcoin, leggi la guida che abbiamo creato per te, che contiene informazioni sulle caratteristiche di questo sistema ma anche indicazioni per investire in maniera seria su Bitcoin tramite broker online come 24Option, portale apprezzato e utilizzato da investitori professionisti. Come vedi, la guida è preceduta da un indice, grazie al quale potrai approfondire gli argomenti che ti interessano di più.

bitcoin victoryBitcoin Victory è una truffa?

Bitcoin Victory è uno dei tanti sistemi che promettono guadagni stratosferici dall’oggi al domani grazie al Bitcoin. Chi raggiunge il sito ufficiale, può arrivare a pensare di poter davvero cambiare la propria vita investendo su un asset che, in pochi anni (il Bitcoin è realtà dal 2009), ha rivoluzionato il modo di intendere la finanza e l’economia.

Abbiamo deciso di scrivere questo articolo sull’onda dei tantissimi messaggi ricevuti con richieste sul sistema. Consapevoli del fatto che i soldi facili non esistono nella vita in generale, abbiamo comunque deciso di approfondire la situazione. Cosa abbiamo scoperto? Che con Bitcoin Victory non è assolutamente possibile guadagnare con il Bitcoin. Anzi, succede proprio il contrario. Le opinioni di chi ha affidato i soldi a questo sistema (approfondiremo questo aspetto nelle prossime righe) sono purtroppo molto chiare: con Bitcoin Victory non si guadagna nulla ma anzi si perde quanto messo in campo.

Mentre stiamo scrivendo, però, non è possibile dire ufficialmente che Bitcoin Victory è una truffa. Perché? Per il semplice fatto che la magistratura non si è ancora pronunciata ufficialmente. Manca, in poche parole, la sentenza passata in giudicato. Una volta che arriverà, si potrà dire che Bitcoin Victory è una truffa. Ora come ora, ci si può limitare a sconsigliare il ricorso a questo sistema. Come già detto, sono purtroppo tante le persone che sono cadute nella trappola degli hacker dietro a questo portale (del suo funzionamento parleremo meglio nei prossimi paragrafi).

Dopo essersi accorti della situazione, hanno presentato denuncia. Purtroppo è molto difficile che queste persone ricevano indietro il denaro che gli è stato sottratto. Gli hacker dietro il sistema lo hanno sicuramente trasferito su conti in paradisi fiscali, dove diventa oggettivamente impossibile per la magistratura italiana avere campo di azioni.

A questo punto, ti starai facendo domande su come investire al meglio in Bitcoin e, soprattutto, su come farlo in maniera sicura. La prima cosa che ti diciamo è che è possibile. Per scoprire come, non ti resta che seguirci nelle prossime righe.

Investire in Bitcoin: come farlo in maniera legale

Avrai capito che, per investire seriamente in Bitcoin, Bitcoin Victory non è la soluzione giusta. Il motivo è molto semplice. Ricorrendo a questo sistema, ci si limita, se così si può dire, a trasferire del denaro verso un conto. Il problema sono proprio le caratteristiche del conto stesso, che ha alle spalle hacker privi di qualsiasi scrupolo e pronti a intascare i soldi di chi ha intenzione di chi punta a investire con successo.

Le alternative per riuscirci sono altre! Come già accennato, nessuna di queste garantisce soldi facili. Come hanno fatto quindi le persone che sono diventate ricche grazie a Bitcoin? La prima cosa da dire è che non hanno certo cambiato la propria vita da un giorno all’altro. Investire in maniera professionale, ossia fare trading, vuol dire avere pazienza e prepararsi anche ad affrontare degli errori. Per impratichirsi, come vedremo, si può ricorrere al conto demo, messo a disposizione da 24Option e da tutti gli altri broker seri.

Le piattaforme in questione hanno caratteristiche che le rendono molto utili e soprattutto sicure per chi vuole investire. Prima di tutto, rispondono alle numerose regole che contraddistinguono il panorama mondiale del trading online. In concreto, significa che sono autorizzate dalla Consob e in possesso della licenza CySEC. Se guardi il footer di 24Option – approfondiremo nelle prossime righe le caratteristiche di questo broker – puoi vedere che sono presenti chiari riferimenti in merito.

Bitcoin Victory non rispetta in alcun modo queste regole. Il denaro degli utenti è quindi privo di qualsiasi tutela. Non resta quindi, ribadiamo, che scegliere altri contesti per investire.

Un altro capitolo importante da considerare è quello degli strumenti. Quando si pensa agli investimenti in Bitcoin, è naturale immaginare l’acquisto concreto della criptovaluta. Nessuno vieta di scegliere questa opzione, ma è il caso di dire che, oggi come oggi, non è la soluzione più conveniente. Per quale motivo? Se vuoi trovare una risposta a questa domanda, devi ripensare al percorso del Bitcoin negli ultimi anni. Dopo un 2017 di crescita stellare del valore della criptovaluta in questione, il 2018 è iniziato con una perdita di quota.

Questo ha portato molti investitori che avevano acquistato concretamente ad affrontare delle perdite. La buona notizia, però, è che tale situazione si può aggirare. In che modo? Ricorrendo agli strumenti giusti per investire, ossia i CFD (Contracts for Difference). Questi strumenti derivati esistono da una ventina d’anni, ma sono famosi solo da quando il trading online è appannaggio di tutti. Consentono di investire speculando sulle variazioni di prezzo dell’asset, senza bisogno di acquistare nulla.

L’altra loro caratteristica importante riguarda la possibilità di guadagnare anche se l’asset perde quota. All’utente che li utilizza spetta infatti la scelta tra l’apertura di una posizione long (acquisto) o di una short (vendita) a seconda di quale pensa possa essere l’andamento dell’asset di suo interesse, in questo caso Bitcoin.

I CFD sono gratuiti (l’unico onere da considerare è lo spread, non sono presenti commissioni) e messi a disposizione da diversi broker. Tra questi, ribadiamo, c’è 24Option.. Perché si tratta di una buona soluzione per investire in criptovalute e non solo?

  • Il broker in questione è dotato di regolare licenza CySEC, indi permette di operare con sicurezza;
  • 24Option è sponsor della Juventus F.C., uno dei club calcistici con più prestigio al mondo;
  • Mette a disposizione i segnali di trading, ossia indicazioni pratiche che permettono ai trader di ottimizzare le proprie decisioni. I segnali di trading sono frutto dell’analisi di diverse informazioni, che vanno dai dati in tempo reale a quelli storici. Sono importanti ma non vanno presi come oro colato. La decisione finale sulla posizione da aprire spetta infatti all’utente.

bitcoin victoryPer iniziare a fare pratica con le caratteristiche di 24Option, si rivela molto utile l’apertura del conto demo. Questa opzione è gratuita e illimitata. L’unica differenza rispetto al conto con denaro reale riguarda il mancato rischio per il capitale. Per il resto è tutto uguale, interfaccia compresa.

Il conto demo, seppur molto utile, non deve essere considerato come un’opzione perenne. Dopo qualche ora, infatti, è il caso di fare il “grande passo” e aprire il conto con denaro reale. Per attivarne uno su 24Option è sufficiente un deposito minimo di 100 euro.

Per effettuarlo, si può ricorrere alla carta di credito VISA o Mastercard, ma anche ai portafogli elettronici Paypal e Skrill. Quando si utilizza questo broker per investire in Bitcoin bisogna tenere conto di un rischio ineliminabile. Attenzione: quello di cui stiamo per parlare vale anche per tutte le altre piattaforme.

Quando si decide di cominciare a investire online con i CFD, bisogna considerare il rischio della leva finanziaria. Di cosa si tratta? Di un moltiplicatore che permette di esporsi sul mercato con una somma più alta rispetto a quella del deposito iniziale. In tal modo, l’utente riesce ad amplificare i suoi guadagni. Il rischio è legato al fatto che succede lo stesso con le perdite. Alla luce di quanto appena ricordato, è molto importante avere confidenza con lo Stop Loss, ossia il segnale che indica al broker il momento giusto per arrestare le perdite.

Questo, ribadiamo, vale su 24Option (per iscriverti puoi cliccare qui) e su tutti gli altri broker che consentono di fare trading con i CFD, ossia sfruttando le variazioni di prezzo degli asset su breve termine.

Cosa c’è dietro a Bitcoin Victory?

Dopo aver parlato di come investire in maniera efficace su Bitcoin, vediamo un attimo cosa c’è dietro a Bitcoin Victory. Come già detto, il sistema è stato messo a punto da persone prive di scrupoli che, però, conoscono molto bene le leve del marketing.

Fin dalla prima visita sul sito, ci si accorge che è tutto costruito in maniera molto fine. In primo piano si può trovare un video con personaggi famosi che enunciano i vantaggi degli investimenti in Bitcoin. Se tutto si fermasse qui, non ci sarebbe nulla di male. Si sa infatti da dieci anni che il Bitcoin è un asset sul quale vale la pena puntare. Il problema è che ovviamente il sistema non si ferma certo qui! Gli utenti vengono invitati a effettuare un deposito, con la promessa di riuscire, grazie a un indefinito software di trading automatico, a guadagnare migliaia di euro in pochi giorni investendo su Bitcoin.

Poco dopo aver effettuato il deposito, i malcapitati vengono contattati telefonicamente e viene loro detto che il denaro investito è andato perso per via di un problema tecnico al sistema. Come recuperarlo? Ovviamente con un altro deposito che, guarda il caso, subisce la medesima sorte. Alcuni utenti hanno depositato 3/4 volte prima di accorgersi di essere caduti vittime di una truffa.

Chiaro è che per chi lo ha creato Bitcoin Victory funziona benissimo. Perché molte persone sono cascate in questa trappola? I motivi sono disparati. Da un lato abbiamo la crisi, che continua comunque a stringere la sua morsa. Dall’altro, una voglia di guadagnare di più insita in ogni persona. Diciamolo chiaro: avere a disposizione più soldi piace a tutti, ed è uno dei motivi per cui si inizia a fare trading.

Questo aspetto psicologico va tenuto sotto controllo, esattamente come la paura di perdere, anch’essa naturalissima.

Bitcoin Victory recensioni: ecco cosa sapere

Come ricordato all’inizio di questo articolo, prima di scriverlo ci siamo documentati molto. Abbiamo infatti preso in esame tantissime recensioni su Bitcoin Victory, arrivando anche a quelle di chi ha davvero utilizzato il sistema.

No, non abbiamo trovato storie di gente indebitata fino al collo che grazie a Bitcoin Victory è riuscita ad estinguere il mutuo e a dire “Ciao, ciao!” al capo iniziando una vita di divertimenti nel giro di una settimana. Abbiamo letto storie tragiche, scritte da utenti che, convinti di poter risolvere i propri economici, hanno affidato i propri soldi a Bitcoin Victory.

Il risultato che hanno ottenuto lo abbiamo illustrato sopra. Facile è capire che le recensioni sono tutto tranne che positive. Addirittura ci sono persone che si sono indebitate per effettuare i depositi su Bitcoin Victory. Dopo aver scoperto di essere stati truffati, si sono comprensibilmente sfogate online, scrivendo recensioni cariche di livore e di insulti nei confronti degli hacker dietro a questo sistema.

Conclusioni

Investire in Bitcoin può rivelarsi un’ottima scelta. Grazie ai CFD, infatti, non si è più vincolati al valore positivo della criptovaluta, ma si può guadagnare anche se quest’ultima perde quota. Per avere maggiori chances di successo ed evitare truffe, bisogna scegliere i contesti e gli strumenti giusti. Sistemi come Bitcoin Victory, che promettono guadagni stratosferici in poco tempo, sono da evitare come la peste. Purtroppo, da quando le criptovalute sono assurte agli onori della cronaca, si sono moltiplicati come funghi.

Ripetiamo che non c’è da fidarsi: nessun sistema è infatti in grado di assicurare un successo assoluto a chi investe in Bitcoin (lo stesso discorso si può ovviamente fare con le azioni e tutti gli altri asset). Siamo d’accordo sul fatto che i contenuti preparati da chi è dietro a questi sistemi possano essere allettanti.
Molto spesso arrivano addirittura a chiamare in causa personaggi famosi che hanno avuto problemi economici, con storie di rinascita inventate a tavolino e, ovviamente, magnificanti il sito di turno! Di comunicazioni del genere ne è pieno il web e molto probabilmente se sei qui lo sai bene, perché forse ne hai vista una su Facebook e hai scelto di approfondire. Grazie al nostro articolo, hai scoperto che con Bitcoin Victory e sistemi affini si perdono solo soldi.

Per questo motivo, fin da subito è bene orientarsi verso broker come 24Option, che mettono subito in chiaro il livello di rischio del trading online e offrono strumenti seri per tenerlo sotto controllo, conto demo in primis.

Scegliendo queste opzioni, sarà possibile gestire i propri investimenti in Bitcoin con la sicurezza di essere tutelati da qualsiasi tipo di truffa.