3 regole per un trading di successo

Dopo aver visto insieme alcune importanti strategie di trading e oscillatori di mercato, è fondamentale non effettuare errori di percorso che compromettono l’operatività e rendono più complicato realizzare dei profitti.
Qui di seguito le 3 regole d’oro per non compromettere il tuo trading.

Prima regola

Mai aprire due transazioni sullo stesso Asset e dello stesso importo in direzioni opposte. Molti trader, soprattutto quelli provenienti dal Forex, sono soliti aprire due transazioni uguali e contrapposte tra di loro, attendere che una delle due vada in profitto, chiudere la posizione che comporta il profitto, e aspettare il ritracciamento del mercato per chiudere poi successivamente la seconda transazione in profitto. Questa tattica non ha alcun senso se applicata alle opzioni binarie, primo a causa delle scadenze di tempo che limitano l’operatività, e secondo perchè c’è un arbitraggio di base a nostro sfavore. Quando apriamo una transazione abbiamo un profitto potenziale tra il 70% e l’85%, e d’altra parte una perdita potenziale del 100%. Nel caso della strategia delle due transazioni uguali e opposte, pagheremmo inutilmente due volte l’arbitraggio negativo.

Seconda regola

Non operare in base a risultati o esperienze precedenti: nei mercati finanziari sono comuni errori derivanti da sentiment dettati da esperienze precedenti che hanno prodotti successi. Non per forza i successi si ripetono! Ad esempio se sei un trader che nel 2012 ha operato assiduamente sul cross Usd/Jpy avrai notato che il cross aveva subito un trend ribassista raggiungendo continuamente picchi negativi. In quel periodo i traders che hanno operato sul loro istinto sono stati sempre indotti a ‘’scommettere’’ sul rimbalzo del prezzo del cross che invece è continuato a scendere inesorabile continuando a seminare delusioni tra gli operatori rialzisti che basavano le loro valutazioni sulla loro esperienza che il cross aveva già raggiuno i valori minimi degli ultimi anni, e non potevano scendere ulteriormente. Purtroppo la realtà è che nei mercati finanziari non esiste il termini prezzo ‘’troppo’’ alto o ‘’troppo’’ basso. Finchè gli oscillatori non ti forniscono indicazioni contrarie, non operare in base all’istinto o esperienza precedente che ti indica che il prezzo sia ‘’troppo’’ alto o basso.

Terza regola

Mantieni il sangue il freddo. Questa purtroppo è la regola più difficile da applicare, ma è quella fondamentale e che non tutti i traders sono in grado di applicare. Contrariamente alla regola precedente, in questo caso l’esperienza ti aiuterà ad acquisire maggiore tranquillità e sangue freddo.