Trading System: Cosa Significa e Come Funziona

trading system
27 agosto 2018
|
0 Comments
|
Le opzioni binarie e digitali sono vietate in Europa. I contenuti relativi ad opzioni restano in archivio a solo scopo informativo. Se non sei un cliente professionista, ti invitiamo a valutare il Trading Forex, CFD o Criptovalute

Quando si fa trading online, è fondamentale familiarizzare alla perfezione con numerosi termini, come per esempio Trading System. Se vuoi sapere cosa significa e perché è importante per il successo delle tue operazioni di trading, non ti resta che continuare a leggere la guida che abbiamo creato, che contiene anche consigli su broker come eToro (apri qui il conto demo) >>, una piattaforma importante per capire come funzionano i sistemi di trading e come sfruttarli al meglio.

Come vedi, abbiamo creato anche un indice. In questo modo, potrai scegliere e approfondire in pochi secondi gli argomenti che ti interessano davvero.

Trading System vincenti: che cosa sono?

Quando si parla di Trading System, si inquadrano insiemi di regole e parametri tecnici che consentono di muoversi sui mercati. Le succitate indicazioni tecniche, vengono determinate prima di mettersi in gioco con la concreta operatività strategica.

Ogni volta che si chiama in causa questo aspetto, si apre la porta a tantissime opzioni. Le strategie per fare trading online, punti di partenza per i Trading System, sono infatti numerose. Tra queste, è possibile includere i cross, le medie mobili, diversi algoritmi di grande complessità.

Quasi sempre, le strategie vengono combinate tra loro, con lo scopo di creare regole più solide e sicure. Per esempio, un trader può decidere di posizionarsi in long (posizione di acquisto) sul sottostante ogni volta che la media mobile più veloce taglia in rialzo la più lenta, con l’RSI che nel contempo rilascia un segnale di acquisto.

In ogni caso, la complessità non è l’aspetto più importante. A spostare l’ago della bilancia sono infatti prima di tutto i risultati che si ottengono con il Trading System.

La strategia in sé, ribadiamo, è comunque diversa dal Trading System. Diviene sistema nel momento in cui è possibile programmarla e automatizzarla. In poche parole, un Trading System si basa sempre su un metodo estremamente concreto, replicabile di volta in volta a seconda delle condizioni che si verificano sul mercato.

Trading System automatici: ecco cosa sapere

Parliamo ora in maniera più specifica della questione dei Trading System automatici ricordando che i metodi operativi che possono essere programmati danno modo ai trader di visionare anche la cronologia di tutte le operazioni passate. L’analisi in questione è nota con il nome di backtest. In ogni caso, prima di iniziare a operare concretamente, è sempre possibile modificare la strategia e correggere gli eventuali errori presenti.

Il passaggio appena descritto è d’importanza cruciale. Consente infatti di scartare approcci strategici che sono buoni solo in apparenza ma che, una volta concretizzata l’applicazione a livello storico, non si rivelano affatto efficaci. Il miglior modo per concretizzare quanto appena descritto è l’apertura del conto demo su broker come eToro (inizia qui la tua esperienza di trading). Delle sue peculiarità e delle modalità di apertura del conto demo, parleremo meglio nei prossimi paragrafi.

Ora torniamo agli aspetti tecnici del Trading System ricordando che, ogni singolo sistema, una volta che il trader è intervenuto per regolarne i parametri può essere automatizzata e reso in grado di inviare gli ordini al mercato. Grazie al quadro appena descritto, è possibile velocizzare gli ordini e risparmiare in slipppage.

I trader, a seconda della loro preparazione e delle loro preferenze, possono gestire Trading System anche 100% automatici. Questo approccio è apprezzato da diversi utenti per alcuni importanti motivi. Il primo riguarda l’assenza di fattori emotivi. Tutto, infatti, dipende dall’esecuzione automatica dell’operazione.

Molto apprezzato è inoltre il totale livello di oggettività, per non parlare del numero limitato di regole (per creare un valido sistema di trading ne bastano quasi sempre meno di 10). In casi del genere, il trader non ha mai il dubbio che ci sia qualcosa di incerto in grado di influenzare l’esito delle operazioni. Il contesto, inoltre, si presta a una perfetta misurabilità. Ciò comporta diversi vantaggi, prima di tutta la possibilità di prepararsi in anticipo a situazioni difficoltose. Il trader, inoltre, ha a disposizione diversi dati di simulazione, grazie ai quali ha modo di implementare il proprio approccio strategico in ottica di miglioramento dei risultati.

I sistemi automatici hanno però anche diversi contro. Il principale riguarda il fatto che i Trading System sono comunque progettati da esseri umani. Per questo motivo, sono sempre suscettibili di errori e hanno bisogno di essere continuamente implementati. Fare affidamento esclusivo su di loro non è quindi la soluzione più adatta per fare trading con successo.

Tra gli altri contro, è bene citare il fatto che, con un Trading System 100% automatico, bisogna operare su tutti i segnali, a prescindere dalla loro natura. Per capire meglio la situazione facciamo un esempio. Mettiamo il caso di operare su un sistema caratterizzato da una risposta corretta pari al 35% (si tratta di una situazione molto frequente). In questi casi, il 65% delle operazioni effettuate dal trader è destinato a essere in perdita.

Il quadro ritrova equilibrio in quanto una fetta numericamente minore di operazioni è in grado di generare una redditività tale da compensare l’entità delle perdite.

Da quanto appena detto è facile capire che il funzionamento dei Trading System è tutto tranne che semplice. Come ovviare ai problemi ricordati? Mixando l’approccio della strategia automatica con la capacità discrezionale umana. Questo è possibile grazie al broker eToro (apri qui il conto demo).

trading systemIl caso eToro

eToro è un broker molto particolare, un caso unico nell’ambito del trading online. Consente infatti di mixare strategie automatiche con la capacità decisionale che contraddistingue ogni singola persona. Per capire il primo punto, dobbiamo ricordare che ogni singolo trader ha a disposizione un profilo gratuito.

Grazie ad esso, può mettere in comune con gli altri utenti le strategie messe in atto e i risultati raggiunti tramite le suddette. Tutte queste informazioni sono riassunte in schede che, come vedremo tra poco, sono visionabili sia da chi ha un conto demo eToro (clicca qui per aprirlo) sia da chi è titolare di un conto con denaro reale.

Chi concretizza i risultati migliori, può essere annoverato tra i guru traders e vedere la propria strategia replicata in maniera automatica. In questo caso, si parla di CopyTrading, ossia di un meccanismo brevettato che ha reso eToro, broker gratuito e privo di commissioni, famoso nel mondo. Il CopyTrading si può definire come un insieme di sistemi automatici. Da solo può bastare a sostenere il percorso di chi vuole effettuare operazioni di successo? Assolutamente no.

Come già detto, bisogna basarsi anche sulla capacità discrezionale. Fissarsi sull’efficacia del trading automatico di eToro (apri qui il conto demo), significa aprire la strada all’insuccesso. L’approccio giusto, infatti, è quello di selezionare con attenzione i guru. In che modo è possibile farlo? Attraverso la sezione “Persone”, disponibile sul conto demo oltre che su quello con denaro reale.

Vediamo come aprire il primo, iniziando a dire che si parte accedendo alla home del sito del broker. A questo punto, bisogna cliccare sul pulsante che presenta la scritta “Iscriviti subito”. Una volta superato questo step, ci si trova davanti a una pagina che consente di scegliere tra l’inserimento di mail, nome utente e password e quello delle credenziali Google e Facebook. Dopo aver confermato il conto, si può iniziare a operare in modalità demo, ossia senza mettere a rischio il capitale.

Tramite il conto demo, come già ricordato, è possibile accedere alla sezione “Persone” dal menu a sinistra della schermata principali. Qui sotto, puoi vedere la pagina iniziale della sezione dedicata alla ricerca dei guru trader.

trading system

Nella parte alta della pagina, sono presenti i criteri di ricerca, che comprendono i mercati di interesse, così come il profilo di rischio e il Paese di provenienza. Come puoi vedere, in alto a destra è presente il simbolo di un imbuto. Cliccandoci su, è possibile visionare i criteri di ricerca avanzata. In questo caso, si parla di aspetti come il numero di copiatori, i mesi più profittevoli, la dimensione media del portafoglio e la sua allocazione. Un altro dato che secondo alcuni è interessante riguarda la tendenza del singolo guru a rispondere in maniera celere ai messaggi dei propri copiatori.

Non ci sono indicazioni specifiche sul numero di guru trader che è meglio seguire. In linea di massima, però, si consiglia di concentrarsi su una decina di investitori. In questo modo, qualora le performance di un singolo non dovessero rivelarsi soddisfacenti, si può sempre fare affidamento sugli altri e aggiustare le proprie scelte strategiche.

Concludiamo ricordando che la ricerca dei guru è ovviamente accessibile anche con il conto con denaro reale, la cui apertura richiede un deposito minimo di 200 euro.

Trading System Forex: i principali pro

Quando si parla di Trading System, si chiama in causa situazioni che vengono utilizzate soprattutto quando si opera nel mercato Forex. La cosa non deve affatto sorprendere. Prima di tutto, dobbiamo ricordare che la gran parte degli investitori retail sceglie proprio questo mercato, aperto 24 ore su 24 5 giorni su 7. Chi opera nel mercato Forex, inoltre, ha a disposizione tantissimi dati storici sulle quotazioni delle valute nazionali. Da citare, è anche la possibilità di operare con lotti molto piccoli.

Il Forex, oggettivamente, rappresenta un mercato molto interessante per chi investe e inizia a operare dopo l’osservazione e l’identificazione di specifiche regole. Un broker senza dubbio utile per chi vuole sperimentare questi aspetti è 24Option (apri qui il conto demo).

Legale come eToro (è dotato di regolare licenza CySEC) ha una caratteristica che lo rende unico. Di cosa si tratta di preciso? Dei segnali di trading. Quando li si nomina, si inquadrano informazioni strutturate, fornite sia in tempo reale sia in prospettiva storica, che consentono di aiutare il singolo trader a prendere decisioni migliori quando fa Forex, ma anche quando opera con asset come le criptovalute.

I segnali di trading di 24Option sono forniti da una società leader di settore come Trading Central. Questo rende la loro qualità assolutamente eccelsa. Le informazioni, infatti, sono frutto dell’elaborazione di trader esperti, ma anche di algoritmi di altissima efficienza.

Tra le altre peculiarità di questo broker, è possibile ricordare anche la possibilità di usufruire di consulenze telefoniche gratuite e mirate, messe a disposizione degli utenti da parte di guru esperti e con un’ottima conoscenza dell’aspetto pratico del trading online.

Da citare, inoltre, è anche il fitto calendario di webinar a cui gli iscritti a 24Option (apri qui il conto demo) possono partecipare.

Trading System Italia: informazioni sull’approccio intraday

Un altro aspetto che vale la pena considerare quando si parla di Trading System è l’universo dell’intraday. In molti casi, i trader optano per questa scelta con uno scopo ben preciso, ossia quello di evitare le commissioni che sarebbero necessarie per tenere aperte le posizioni durante la notte. Le commissioni appena citate sono note con il nome di swap.

Chi opera in intraday ha un ruolo particolarmente rilevante soprattutto nel mercato Forex, dove è possibile generare parecchia liquidità e dare un impulso alla fluttuazione dei prezzi.

Per chi vuole avere successo nel Forex intraday non esistono particolari linee guida da seguire. Ogni trader ha il suo specifico punto di vista in merito. Su un punto però tutti concordano, ossia il fatto che si tratti di un approccio molto rischioso, da prendere in esame solo se si ha una profonda conoscenza sia del mercato, sia dei rischi ai quali si va incontro.

Se si apre il capitolo del Trading System applicato alle operazioni intraday, il discorso cambia un attimo. In questo caso, infatti, il rischio è in qualche modo più gestibile, questo grazie alla presenza di un metodo e di regole concrete.

Trading System Excel: come svilupparne uno

Per capire fino in fondo come funziona l’ambito del Trading System, ricordiamo che è possibile sviluppare un sistema anche tramite il celebre programma Excel, agendo senza bisogno di ricorrere a robot che aprano o chiudano automaticamente le posizioni al verificarsi di determinate condizioni. Non è affatto difficile capire per quale motivo il programma sopra citato sia utile ai fini della messa a punto di un sistema di trading personale. Come abbiamo già infatti ricordato, i Trading System basano molta della loro efficacia sui dati storici.

Molti trader utilizzano il programma e collegano i dati alla piattaforma che stanno utilizzando in un determinato momento. I vantaggi di questo approccio sono davvero importanti. Agendo con lo schema appena descritto, è infatti possibile utilizzare il sistema su qualsiasi piattaforma, adattandone le caratteristiche al mercato di riferimento. In ogni caso, è buona norma diffidare dei Trading System che vengono venduti online con la promessa di guadagni stratosferici. Nella quasi totalità dei casi, si tratta infatti di pericolose truffe.

Importantissimo è anche evitare di affezionarsi eccessivamente a un sistema. Delle modifiche migliorative possono sempre essere apportate. Giusto per fare qualche esempio in merito, ricordiamo la possibilità di modificare il time frame, adottandone uno più ampio così da avere una visione davvero completa della situazione del trend. Decisivo in ambito Forex può rivelarsi anche il cambio della coppia valutaria. Il comportamento della diade su cui si è concentrati, può infatti essere cambiato anche in base a fattori legati ad altre coppie di valute.

Come non citare poi la possibilità di modificare stop loss e take profit o di rimuovere uno degli indicatori se ci si accorge di starne utilizzando troppi?

Come appena detto, la possibilità di creare un personale Trading System tramite Excel è un approccio replicabile su diversi broker, compreso Plus500 (apri qui il conto demo). Questo broker è famoso soprattutto per essere il miglior fornitore di CFD al mondo. Grazie a questi strumenti derivati, prodotti a leva che consentono di esporsi sul mercato con una cifra più alta rispetto a quella del deposito, è possibile replicare l’andamento dell’asset senza bisogno di acquistarlo.

Un’altra caratteristica importante del trading CFD riguarda la possibilità di guadagnare anche se l’asset perde quota. Quello che il trader deve fare, infatti, è aprire la posizione giusta tra long e short, azzeccando l’andamento dell’asset stesso. Detto questo, entriamo maggiormente nello specifico parlando di come iniziare a fare trading su Plus500.

Conto demo su Plus500: ecco come aprirlo

Plus500 è un broker che offre una piattaforma proprietaria molto performante, ideale per mettere alla prova un Trading System personale. Il broker, che consente di operare con asset che vanno dalle criptovalute alle azioni, è online dal 2008. Dotato di regolare licenza Cysec e gratuito come gli altri visti sopra, è legato a un marchio registrato quotato in Borsa, il che è solo vantaggioso per la sicurezza dell’utente finale.

Prima di iniziare a operare in maniera concreta, è consigliabile aprire un conto demo senza denaro reale, gratuito e illimitato. Per farlo bastano pochi minuti. Bisogna innanzitutto accedere alla home del sito e cliccare sul pulsante “Inizia a fare trading adesso”. Il passo successivo consiste nella scelta tra il conto demo e quello con denaro reale. Le opzioni sono presenti su una pagina che consente di scaricare anche la app dedicata del broker.

Una volta aperto e confermato il conto demo (clicca qui per aprirlo), ci si troverà davanti a una schermata simile a questa.


trading system

Come è chiaro, si tratta di un ambiente di trading dove è molto facile aprire e chiudere posizioni. Altrettanto semplice è aprire il conto con denaro reale. Basta infatti un deposito di 100 euro, che può essere effettuato in diversi modi. Tra questi, ricordiamo le carte di credito/debito VISA e Mastercard e i portafogli elettronici Paypal e Skrill.

Chi vuole passare dal conto demo Plus500 (inizia ora la tua esperienza di trading) a quello con denaro reale può farlo senza preoccupazioni sulla sicurezza. Il broker, infatti, custodisce i soldi dei depositi su conti diversi rispetto a quelli della società. In questo modo, tutela gli utenti nell’eventualità di problemi al sito.