Trading online senza commissioni

bitcoin truffa
30 ottobre 2017
|
0 Comments
|

Sono numerose le persone che, ogni giorno, cercano informazioni sul trading online senza commissioni. Iniziamo a vedere di cosa si parla quando si nominano le commissioni. Nello specifico, si tratta di costi che le piattaforme applicano alle operazioni effettuate dagli iscritti.

I succitati costi possono essere di due tipi. Quali di preciso? Impliciti o espliciti. Dopo questa doverosa premessa, entriamo nel vivo della situazione con una guida passo passo creata per rispondere alle principali domande sul trading senza commissioni.

Piattaforme di trading senza commissioni

Broker Vantaggi Deposito Min. Apertura Conto
Plus500
  • Spread bassi
  • Conto demo gratis
100€ Inizia
eToro
  • Social trading, segui/copia gli esperti
  • Piattaforma molto intuitiva
250€ Inizia
Markets
  • Conto demo gratuito
  • Quotato London Stock Exchange
100€ Inizia

La prima cosa da dire in merito al trading online senza commissioni, è che riguarda la maggior parte delle piattaforme. I broker online più seri, infatti, applicano un modello di business diverso dalle commissioni. Quali sono le piattaforme che consentono di fare trading senza pagare commissioni? L’elenco comprende broker famosissimi come Plus500, eToro e Markets.

In ciascuno di questi casi, il principale modello di business è lo spread, ossia la differenza tra bid e ask. Lo spread, per esempio, costituisce la principale fonte di guadagno di un broker come Plus500. Il broker in questione offre un ampio spettro di possibilità a chi vuole iniziare a fare trading online. Si può infatti operare con i CFD (Contract for Difference) replicando l’andamento di azioni, indici e criptovalute.

I brokers che offrono la possibilità di fare trading senza commissioni offrono anche la possibilità di negoziare in leva. Proprio per via della natura dei CFD, che sono strumenti derivati, è possibile utilizzare la leva finanziaria in ogni momento. Per il forex, nel caso di Plus500, questa arriva ad un rapporto fino a 1:200.

plus500 commissioni trading

Plus500 propone trading senza commissioni, si paga soltanto lo spread tra prezzo di acquisto e vendita

Le piattaforme di trading che consentono di fare trading online senza commissioni sono più che sicure. Per tornare all’esempio di Plus500, ricordiamo che si tratta di un broker online regolamentato dalla Financial Conduct Authority del Regno Unito e che è legato a diverse società quotate sulla Borsa di Londra.

Broker online con commissioni

Lo scenario appena descritto rappresenta la soluzione migliore per chi vuole fare trading online in maniera sicura ed efficace. Non bisogna però dimenticare che continuano ad esistere dei broker che applicano delle commissioni. Sono pochi, ma ci sono. Per capire di che piattaforme si tratta è bene fare un piccolo salto indietro nel tempo, quando si parlava spesso in maniera entusiasmante di broker con commissioni basse sull’eseguito.

Oggi, come già ricordato, le cose sono molto cambiate. La possibilità di fare trading online senza commissioni è una realtà concreta. In linea di massima, i broker che applicano commissioni non sono ben considerati dagli utenti. Oltre che del costo, tendono a lamentarsi anche della lentezza.

Il problema appena descritto non sussiste quando si parla di piattaforme come Plus500, Markets ed eΤoro. Questi broker, oltre a non applicare comFmissioni, sono anche rapidi e di facile utilizzo. Per capirlo basta ricordare che, in tutti i casi, è possibile fare trading sia da desktop, sia da app.

Commissioni broker trading online

Quando si parla di fare trading online senza commissioni, è bene entrare nel vivo del confronto tra i vari broker. Per osservare le cose in maniera davvero utile, si può prendere come esempi principali Plus500 e eToro. Questi broker, famosi e apprezzati da praticamente tutti gli utenti, consentono di fare trading online senza pagare commissioni.

Questi non sono gli unici broker online perfetti per chi vuole fare trading online senza l’applicazione di commissioni. Cercando online trading online gratis o altre parole simili, è possibile massimizzare i profitti. Non bisogna dimenticare che, quando si ha a che fare con i broker che applicano commissioni, il profitto diminuisce.

Fare trading gratis

Oggi è davvero facile fare trading online senza commissioni. Gli utenti, da qualche anno a questa parte, apprezzano molto i numerosi broker che basano il proprio modello di business sullo spread. Quando si cerca online broker trading online opinioni, capita di vedere molti commenti positivi su piattaforme come Plus500 che, come già specificato, non applicano alcuna commissione, neppure molto bassa.

Se si utilizzano piattaforme come questa, è anche possibile guadagnare un premio di finanziamento. Di cosa si tratta? Per capirlo basta prendere come esempio il caso dell’utente che apre una posizione e la mantiene tale fino alla fine della giornata. Ciò significa che, tecnicamente, è stata mantenuta una posizione overnight. In casi come quello appena descritto, viene aggiunto un premio di finanziamento.

Ciò accade perché si parla comunque di posizioni long. Nel caso della posizione short, invece, viene sottratto.

broker online spread commissioni

Lo spread è ben visibile nelle quotazioni di qualsiasi piattaforma

Dopo aver chiarito questo quadro, entriamo nello specifico della questione dello spread. Come già ricordato, si tratta della differenza tra il prezzo di acquisto e il prezzo di vendita. Lo spread viene addebitato al cliente e, solitamente, è basso e fisso. A livello generale, lo si può definire come un costo più che sostenibile, grazie al quale numerosi clienti hanno la possibilità di fare trading in maniera semplice e conveniente.

Commissioni trading online banca

Abbiamo capito come fare trading online senza commissioni. Vediamo ora, per completare il quadro, la differenza tra i broker online sopra citati e le piattaforme delle banche. In alcuni casi, gli istituti di credito che hanno una piattaforma di trading sul loro sito, non solo applicano commissioni, ma fanno pagare anche lo spread.

Fare trading tramite la piattaforma di una banca classica può rivelarsi molto oneroso. Per dare qualche numero, ricordiamo che, in alcuni casi, si possono pagare anche commissioni di 25 euro per i diritti sui titoli azionari.

Se si ha intenzione di fare profitti interessanti, è quindi conveniente portare lo sguardo ai broker online che guadagnano sullo spread, una vera garanzia per chi ha intenzione di fare trading online senza commissioni.