Comprare Ripple con Paypal: si può fare?

comprare ripple con paypal
22 gennaio 2018
|
1 Comment
|

Comprare Ripple con Paypal è possibile? Sono sempre di più le persone che, ogni giorno, si fanno domande in merito.

Se vuoi sapere i motivi, leggi le prossime righe e scopri la guida che abbiamo creato sul tema.

Perché evitare gli Exchange per comprare Ripple

Quando si parla di comprare Ripple, è il caso di ricordare che una delle alternative più considerate è quella degli Exchange.

Quando si nominano questi siti, però, è bene fare un attimo attenzione. Per quale motivo? Perché, nella maggior parte dei casi, si tratta di realtà poco sicure. Gli Exchange, negli anni, sono stati protagonisti di problemi non indifferenti riguardanti in primo luogo la sicurezza.

Diversi utenti si sono ritrovati con il conto prosciugato e zero soldi! Come ovviare al problema? Facendo riferimento a metodi sicuri come Paypal ed a broker altrettanto affidabili.

Perché comprare Ripple con Paypal

La valuta digitale Ripple, conosciuta anche come XRP, può essere acquistata ricorrendo a diversi metodi. Uno di questi è Paypal.

Perché conviene sceglierlo? Per i seguenti motivi:

  • Semplicità: aprire un account su Paypal è questione di pochi minuti. Anche chi ha poca confidenza con le procedure di home banking può operare su Paypal!
  • Sicurezza: operare su Paypal permette di trasferire e ricevere denaro senza bisogno di aprire un conto corrente o di lasciare il numero di carta di credito.

Comprare Ripple con Paypal è possibile e sicuro. Il verbo “comprare”, però, non è propriamente corretto. Quando si parla di criptovalute, il principale punto di riferimento da considerare è il CFD. Di cosa si tratta? Di uno strumento derivato la cui sigla si scioglie con Contract for Differences.

A cosa serve? A replicare l’andamento di un asset, speculando sulle sue variazioni di valore. Questo è possibile senza bisogno di possederlo.

I CFD sono strumenti disponibili da una ventina d’anni. Solo con l’esplosione del trading online sono diventati popolari. Per utilizzarli al meglio, è fondamentale fare riferimento ad alcuni broker che stiamo per elencare.

comprare ripple con paypalComprare Ripple con Paypal su Plus500

Plus500 è uno dei broker più interessanti da considerare quando si parla di comprare Ripple con Paypal. La piattaforma più utilizzata d’Europa, è caratterizzata da un ottimo livello di semplicità. Plus500, infatti, garantisce una piattaforma proprietaria ideale anche per i trader alle prime armi.

Plus500 può essere utilizzato sia in modalità demo, sia con denaro reale. Il primo caso è perfetto se si è all’inizio e si ha intenzione di impratichirsi con le caratteristiche dell’asset e quelle della piattaforma.

Plus500, un broker disponibile tramite app, guadagna solo dagli spread minimi e fissi. Non applica commissioni e permette di fare trading su Ripple, ma anche su altre criptovalute. Il conto reale può essere ricaricato con diversi metodi, tra i quali Paypal.

Come iniziare a utilizzare il broker? Bastano pochi minuti. Non resta che cliccare su “Inizia a fare trading adesso”. Ci si trova poi davanti a una schermata che permette di scegliere tra il conto reale e il conto demo.

Sulla stessa pagina, sono presenti i link alle pagine di download dell’app. Ricordiamo inoltre che il broker in questione è sicuro. Da un lato è regolamentato dalla CySEC, dall’altro, invece, è legato a diverse controllate quotate sulla Borsa di Londra.

Clicca qui per iscriverti gratis su Plus500

Plus500 è uno dei migliori broker da considerare per comprare ripple con Paypal

Comprare Ripple con Paypal su eToro

Proseguendo con le soluzioni utili per comprare Ripple con Paypal, parliamo di eToro, CLICCA QUI PER APRIRE UN CONTO DEMO GRATUITO. Questo broker ha rivoluzionato il mondo del trading online.

Ha infatti introdotto il copy trading, un approccio che si basa sulla possibilità di copiare le strategie dei trader migliori.

Basta avvalersi dell’apposita funzione di ricerca e cercare i guru del settore, che guadagnano se le loro strategie vengono copiate.

eToro consente di aprire un conto demo, di impratichirsi con le caratteristiche della piattaforma e degli asset con sussidi formativi gratuiti, ma anche di usufruire della piattaforma in numerose lingue.

eToro è un vero e proprio social network degli investimenti, dove è possibile aprire un profilo, condividere contenuti e, come già ricordato, seguire trader.

Una volta acquisita pratica, si può scegliere il trading automatico. Come fare? Basta scegliere un trader e fare in modo che il sistema proceda automaticamente sulla base delle sue strategie.

Inizia ora a fare trading su eToro

Comprare Ripple: carta di credito vs Paypal

Riepiloghiamo quanto appena ricordato facendo una contrapposizione tra l’acquisto di Ripple con carta di credito e quello con Paypal.

Nel primo caso, parliamo di un metodo di pagamento utilizzato soprattutto per operare sugli Exchange. I problemi di sicurezza sono da ricordare, senza trascurare il rischio che i dati della carta di credito finiscano in mani sbagliate.

Alcuni Exchange, infatti, sono finiti nell’occhio del ciclone con il sospetto della vendita dei numeri di carta di credito degli utenti.

Il problema può essere aggirato utilizzando broker seri come Plus500, 24Option ed eToro. In questi casi, infatti, si parla di piattaforme regolamentate a livello internazionale, che rispondono quindi alle linee guida della Consob e della CySEC.

Cosa succede, invece, quando si sceglie di comprare Ripple con Paypal? In questo caso si minimizzano i rischi. Come già ricordato, non è necessario fornire il numero di carta di credito.

Ripple: grafico e quotazione in tempo reale

Dopo aver visto perché comprare Ripple con Paypal, presentiamo il grafico in tempo reale della valuta.

Come è chiaro, si tratta di uno strumento molto semplice da leggere. Aggiungendo qualche indicatore di analisi tecnica, è possibile avere maggiori riferimenti per fare trading con sicurezza. Per concludere, facciamo un attimo riferimento alle caratteristiche della valuta.

Sviluppata con l’obiettivo di superare alcune criticità di Bitcoin, permette di apprezzare transazioni molto brevi, della durata massima di 10 secondi.

Il funzionamento della rete Ripple si basa sulla fiducia. Al centro ci sono infatti i crediti IOU (I Owe You), che rappresentano valute reali. XRP è l’unica valuta che circola nella rete e l’unità di misura dei crediti.

Per fare un esempio con il quale concludere la guida, ricordiamo che, nel caso di un utente intenzionato a spedire dollari ma con soltanto Euro a disposizione, il destinatario della transazione ha la possibilità di comprare gli IOU in Euro per una determinata quantità di Ripple, che sono già stati creati fino a un limite di 100 miliardi. Gli IOU possono ovviamente essere rivenduti.