Comprare azioni telecom: Guida completa

Comprare azioni telecom
22 Marzo 2019
|
0 Comments
|

Sempre più traders si interessano ai titoli delle grandi Aziende tra le quali Telecom Italia. Vi mostriamo quindi una utile guida su come comprare azioni Telecom Italia e investire su questo titolo che promette molto bene. Sappiamo bene che il settore delle telecomunicazioni è sicuramente uno tra i più interessanti per tutti gli investitori. In questo settore, un’azienda leader è Telecom Italia.

In questa guida analizzeremo anche le caratteristiche ed i vantaggi di broker come 24Option ed eToro. Tra le migliori piattaforme per chi vuole operare in sicurezza non solo con le azioni Telecom, ma anche con asset come le criptovalute e il Forex.

Per iniziare la nostra guida, studiamo meglio la storia di Telecom Italia.

Comprare azioni Telecom: La storia.

Il gruppo Telecom Italia è un gruppo leader nel settore delle telecomunicazioni non solo in Italia ma anche nel resto d’Europa. Il suo volume d’affari deriva dai differenti tipi di attività tra i quali il servizio di telecomunicazione classico: telefonia mobile e fissa, apparecchiature, Internet, ecc.

In merito agli altri settori di attività segnaliamo: fabbricazione e commercializzazione di apparecchi da ufficio e terminali come anche produzione e diffusione di contenuti multimediali. In larga maggioranza la sua attività (oltre il 69%), si svolge in Italia e tocca alcuni paesi europei limitrofi.

Vediamo quali sono stati i passaggi-chiave che hanno determinato la crescita societaria fino a portarla all’attuale dimensione.

1997 – Sotto la presidenza di Guido Rossi, Telecom Italia viene privatizzata e viene venduta per il 35% del capitale. Sempre in questo anno, si presenta ad essere quotata in borsa per 10.902 lire per azione.

2005 – Anche se i bilanci sono in negativo, il gruppo Telecom Italia decide di confermare e aumentare la distribuzione dei dividendi per gli azionisti. Questa decisione ha comportato il declassamento da parte dell’agenzia Fitch Ratings portando Telecom Italia da A- a Bbb+.

2015 – Telecom Italia lancia un’offerta pubblica di acquisto su Tim (Telecom Italia Mobile). Di questa azienda già possedeva il 56% del capitale. L’operazione porta alla fusione di Telecom Italia e Tim.

I tempi odierni.

Triennio 2014 – 2016. L’azienda investe 9 miliardi di euro per sviluppare infrastrutture dedicate all’implementazione della rete compreso anche la fibra ottica e il 4G.

Da gennaio 2016 il gruppo di telecomunicazioni non utilizza più il marchio Telecom, ma solo Tim che negli anni precedenti aveva contraddistinto solo la parte dedicata alla telefonia mobile.

Tim offre sotto un unico brand tutti i servizi di telefonia fissa e mobile, ma anche servizi internet e servizi digitali con contenuti multimediali, servizi di storage in cloud. E’ un marchio che cura anche lo sviluppo delle infrastrutture italiane per la digitalizzazione del Paese.

Solo in territorio Italiano Tim conta 11,3 milioni di collegamenti fissi retail e 29,6 milioni di linee nel settore mobile. All’estero opera nel Brasile, con Tim Brasil e detiene 63,4 milioni di linee è una delle compagnie di telecomunicazioni più grandi del Paese Sudamericano.

Tim è in Italia il settimo gruppo per fatturato e si posizione nei primi 500 a livello mondiale.

Comprare azioni Telecom: I pro ed i contro.

Per avere il massimo di possibilità di mettere in opera una strategia efficace sulla quotazione delle azioni Telecom Italia, è indispensabile conoscere i vari punti di forza e di debolezza di queste azioni confrontandoli con consapevolezza. Cominciamo dai punti di forza di questa società.

I pro.

Prima di tutto possiamo citare tra i principali punti di forza di questa società la sua capacità di sviluppare costantemente nuovi prodotti e servizi. Essendo sempre alla ricerca di novità da commercializzare, Telecom Italia riesce infatti a rispondere alle esigenze dei consumatori. Addirittura spesso riesce ad anticiparle mantenendo una lunghezza di vantaggio sui suoi concorrenti.

Il gruppo Telecom Italia gode anche di una presenza molto forte nel suo settore di attività e in tutta Italia detenendo una gran parte delle quote di mercato. Inoltre, profitta, grazie alla sua lunga esperienza, di un’immagine di marca di buona qualità. Mantiene del resto quest’immagine e la propria notorietà attraverso degli intensi programmi di marketing e di pubblicità in tutti i canali di comunicazione.

Sul piano strettamente finanziario si nota che il gruppo Telecom Italia presenta dei risultati interessanti e rassicuranti per gli investitori e gli azionisti. In particolare ciò avviene grazie ad un utile operativo in crescita da ormai qualche anno e in continua espansione.

Si apprezza ovviamente anche la capacità del gruppo di diversificare le proprie attività. Nel corso degli ultimi anni, Telecom Italia è in particolare riuscita a ritagliarsi uno spazio importante nel settore dei media e in quello delle periferiche per computer. In questo modo può proteggersi dai rischi legati ad un unico tipo di attività. Riesce così a garantirsi delle entrate in caso di recessione di un settore in particolare.

Telecom Italia può anche contare sulla sua grande forza lavoro per accrescere i propri benefici e sviluppare la propria presenza in Italia e nel resto del mondo. Ad oggi questa impresa impiega infatti non meno di 80.000 dipendenti in vari paesi.

Ricordiamo infine che il gruppo Telecom Italia fa attualmente parte dei leader del settore della telefonia mobile in Italia con un totale di oltre 50 milioni di clienti al proprio attivo. Clienti che riesce a fidelizzare con efficacia.

I contro.

Abbiamo analizzato i numerosi punti di forza delle azioni Telecom Italia, ovvero altrettanti punti che possono favorire una progressione al rialzo della quotazione di questo titolo. Passiamo adesso ai pochi punti deboli di questo gruppo che potrebbero frenare questa crescita o comportare addirittura una tendenza al ribasso a più o meno lungo termine.

Prima di tutto, e nonostante una presenza molto marcata sul mercato italiano, Telecom Italia non riesce ancora a svilupparsi efficacemente negli altri paesi. La sua presenza nel mondo rimane perciò fortemente limitata, in particolare a causa di una forte concorrenza da parte di imprese la cui espansione è partita ben prima. Il gruppo detiene così soltanto una piccolissima parte delle quote del mercato delle telecomunicazioni nel mondo. Questo aspetto non è privo di conseguenze per il suo futuro perché, in caso di crisi settoriale in Italia, la società non potrà contare su introiti internazionali per mantenere la propria redditività.

Del resto, il gruppo è anche esposto ad una concorrenza sempre più forte sul mercato italiano. Nuovi concorrenti che tentino di stracciare i prezzi del settore delle telecomunicazioni potrebbero infatti progressivamente sottrarre quote di mercato a questo grande operatore nonostante la sua offerta storica. Il livello dei prezzi praticati da Telecom Italia, infatti, rimane attualmente leggermente più alto di quello dei suoi principali concorrenti. Sebbene la qualità del servizio sia superiore, ciò potrebbe frenare alcuni consumatori alla ricerca di tariffe più interessanti.

Comprare azioni Telecom: I vantaggi dei Cfd.

Come possiamo comprare azioni Telecom? Le strade possibili sono due. La prima, come sicuramente già immagineremo, prevede l’acquisto concreto di un pacchetto di titoli. Soluzione che di per sé non ha nulla di sbagliato, è però caratterizzata da alcuni contro da considerare se si intende investire con rapidità e sicurezza. Prima di tutto, procedere all’acquisto concreto delle azioni è oneroso dal punto di vista economico. Da non dimenticare è poi che, facendo questa scelta, ci si trova notevolmente esposti alla volatilità dei titoli, con forti rischi per il capitale.

Un modo per evitare questi problemi esiste e prevede la scelta dei Cfd (Contracts for Difference). Questi strumenti derivati sono disponibili da una ventina d’anni circa ma diventati famosi solo dopo l’esplosione del trading online. Permettono di investire replicando l’andamento degli asset e senza la necessità di effettuare acquisti concreti. Il loro principale vantaggio riguarda la possibilità di guadagnare anche se l’azione perde quota. Per ottenere profitto, infatti, bisogna semplicemente azzeccare l’andamento dell’asset. Se si pensa che possa essere in rialzo, bisogna aprire la posizione long (acquisto). In caso di previsione contraria, invece, è da aprire la posizione short, ossia di vendita allo scoperto.

L’importanza del Money Management.

Semplicissimi da gestire e con ordini che richiedono pochi secondi per essere eseguiti, i Cfd non sono esenti da rischi. Quando si inizia a comprare azioni Telecom è infatti fondamentale considerare il rischio della leva finanziaria. Di cosa si tratta? Di un moltiplicatore che permette al singolo trader di esporsi sul mercato con una somma più alta rispetto a quella del deposito iniziale. Questo ha due effetti. Prima di tutto, amplifica i guadagni. In secondo luogo, fa lo stesso anche con le perdite.

Mettere totalmente da parte il rischio della leva è impossibile. Si può però affrontare con i giusti strumenti. Il principale è il Money Management, tecnica che basa la sua efficacia sulla divisione del capitale in tante piccole parti. Ciascuna di esse, va assegnata a un singolo asset, ma anche a una specifica operazione. Per ottimizzare la diversificazione del rischio, è bene non puntare più del 5% ogni volta.

Comprare azioni Telecom: I migliori broker.

24option

La scelta di comprare azioni Telecom con 24option può rivelarsi vantaggiosa per numerosi motivi. Il primo riguarda la legalità e la fama della piattaforma. Apprezzata da investitori di fama internazionale, è anche sponsor della Juventus F.C. Per scoprire la vera essenza di 24option bisogna però andare oltre a questo aspetto. Come già detto, il broker si presta perfettamente alle esigenze di chi inizia a fare trading online (non importa che voglia comprare azioni Telecom, fare Forex o investire in Bitcoin).

I principianti possono infatti formarsi grazie a un corso di ottima qualità. Si tratta nello specifico di un ebook gratuito che, senza troppi inutili giri di parole, mette in primo piano i concetti pratici del trading online. Se vuoi iniziare a guardarlo, puoi scaricarlo gratis cliccando qui.

I vantaggi di 24option.

I vantaggi di 24option riguardano anche la possibilità di accedere a consulenze telefoniche personalizzate e gratuite, ma soprattutto i segnali di trading. Questi consigli di investimento, messi a punto da trader di fama internazionale, sono un indiscusso valore aggiunto per il broker. Alcuni portali li mettono a disposizione a pagamento. La situazione di 24Option è ben diversa. La piattaforma che stiamo analizzando consente infatti di accedere gratuitamente ai segnali di trading. Se vuoi iniziare a provarli, devi cliccare qui.

Essenziale è ricordare anche il vantaggio del conto demo. Questo strumento permette di esercitarsi con il trading sulle azioni Telecom senza rischiare il capitale. Il conto demo ha anche il vantaggio di essere illimitato. Per questo motivo, può essere utilizzato quanto si vuole per esercitarsi. Non appena ci si sente pronti, è però il caso di aprire quello con denaro reale. Per farlo, è sufficiente depositare una cifra assolutamente accessibile, pari a soli 100 euro. Chi vuole, può effettuare comodamente il deposito con carta di credito o Paypal.

Clicca qui per iscriverti su 24option e iniziare a comprare azioni Telecom.

eToro

Per chi volesse fare trading in più modo automatico, magari perché si ha meno tempo a disposizione, suggeriamo la soluzione di eToro. Si tratta della prima piattaforma di social trading al mondo. Con la piattaforma eToro è possibile ricercare gli investitori professionali che hanno guadagnato di più nel passato e quindi copiarli in maniera completamente automatica.

Come funziona il social trading? Puoi cercare facilmente chi ha guadagnato di più negli ultimi mesi con un form di ricerca facile ed intuitivo. Una volta individuati i trader dai guadagni più alti, puoi iniziare a copiarli con un semplice click. Una volta che hai selezionato il trader da copiare, tutte le operazioni che vengono eseguite da lui vengono copiate automaticamente anche nel tuo account. Insomma, è possibile guadagnare con il trading online in modo automatico.

Ovviamente anche il più bravo trader del mondo può commettere degli errori: per questo motivo è sempre opportuno non limitarsi a copiare un singolo trader ma puntare alla diversificazione. I copiatori più furbi di solito copiano 6 o 7 trader esperti, in modo che se uno sbaglia, i profitti degli altri compensano le perdite e generano comunque un profitto complessivo.

Puoi scegliere eToro per il tuo trading cliccando qui.

Comprare azioni Telecom: Conclusioni.

Comprare azioni Telecom vuol dire puntare sui titoli di uno dei gruppi aziendali che hanno fatto la storia italiana e che ancora oggi dominano il mondo delle telecomunicazioni. Per ottenere risultati, però, bisogna mettersi nell’ottica di un impegno costante. Non si può certo guadagnare da un giorno all’altro. Fondamentale sarà anche puntare sul titolo giusto e con le nostre guide sarà possibile conoscere i segreti delle principali azioni come Twitter o Samsung.

Scegliendo broker come 24Option ed eToro, che mettono bene in chiaro il rischio del trading Cfd, si è però già a buon punto.

Giunti alla fine di questa guida, ti chiediamo di condividerla con i tuoi contatti Facebook e con quelli di altri social, così da aiutare molte più persone a puntare sui titoli di uno dei gruppi di telecomunicazioni più famosi!

Clicca qui per aprire un conto trading con 24option

 

Registrati adesso e fai trading con eToro