Comprare azioni Saipem: La guida.

Comprare azioni Saipem
19 Marzo 2019
|
0 Comments
|

Volete sapere come comprare azioni Saipem e perché si investe in questa grande azienda petrolifera? Sempre più traders hanno deciso di investire nelle azioni di Saipem, in quanto è possibile investire sia al ribasso che al rialzo in queste azioni, che sono certamente molto gettonate grazie alla loro volatilità. Infatti, le Azioni Saipem sono tra le azioni più richieste nella Borsa Italiana.

Per aiutare a chiarire le idee in merito, noi della redazione di OsservatorioFinanza abbiamo preparato una guida chiara e completa. Si tratta di un percorso che spiegherà in maniera chiara non solo i migliori trucchi per comprare azioni Saipem tutelandoti dalle truffe, ma anche quali broker utilizzare per operare, 24Option ed eToro su tutti.

Comprare azioni Saipem: La storia.

Saipem S.p.A. (Società Anonima Italiana Perforazioni E Montaggi) è un appaltatore italiano dell’industria petrolifera e del gas. Era una controllata della società energetica italiana Eni, che deteneva circa il 30% delle azioni di Saipem fino al 2016. Saipem è stata incaricata di progettare e costruire diversi oleodotti, tra cui Blue Stream, Greenstream, Nord Stream e South Stream.

Saipem è stata fondata nel 1957 come fornitore di servizi per il gruppo Eni, attraverso la fusione di Snam Montaggi e un appaltatore di perforazioni Saip. Negli anni ’60 iniziò a fornire servizi al di fuori del gruppo Eni e nel 1969 iniziò a funzionare autonomamente, per poi espandersi alle operazioni offshore. Le operazioni offshore sono iniziate nel Mediterraneo e sono state estese al Mare del Nord nel 1972. Dal 1984, Saipem è quotata alla Borsa di Milano.

I tempi odierni.

Saipem è uno dei più grandi appaltatori nel settore petrolifero e del gas, proprietario di oltre 50 navi che si occupano di tutti gli aspetti delle attività di costruzione e servizi offshore tra cui perforazione e posa di tubi. La società ha una serie di contratti di alto profilo e lavora con i maggiori players del mercato.

Nel 2008, Saipem è stata inclusa in Global 100 – Most Sustainable Corporations in the World.

Nel 2013, Saipem si è aggiudicata un contratto da 3 miliardi di dollari per lo sviluppo sottomarino del giacimento Egina offshore Nigeria, che comprende ingegneria, approvvigionamento, fabbricazione, installazione e pre -commissioning di 52 km di linee di produzione di petrolio e di iniezione d’acqua.

L’8 febbraio 2015, Saipem ha vinto un appalto di 1,8 miliardi per l’ingegnerizzazione e la costruzione di due oleodotti nel progetto sul campo di Kashagan nel Mar Caspio. Nel 2016, Saipem ha lasciato la sfera di influenza di Eni.

Comprare azioni Saipem: I concorrenti.

Saipem è quindi una compagnia specializzata nella ricerca e nelle trivellazioni petrolifere. Nel suo ambito di azione è uno degli attori principali del settore petrolifero in Europa ed ovviamente deve confrontarsi con la significativa concorrenza in Europa da parte di imprese più o meno importanti. Ecco i principali concorrenti di Saipem ad oggi:

Sonatrach (Algeria) è la compagnia algerina di ricerca, sfruttamento, trasporto per canalizzazione, trasformazione e commercializzazione di idrocarburi e derivati.

Technip (Francia) è leader mondiale dei progetti subsea, onshore/offshore et surface.

Total (Francia) è un gruppo mondiale e globale dell’energia, una delle prime compagnie petrolifere e di gas al mondo nonché il numero due dell’energia solare con SunPower.

Perenco (Francia) è una compagnia petrolifera che opera nel Gabon, Camerun, Congo, Repubblica Democratica del Congo, Colombia, Guatemala, Ecuador, Tunisia, Egitto, Turchia, Venezuela, Regno Unito.

Flowserve (Francia) fornisce nel mondo delle pompe che rispettano lo standard Api 610 e possono operare in un’ampia gamma di pressioni, flussi e temperature.

Comprare azioni Saipem: I partners.

Ecco i principali partenariati messi in opera dal gruppo Saipem.

Nel 2004, per mezzo di una joint-venture, Sofregaz e Saipem hanno ottenuto l’appalto del terminal di ricevimento del gas di FosCavaou, vicino Marsiglia.

Nel 2014 il gruppo italiano Saipem e il giapponese Chiyoda Corporation si sono alleati con il consulente in energia Xodus Group per lanciare una nuova compagnia di ingegneria sottomarina dedicata al mondo del petrolio e del gas.

Infine nel 2017 Enel e Saipem starebbero per firmare un accordo per la costruzione di centrali termiche nel mondo, come si apprende da due fonti vicine al dossier.

Comprare azioni Saipem: Le previsioni degli analisti.

Quindi, conviene comprare azioni Saipem? Per capire se conviene acquistare le azioni di una determinata società, occorre innanzitutto capire il settore nel quale opera. Trattandosi del settore energetico, è chiaro che l’andamento delle azioni Saipem è strettamente collegato a quanto avviene in merito alle perforazioni, a nuovi siti scoperti, alla crisi petrolifera, ai cartelli, agli scioperi dei lavoratori del comparto, a nuovi progetti, a progetti falliti.

Quanto a questi ultimi, si pensi al progetto South stream. Era un progetto di gasdotto per il trasporto di gas naturale della Federazione Russa attraverso il Mar Nero alla Bulgaria e attraverso la Serbia, l’Ungheria e la Slovenia oltre all’Austria.

Il progetto ha creato polemiche a causa della non conformità con la legislazione dell’Unione europea in materia di concorrenza e energia, in particolare il Terzo pacchetto energetico.

E ‘stato visto come rivale del progetto del gasdotto Nabucco. La costruzione degli impianti onshore russi per il gasdotto è iniziata a dicembre 2012. Il progetto è stato cancellato dalla Russia nel dicembre 2014 a seguito di ostacoli dalla Bulgaria e dall’UE, dalla crisi della Crimea del 2014 e dall’imposizione di sanzioni europee nei confronti della Russia.

Il progetto è stato sostituito da proposte del gasdotto Turkish Stream e Tesla.

Le recenti quotazioni.

E forse non è un caso che le azioni Saipem sono inziate a calare in concomitanza con la crisi russo-ucraina acuitasi da fine 2014. Se si guarda agli ultimi 5 anni, il valore più alto del titolo resta 25,65 euro, registrato il 20 giugno 2014. Poi il lento declino. Arrivando a 9,24 euro il 16 gennaio 2015. poi qualche altro sussulto. Ma si può dire che da febbraio 2016 oscilla tra 3,50 e 4,90 euro. Ha perso dunque sei volte il proprio valore in 3 anni e mezzo.

Certo, piccole oscillazioni fanno comunque guadagnare e perdere. Ma nel caso delle azioni Saipem si tratta di magri profitti. Ad esempio in questa fase di calma piatta, ha fatto registrare una costante crescita tra agosto e ottobre 2018. Raggiungendo il suo picco a 5,19 euro il 5 ottobre. Per poi tornare a scendere.

Quindi, conviene acquistare azioni Saipem? La risposta è tutto sommato sì, visto che la società è un colosso nel campo energetico. Tuttavia, data la forte volatilità e le incertezze politiche ed economiche, occorre puntare su strumenti che permettono di investire sia al rialzo che al ribasso. Vediamo quali sono.

Comprare azioni Saipem: Gli strumenti migliori per farlo.

Per comprare azioni Saipem esistono sostanzialmente due strade. La prima consiste nell’acquisto effettivo di un pacchetto di titoli. Opzione praticabile, su questo non ci sono dubbi, ma non certo la più vantaggiosa. Per quale motivo? Prima di tutto perché è molto costosa e non tutti quando iniziano a fare trading hanno a disposizione somme importanti. In secondo luogo, le azioni sono estremamente volatili. Acquistando il titolo si rischia quindi di trovarsi con meno capitale a disposizione anche dall’oggi al domani.

La seconda opzione riguarda invece il ricorso ai Cfd (Contracts for Difference). Questi strumenti derivati esistono da 20 annni ma sono diventati famosi solo da quando il trading online è alla portata di quasi tutti. La loro caratteristica principale riguarda la possibilità di investire senza bisogno di procedere all’acquisto concreto dell’asset. Questo vale sia che si parli di un’azione come in questo caso, sia che al centro dell’attenzione vi sia una criptovaluta o una commodity.

Il trader che utilizza i Cfd replica l’andamento dell’asset, con la possibilità di trarre profitto anche in caso di una sua eventuale perdita di quota. Al trader che opera spetta la scelta tra posizione long (acquisto) e posizione short (vendita allo scoperto).

La prima rappresenta la soluzione migliore se si prospetta un aumento di valore. La seconda, invece, la strada da seguire in caso di perdita di quota. Se si azzecca l’andamento dell’asset, è possibile concretizzare un guadagno. Come hai avuto appena modo di vedere, la gestione dei Cfd è estremamente semplice e questo è uno dei motivi del loro successo.

L’importanza del Money Management.

Tra gli altri vantaggi è possibile ricordare la gratuità. I Cfd, infatti, non prevedono l’applicazione di commissioni. La loro unica fonte di guadagno è lo spread, ossia la differenza tra il valore di apertura e quello di chiusura di una posizione. Tutto questo ha però un rovescio della medaglia. Quale, di preciso? Il rischio della leva finanziaria, moltiplicatore che consente di esporsi sui mercati mettendo in campo una cifra molto più alta rispetto a quella del deposito iniziale. Questo, da un lato, ha il pro di amplificare i guadagni. Fa però lo stesso anche con le perdite, motivo per cui è bene partire già con l’idea di cautelarsi.

In che modo è possibile farlo? I trader più abili e di maggior successo ricorrono al Money Management. Questa tecnica, semplicissima ma altrettanto efficace, si basa sulla divisione del capitale in numerose piccole parti. Ciascuna di esse può essere assegnata a discrezione del trader a una singola operazione o a uno specifico asset. In linea di massima, bisognerebbe investire ogni volta non più del 5% del capitale, così da diversificare al meglio il rischio.

Alcuni degli strumenti che permettono di tenere sotto controllo il rischio della leva sono offerti dai broker. Il principale è indubbiamente lo Stop Loss, ossia il segnale che indica il momento esatto per arrestare le perdite. Come vedi, abbiamo appena citato i broker. Queste piattaforme sono importantissime in quanto fungono da intermediari tra gli utenti e i mercati. Prima di iniziare a comprare azioni Saipem, è fondamentale capire come sceglierli. Analizziamo nel prossimo paragrafo i due migliori broker italiani.

Comprare azioni Saipem: I migliori broker.

Ecco un’analisi dettagliata dei broker citati in precedenza e scopriamo perché sono i migliori per investire in Saipem.

24option

24option è una piattaforma di investimenti finanziari estremamente seria e professionale. Spesso viene menzionata dagli addetti ai lavori fra le più affidabili all’interno del panorama dei broker di settore. Nel corso degli anni, hanno dimostrato sul campo di combinare un’eccellente offerta finanziaria ad una grande trasparenza in termini di rispetto delle normative in vigore e dei suoi clienti.

Il deposito minimo per aprire un conto live con 24option è di 100 euro. Per finanziare il proprio account si possono scegliere molti modi tra cui carta di credito o di debito, bonifico bancario, portafoglio virtuale.

Trattasi di un broker regolamentato dal CySEC. E’ quindi in linea con la Direttiva Mifid. Tali enti disciplinano in maniera ferrea l’erogazione di servizi finanziari e di investimento e le cui licenze ad essi collegate garantiscono, in maniera certa, l’alto profilo di una società autorizzata.

L’offerta formativa.

Uno dei punti di forza della proposta di questo broker è sicuramente quello relativo l’offerta formativa. Oltre ai seminari live, sono infatti disponibili gratuitamente una serie di guide estremamente approfondite, sia online che attraverso il download di dettagliati ebook. Clicca qui per scaricare l'Ebook. Queste guide introducono e definiscono in modo chiaro tutti i passaggi necessari all’investimento finanziario, andando anche a toccare elementi finanziari particolarmente tecnici.

I segnali di trading.

Tra le caratteristiche più apprezzate offerte dal broker 24option annoveriamo la possibilità di ricevere gratuitamente eccellenti segnali di trading. Clicca qui per ricevere i segnali di trading offerti da 24option. In pratica si tratta di indicazioni precise su condizioni di mercato particolarmente interessanti. Questi segnali hanno un livello di affidabilità veramente elevato, servizi con previsioni così accurate hanno di solito un costo di abbonamento mensile superiore ai 1.000 euro. Nel caso di 24option, invece, il servizio è completamente gratuito.

Per iniziare a fare trading con 24option clicca qui.

eToro

Per chi volesse fare trading in più modo automatico, magari perché si ha meno tempo a disposizione, suggeriamo la soluzione di eToro. Si tratta della prima piattaforma di social trading al mondo. Con la piattaforma eToro è possibile ricercare gli investitori professionali che hanno guadagnato di più nel passato e quindi copiarli in maniera completamente automatica.

Come funziona il social trading? Puoi cercare facilmente chi ha guadagnato di più negli ultimi mesi con un form di ricerca facile ed intuitivo. Una volta individuati i trader dai guadagni più alti, puoi iniziare a copiarli con un semplice click. Una volta che hai selezionato il trader da copiare, tutte le operazioni che vengono eseguite da lui vengono copiate automaticamente anche nel tuo account. Insomma, è possibile guadagnare con il trading online in modo automatico.

L’importanza della diversificazione.

Ovviamente anche il più bravo trader del mondo può commettere degli errori: per questo motivo è sempre opportuno non limitarsi a copiare un singolo trader ma puntare alla diversificazione. I copiatori più furbi di solito copiano 6 o 7 trader esperti, in modo che se uno sbaglia, i profitti degli altri compensano le perdite e generano comunque un profitto complessivo.

Puoi scegliere eToro per il tuo trading cliccando qui.

Comprare azioni Saipem: Conclusioni.

Lo staff di OsservatorioFinanza osserva sempre con grande attenzione i titoli delle maggiori società quotate. Già in passato ci siamo occupati di diverse aziende come Enel o Samsung. E’ nostro compito fornire un servizio attento e professionale per aiutare al meglio i nostri lettori nella scelta dell’investimento da effettuare.

Giunti al termine di questa guida, ti chiediamo di condividerla su Facebook e su altri canali social al fine di aiutare il maggior numero di persone ad investire con saggezza e con i migliori strumenti.

Registrati adesso su 24option

 

Fai trading ora con eToro