Comprare Azioni AT&T: La guida ai migliori broker

comprare-azioni-at&t
13 Dicembre 2019
|
0 Comments
|

Comprare azioni AT&T è uno dei tuoi obiettivi di investimento e sei alla ricerca dei metodi più efficaci per farlo immediatamente? All’interno della nostra guida scoprirai come acquistare i titoli di una delle più famose aziende di telecomunicazione americana e capirai quali sono le migliori piattaforme di trading a tua disposizione.

Nel 2018, AT&T ha chiuso l’acquisizione di Time Warner con 85 miliardi di dollari, dando al colosso delle telecomunicazioni il controllo sui marchi di proprietà della Warner Bros e HBO.

L’acquisizione arriva durante una guerra dello streaming molto intensa tra tre noti marchi come Netflix, Disney, Apple. Ma la maggior parte delle entrate di AT&T proviene ancora dalla sua attività di telecomunicazione.

Basterà questo per convincerti a comprare azioni AT&T?

L’implementazione della tecnologia 5G avrà un impatto devastante sul mondo della telefonia. Nel mentre, gli utili di AT&T stanno rallentando. Conviene ancora comprare le sue azioni?

Con la nostra guida imparerai a comprare azioni AT&T con i migliori broker disponibili online e selezionati da noi. Puoi scegliere tra ForexTB, eToro, oppure provarli tutti e due e decidere qual è più adatto alle tue esigenze di trader.

Scopri i vantaggi che le piattaforme hanno riservato per te all’interno dell’articolo.

Le piattaforme di trading in cui comprare azioni AT&T

Se sei veramente interessato a comprare azioni AT&T sarai contento di sapere che i modi per farlo ci sono e sono molto semplici da utilizzare. Nel 2019 fare investimenti online è veramente una formalità ma questo non significa che è semplice trovare strumenti finanziari profittevoli.

L’offerta di piattaforme a disposizione di ogni utente è molto ampia. Broker di ogni tipo promettono guadagni facili, senza garantire alcun tipo di sicurezza. Per questo motivo la nostra scelta è ricaduta su due piattaforme che sono regolamentate e autorizzate da importanti organismi di vigilanza come la Consob in Italia e la CySEC.

Sei curioso di scoprire quali sono i vantaggi di eToro e ForexTB?

I segnali di ForexTB

Se sei un appassionato di calcio, saprai per certo che la Juventus è una delle squadre più blasonate del mondo. Cosa c’entra questo con ForexTB? Una cosa che non sai è che la piattaforma è dal 2014 Official Partner del club bianconero. Un’ottima garanzia di sicurezza, non credi?

Fare trading con ForexTB è alla portata di tutti. Non è importante che tu sia un principiante oppure un operatore esperto, la piattaforma è adatta a tutti i livelli di esperienza.

In particolar modo, le modalità di trading sono enormemente semplificate tramite la presenza di un utilissimo ebook gratuito che il broker online fornisce a tutti gli iscritti. Con la risorsa sarai in grado di scoprire tutti i segreti del mondo del trading e della finanza e affinare in poco tempo le tue conoscenze e le tue strategie.

Clicca qui per scaricare l’ebook gratuito di ForexTB.

Uno dei principali vantaggi offerti dalla piattaforma sono i segnali di trading, chiamati anche avvisi dallo stesso ForexTB. I segnali non sono altro che dei suggerimenti di investimento che il team di ForexTB fornisce agli utenti gratuitamente.

Al fine di evitare delusioni e lamentele, sottolineiamo che i segnali di trading non rappresentano in alcun modo la certezza di un investimento profittevole. Sono avvertimenti inoltrati agli utenti e spetterà solo a te decidere se seguirli o meno.

Ricevi gratuitamente i segnali di trading di ForexTB. Clicca qui e iscriviti.

eToro e il Copy Trading per comprare azioni AT&T

I 5 milioni di utenti di eToro sono una garanzia per una delle migliori piattaforme di trading online al mondo. Ma come è stato possibile raggiungere un numero così elevato?

eToro è stata la prima piattaforma in assoluto a proporre un nuovo modo di fare trading con il Social Trading e ha introdotto una funzione molto vantaggiosa: il Copy Trading.

Con il Copy Trading fare investimenti e iniziare a guadagnare è semplice e veloce. Nella sezione “Persone” all’interno del tuo menu potrai scegliere di quale trader copiare il portafoglio investimenti.

Sì, qualora non ne fossi convinto, con il Copy Trading puoi replicare qualsiasi operazione fatta da altri operatori di successo. Di seguito troverai alcuni nostri consigli con i migliori trader degli ultimi 6 mesi:

  • Markokbro è specializzato nel trading di azioni, indici e criptovalute. Attualmente ha un profitto del 38,50% e un profilo di rischio pari a 4.
  • Sharpvision è un trader italiano che in questo anno non ha ancora avuto un mese in negativo. I suoi investimenti riguardano Netflix, Visa e Adobe. Attualmente si posiziona come uno dei migliori con un profitto pari a 34,48%
  • Dal Regno Unito, OverIt ha un profitto del 60,84% e un punteggio di rischio pari a 5. Il suo metodo di trading si basa sul rispondere alle continue variazione di mercato.

Inizia a fare trading con eToro. Prova gratuitamente il Copy Trading.

Conviene comprare azioni AT&T?

Sono stati anni difficili per il colosso delle telecomunicazioni con il titolo che attualmente viene scambiato ad un valore intorno ai 34$, registrando una crescita del 20% rispetto al 2010.

Le difficoltà nascono per alcuni motivi agli occhi di tutti. Innanzitutto, c’è stata una diminuzione di utilizzo della TV via cavo che ha devastato il business delle televisioni a pagamento. In secondo luogo, la concorrenza sui prezzi nel settore del wireless ha creato notevoli ostacoli per gli abbonati e per i margini delle aziende in quel settore. Infine, l’azienda ha corposi debiti.

Nel 2010, AT&T ha raggiunto un volume di utili netti pari a 19 miliardi di dollari, gli stessi guadagnati l’anno precedente. C’è da pensare, però, che la tendenza degli utili dell’azienda cambierà rotta e che i profitti inizieranno di nuovo la loro scalata verso l’altro. Allo stesso modo, anche le azioni di AT&T dovrebbero seguire questo trend positivo.

Ma perché conviene comprare azioni AT&T?

La rivoluzione del 5G è ormai alle porte e potenzialmente potrebbe contribuire ad aumentare esponenzialmente gli utili di AT&T. I prodotti wireless del colosso delle telecomunicazioni negli ultimi 10 anni sono stati di grande qualità.

La società ha aumentato costantemente la sua base di abbonati e con loro i margini e gli utili. Dal 2010 al 2018, il profitto è aumentato da 15,3 miliardi di dollari a 21,7 miliardi. Un tasso di crescita pari al 4%.

Con l’avvento del 5G, gli utili cresceranno sensibilmente. Infatti, nei prossimi anni ci sarà un elevato volume di aggiornamenti degli smartphone, della rete e nuovi dispositivi saranno online. Tutto ciò significa maggiori entrate per il business di AT&T e quindi un maggior controllo sui prezzi e margini più elevati.

Il secondo punto positivo della strategia di AT&T, è il lancio del suo prodotto streaming, HBO Max, che sarà capace di attrarre nuovi abbonati e colmare le perdite avute dall’abbandono della televisione via cavo. Con l’acquisizione di Warner Media, AT&T ha accumulato un elevato volume di contenuti di alta qualità. Basti pensare ai film HBO, Cinemax, TBS, TNT, CNN, Cartoon Network, Warner Bros e DC Entertainment.

AT&T è pronto per costruire il suo spazio nel settore dello streaming a partire dal 2020.

In ultima analisi, i miglioramenti dei profitti di AT&T dovrebbe innescare un grande rally delle sue azioni, perché al momento sono troppo economiche per il loro potenziale futuro. Infatti, le azioni di AT&T hanno sottoperformato negli ultimi 10 anni e per questo si prevede che il loro valore aumenti a breve.

I Pro e i contro dell’investimento in AT&T

Quali sono i pro e i contro di comprare azioni AT&T e investire nei suoi titoli? Nelle prossime righe leggerai una breve panoramica di alcuni fattori che dovrai tenere a mente prima di iniziare a fare trading delle sue azioni.

Dal punto di vista dei vantaggi abbiamo:

  • Elevato rendimento da dividendi: l’attuale rendimento da dividendi per le azioni AT&T è superiore al 6%, un valore elevato per gli investitori in cerca di reddito dalle loro partecipazioni. Per confronto, il concorrente Verizon arriva a poco più del 4%.
  • Settore a bassa volatilità: il settore dei servizi di comunicazione è un’area di mercato ad alto rendimento e bassa crescita, simile alle utility. Questi titoli sono spesso in ritardo sul mercato durante la fase di rialzo, ma sovraperformano anche durante i periodi di ribasso. AT&T può essere una pietra miliare per il proprio piano di investimenti.

I contro, invece, sono:

  • Quasi $ 200 miliardi di debito: AT&T è stata coinvolta in molte acquisizioni nel corso degli anni e ha accumulato una quantità significativa di debito nel tempo. Dopo l’acquisto di Time Warner, AT&T era in debito con oltre 190 miliardi di dollari. Tale totale è stato ridotto a $ 176 miliardi a dicembre 2018.
  • Utili costanti: nonostante siano sottovalutate dalle misure tradizionali, le azioni hanno superato le aspettative di guadagno degli analisti solo una volta negli ultimi quattro trimestri.

AT&T: Un viaggio nella storia

Qual è l’affascinante storia di una delle più antiche società americane? AT&T nasce nel 1885, fondata dal Graham Bell, il suo acronimo indica American Telephone and Telegraph ed è la seconda società costituita da Bell. AT&T, infatti, acquisto la sua prima azienda, Bell Telephone Company, e dalla fusione scaturì una società che ha dominato il settore delle telecomunicazioni per quasi un secolo.

Nel 1880, connettere una nazione via telefono sembrava una fantasia. Ma Bell Telephone Company ha realizzato questo sogno riuscendo in modo economico a collegare le utenze telefoniche su grandi distanze. Bell e i suoi partner commerciali formarono rapidamente American Telephone e Telegraph per sfruttare una rete nazionale.

Nel 1892, New York e Chicago potevano comunicare all’istante e il sistema Bell iniziò a crescere in tutto il paese. La società ha continuato a crescere e nel 1915 San Francisco poteva essere raggiunta da New York. AT&T ha iniziato ad acquistare piccole compagnie telefoniche nelle regioni di tutto il paese, evitando di essere presente in ogni settore per subire accuse di monopolio.

Tuttavia, a seguito del grande fascino della comunicazione diretta in quel tempo, tutti accettarono volentieri lo status di AT&T come unico fornitore.

Il 1927 fu un anno importante per AT&T, in quanto l’azienda effettuò la prima telefonata transatlantica in assoluto tra New York e Londra, e nel 1956 i cavi passavano sotto l’Oceano Atlantico per supportare comunicazioni più veloci tra i continenti. Durante questo periodo, lo stato monopolistico di AT&T fu accettato dal governo degli Stati Uniti.

Nel 1974, è stata intentata una causa antitrust contro il Bell System e 10 anni dopo, il tribunale distrettuale degli Stati Uniti per il distretto di Columbia ha richiesto la separazione della società. Il momento saliente del caso è stato l’accordo di AT&T con la sua controllata Western Electric, che ha agito come principale fornitore di tutte le apparecchiature telefoniche negli Stati Uniti e in Canada.

Sostenendo che l’azienda stava usando i profitti del monopolio, la separazione fu ordinata nel 1982. AT&T si divise in 8 società; 7 nuove aziende e l’originale AT&T, che ha mantenuto la divisione di produzione di attrezzature e servizi a lunga distanza.

AT&T ha attirato nuovamente l’attenzione dei regolatori nel 2016, quando la società ha tentato di acquistare Time Warner per $ 85 miliardi. Mentre l’Europa approvava l’accordo, il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti voleva che le società vendessero alcune divisioni prima di concedere l’approvazione.

Il CEO di AT&T Randall Stephenson ha rifiutato la richiesta e ha continuato a combattere in tribunale. L’accordo è stato infine confermato nella Corte d’appello degli Stati Uniti nel febbraio del 2018.

Comprare azioni AT&T: Le nostre conclusioni 

Siamo onesti: le azioni AT&T non sono gli investimenti migliori che attualmente il mercato offre, ma sono titoli affidabili con valore costante, il che rende il loro acquisto un’ottima alternativa per chi cerca un profitto.

AT&T ha un rendimento dei dividendi superiore al 6% e una volatilità limitata. Nel 2020 si appresta ad entrare in uno dei settori attualmente più redditizi, lo streaming, concorrendo con alcune delle aziende più famose come Apple, Amazon e Disney.

Gli investimenti effettuati da AT&T per comprare Time Warner rilevano che l’azienda sta facendo sul serio nel settore dello streaming. Allo stesso tempo, l’avvento del 5G potrebbe essere un’ottima occasione per il colosso delle telecomunicazioni di colmare le perdite subite a seguito del calo delle vendite relativo agli abbonamenti via cavo.

Investire nei titoli AT&T è semplicissimo se scegli le piattaforme di trading online adatte. Con eToro e ForexTB la tua esperienza di investimenti online sarà portata ad un livello superiore.

Il Copy trading di eToro e i segnali di ForexTB saranno in grado di rendere le tue operazioni finanziarie semplicissime e profittevoli.

Iscriviti gratis a eToro cliccando qui.

Clicca qui per accedere a ForexTB. Iscriviti gratis ora.