Comprare Azioni Aurora Cannabis: Strumenti e Broker

comprare azioni aurora cannabis
22 Gennaio 2019
|
0 Comments
|

Comprare azioni Aurora Cannabis è una scelta conveniente? Se ti fai questa domanda da tempo, non preoccuparti. Sei in ottima compagnia! Sono infatti numerosi i trader che, a prescindere dalla loro esperienza, si interessano al settore della cannabis e alle sue aziende.
Fino a qualche anno fa, questo mondo era appannaggio solo di chi esercitava attività criminali. Oggi, a seguito di vari provvedimenti di legalizzazione, la situazione è cambiata notevolmente. Le aziende del settore della cannabis sono aumentate di numero e lavorano a diversi livelli, occupandosi di prodotti medici ma anche di aspetti che rigurdano la filiera alimentare.

In questa galassia troviamo anche realtà come Aurora Cannabis. Se ti interessano i suoi titoli e vorresti investirci, la guida che abbiamo preparato fa al caso tuo. Leggendola, troverai informazioni sull’azienda, ma anche dritte sui broker migliori da utilizzare (Plus500 in primis).

Come puoi vedere, qui sotto è presente un indice. Consultandolo, avrai la possibilità di scegliere e approfondire gli argomenti che più ti interessano.

comprare azioni aurora cannabisAurora Cannabis: profilo aziendale

Prima di iniziare a investire su un asset è necessario conoscerlo bene. Per questo, illustreremo ora le principali informazioni su Aurora Cannabis. Questa azienda ha sede in Canada, per la precisione nella città di Edmonton. Le sue azioni vengono scambiate sulla Borsa di Toronto con il simbolo ACB.

Per quanto riguarda i dati più recenti – risalenti cioè al 2018 – ricordiamo che l’azienda possedeva 8 impianti e 5 licenze di vendita. Da citare è inoltre l’operatività in 17 Paesi del mondo oltre al Canada. Prima al mondo per quanto riguarda la capitalizzazione di mercato, Aurora Cannabis è in grado di garantire moli produttive pari a 500.000 kg di marijuana annui. Inoltre, è quotata sul Nyse dall’ottobre dello scorso anno.

La sua storia, però, inizia molto prima. Aurora Cannabis è stata infatti fondata nel 2006, su iniziativa di Terry Booth, Steve Dobler, Dale Lesak e Chris Mayerson. I primi due hanno investito complessivamente 5 milioni di dollari in questo progetto imprenditoriale.

Anche gli anni a venire sono stati all’insegna dei successi. Tra i più importanti è il caso di citare l’ottenimento, risalente al 2014, di una licenza per la coltivazione della cannabis. Sempre nel 2006, nel mese di novembre per essere precisi, Aurora Cannabis ha “portato a casa” la licenza per la commercializzazione della cannabis medica.

In seguito è arrivata anche quella per la commercializzazione degli oli di cannabis e il consolidamento di un trend di crescita basato molto sulle acquisizioni e sulle partnership. Molto importante è quella con Coca-Cola. Nel settembre 2017, i due brand hanno annunciato un impegno comune finalizzato all’immissione in commercio di una bevanda a base di cannabis medica.
Quest’ultima ha tra gli ingredienti il CBD (cannabidiolo), principio attivo contrapposto al TCH  e caratterizzato non solo dalla mancanza di effetti psicoattivi, ma anche da una notevole efficacia antidolorifica e di contrasto agli spasmi.

Il progetto si trova ancora in fase di definizione. Nonostante questo, è riuscito a influire in maniera positiva sul valore delle azioni di Aurora Cannabis. Ricordiamo che il colosso in questione possiede anche il distributore Pedanios GmbH, il più importante su scala UE e tra i principali player mondiali nel settore della distribuzione all’ingrosso.

Un’altra informazione importante su Aurora Cannabis riguarda la vittoria, risalente al 2018, del bando italiano per la fornitura di cannabis terapeutica. Assieme a Pedanios, controllata che abbiamo appena citato, il gruppo ha reso ufficiale nel gennaio dello scorso anno la conquista di una gara pubblica europea avente come fine la ricerca di un fornitore di 100 kg di cannabis medica al governo italiano attraverso il dicastero della Difesa, ossia l’ente che tiene sotto controllo la produzione e la distribuzione della cannabis medica in Italia.

Detto questo, è possibile entrare nel dettaglio dei passi da seguire per comprare azioni Aurora Cannabis e per farlo con sicurezza.

Comprare azioni Aurora Cannabis: ecco come fare

Ci sono diverse alternative da seguire per comprare azioni Aurora Cannabis. La prima consiste nell’acquistare concretamente i titoli di questa azienda. La cosa si può fare, nessuno lo nega, ma è bene tener presente un aspetto.
Quando si sceglie questa strada, si è vincolati in tutto e per tutto al valore positivo del titolo. In termini semplici: quando si acquista concretamente un’azione, bisogna sperare che non perda mai di valore. In questo caso, infatti, ci si troverebbe in una situazione fastidiosa, con il forte rischio di compromettere il proprio patrimonio.

Uscire da questo ostacolo è possibile. Per farlo, bisogna fare riferimento ai CFD (Contracts for Difference). Questi strumenti derivati, che esistono da ben 20 anni, permettono di replicare l’andamento di un asset (non solo azioni, ma anche criptovalute, materie prime, valute Forex ecc.) senza bisogno di acquistarlo concretamente ma guadagnando dalle sue variazioni di prezzo.
In tal modo si apprezzano diversi vantaggi. Il primo è la tutela dalla volatilità. Investendo sulle azioni Aurora Cannabis con i CFD è infatti possibile guadagnare anche se i titoli perdono quota. Quello che conta, infatti, è aprire la posizione giusta tra long (acquisto) e short (vendita). La prima va considerata nei casi in cui si prospetta una crescita del valore dell’asset. La seconda, invece, in caso di diminuzione.

Il secondo vantaggio dei CFD è la semplicità. Questo non deve però trarre in inganno e far pensare che ci si possa approcciare a questo mondo senza alcun tipo di formazione alle spalle. Il trading CFD è anche molto rischioso. Il principale elemento di rischio è dato dalla leva finanziaria, un moltiplicatore che permette di amplificare i guadagni, ma che fa lo stesso anche con le perdite. Evitare questo rischio è impossibile. Quello che si può fare è tenerlo sotto controllo.

Gli investitori più bravi, in questo caso, evitano di puntare tutto quello che hanno a disposizione e sfruttano al massimo i meccanismi di Stop Loss, ossia il segnale che viene dato al broker per indicare il momento esatto per arrestare le perdite.

Ok, ora che sai come gestire al meglio i CFD per comprare azioni Aurora Cannabis, ti starai chiedendo quali siano i broker migliori su cui operare. Qui sotto, puoi trovare una lista con i nomi e i vantaggi dei più importanti.

Broker Vantaggi Deposito Min. Apertura Conto
etoro
  • Social Trading (Copia i migliori)
  • Semplice ed intuitivo
200 Inizia
*Terms and Conditions apply.
**76% of retail CFD accounts lose money
24option
  • Corsi di trading gratis
  • Indicatori e segnali gratis
250 Inizia
*Terms and Conditions apply
**Your capital is at risk (CFD service)
plus500
  • Piattaforma professionale
  • Demo gratis
100 Inizia
*Terms and Conditions apply
**Your capital is at risk (CFD service)
Trade.com
  • Corsi gratuiti
  • Demo gratis
100 Inizia
*Terms and Conditions apply
**dsddsabbbj
  • Demo Gratuita Illimitata
  • Deposito minimo basso
10 Inizia
*Terms and Conditions apply
**Your capital is at risk (CFD service)

Quale scegliere? Tra quelli presenti nell’elenco che vedi qui sopra, abbiamo scelto di approfondire Plus500. Seguici nelle prossime righe per scoprire come sfruttarlo per comprare azioni Aurora Cannabis.

Comprare azioni Aurora Cannabis con Pus500: perché questo broker e come aprire un conto

I vantaggi di Plus500 per chi vuole investire sulle azioni Aurora Cannabis – ma anche per chi punta su altri asset – sono molto importanti. In primo luogo, è bene ricordare che parliamo di un broker legale e sicuro. Plus500 è infatti dotato di licenza CySEC e autorizzazione da parte della Consob. Ciò significa che è una garanzia di sicurezza per gli utenti, che possono stare assolutamente tranquilli per quanto riguarda la gestione dei loro soldi.

Non dimentichiamo poi che questo broker è marchio registrato, che è online dal lontano 2008 e che è legato a diverse controllate quotate sulla Borsa di Londra. In poche parole: sceglierlo per comprare azioni Aurora Cannabis vuol dire affidarsi a uno dei riferimenti migliori!

I suoi punti forti non finiscono certo qui. Quando si parla di Plus500, infatti, bisogna considerare anche l’ottimo conto demo a disposizione degli utenti. Grazie ad esso, è possibile esercitarsi senza rischiare il capitale e impratichirsi sia sui dettagli del broker, sia in merito alle tecniche di trading sulle azioni Cannabis.
Aprirlo è questione di pochi minuti. Plus500, essendo un broker pensato per chi vuole fare trading in maniera rapida e snella, consente di concludere il tutto con una procedura che puoi iniziare cliccando qui.

Entrando nel dettaglio della procedura, facciamo presente che, per iniziarla, bisogna cliccare sul pulsante che presenta la scritta “Inizia a fare trading adesso”. Il passo successivo consiste nella scelta dell’opzione del conto demo da una pagina che permette anche di scaricare l’app dedicata del broker.

Dopo questa procedura, ci si trova davanti a una schermata affine a quella che puoi vedere qui sotto.

comprare azioni aurora cannabis

Le informazioni dedicate ad Aurora Cannabis sono state ricavate digitando il nome dell’azienda nel record che presenta la scritta “Cerca tra i nostri prodotti”. Come puoi vedere, l’utilizzo di questo broker è estremamente semplice. Bastano pochi secondi per aprire e chiudere posizioni e per consultare la situazione del proprio conto.

Quando ci si sente pronti, è possibile aprire il conto con denaro reale. Per la sua attivazione, Plus500 chiede un deposito di soli 100, cifra assolutamente abbordabile. Questa somma può essere versata in diversi modi e scegliendo se utilizzare la carta di credito, la carta di debito o Paypal.

Clicca qui e iscriviti in meno di 5 sul sito ufficiale di Plus500

Conclusioni

Al giorno d’oggi, il settore della cannabis è oggettivamente molto interessante. Punto di riferimento per chi opera in ambito medico ma anche per chi si interessa di farinacei non dannosi per i celiaci o gli allergici al glutine, ha visto nascere e prosperare in pochi anni numerose aziende. Una di queste è Aurora Cannabis.

Comprare le sue azioni è oggi molto semplice grazie al trading online. Bisogna però fare attenzione a operare solo su broker come Plus500, piattaforme certificate che, per essere online, devono rispondere a controlli estremamente rigidi.