Lezione 8 - Analisi Fondamentale per Forex

Corso cfd
10 luglio 2015
|
0 Comments
|

Questo corso utilizza la piattaforma gratuita Markets Il modo migliore per imparare il trading è fare pratica, ti consigliamo di cliccare qui per iscriverti in modalità demo gratuita (tempo richiesto 1 minuto)

Nella lezione precedente abbiamo visto cosa sono gli indicatori economici, a cosa servono e come le tipologie di studio eseguibili con i dati da essi provenienti, ovvero l’analisi fondamentale e l’analisi tecnica. Abbiamo fatto un’introduzione dell’analisi fondamentale nel Forex, evidenziando come questa sia composta da dati che fanno parte della nostra vita di tutti i giorni.
In questa lezione riprendiamo tutti i dati più importanti che possono influire sul valore di una valuta e quindi di conseguenza nel suo rapporto con l’altra facente parte della stessa coppia valutaria.

Quindi, ad esempio, degli indicatori che influiscano sul valore dell’euro, influiranno anche sul peso dell’euro in coppie come EUR/USD, EUR/GBP, EUR/CHF e così via.

Gli indicatori Fondamentali del Forex

Gli indicatori per l’analisi fondamentale nel Forex sono:

  • Tassi d’interesse (Interest Rate)
  • PIL, Prodotto Interno Lordo (GDP o Gross Domestic Product)
  • Indice Prezzi al Consumo (Consumer price index)
  • Produzione Industriale (Industrial Production)
  • Bilancia Commerciale (Trade Balance)
  • Tasso Disoccupazione (Unemployement Rate)
  • Vendite al Dettaglio (Retail Sales)
  • Ordini Beni Durevoli (Durable Goods Orders)
  • Redditi Famiglie (Personal Income)
  • Ordinativi all’Industria (Factory Orders)
  • Scorte delle Imprese (Business Inventories)
  • Scorte dei Grossisti (Wholesale Trade)
  • Spese per Consumi (Personal Spending o PCE)
  • Bilancia Commerciale (Commercial Balance o Net Exports)
  • Politica fiscale e monetaria del Governo

Tassi d’Interesse

Tra tutti questi indicatori economici, quello probabilmente più influente sulla formazione di un prezzo di un cross valutario è il tasso d’interesse. Questo rappresenta il tasso dei prestiti e dipendono dalle banche centrali. Hanno effetti sui flussi d’investimento e quindi dettano il buono e cattivo tempo, aumentando o diminuendo in base allo stato di solidità e benessere di una determinata economia. Meglio va un’economia, più la banca centrale di quel paese potrà alzare i tassi d’interesse . Alzando i tassi d’interesse, aumenterà il valore della valuta che emette, perciò questo aumento di valore andrà ad influire sulle coppie valutarie di cui fa parte.
Per un trader sul Forex, pronosticare i movimenti di una determinata banca centrale al fine di aprire posizioni di trading può fare la differenza e consentire l’effettuazione di trade profittevoli.

Economia forte, valuta forte

Il tasso d’interesse, il PIL, l’occupazione e tutti gli altri indicatori economici dipendono tutti e danno un’idea dello stato dell’economia di un determinato paese. Nei primi mesi del 2015 ad esempio si è visto un rafforzamento del dollaro sull’euro o meglio una svalutazione dell’euro sul dollaro proprio per via del passo diametralmente opposto di economia USA (che ha galoppato dati sull’occupazione e produzione) e economia europea, che invece ha dovuto fare i conti con la Grecia. A questo si è aggiunta la nuova politica di Quantitative Easing, che per sua natura ha l’obiettivo del raggiungimento di un determinato livello di inflazione e quindi una svalutazione che di fatto è arrivata nei confronti del dollaro, portando la moneta europea da 1,30 a 1,10 dollari.

Seguendo le news economiche, quindi, si ha già una panoramica sull’andamento delle valute, poiché queste sono in perfetta correlazione con lo stato dell’economia del paese che le emette.

Passa subito all'azione: clicca per aprire subito un conto gratuito su Markets e inizia a sperimentare il trading di CFD (tempo richiesto 1 minuto)

Miglior broker per CFD

Broker Vantaggi Deposito Min. Apertura Conto
Plus500
  • Serietà del brand
  • Piattaforma potente e flessibile
100€ Inizia
Markets
  • Conto demo gratuito
  • Quotato London Stock Exchange
100€ Inizia