Il forex, istruzioni per l'uso

23 febbraio 2015
|
0 Comments
|

Molte volte facciamo riferimento al mercato finanziario più amato dai trader di tutto il mondo, il forex. Questo mercato è il più grande, il più efficiente, il più libero da condizionamenti di tipo politico, ecco perché è quello che garantisce ai trader i guadagni migliori. Ma quanti tra i trader e gli aspiranti trader hanno davvero chiaro come funziona il mercato forex e come è possibile trarre il massimo profitto? Purtroppo ci sono ancora sacche di ignoranza e, proprio questa ignoranza, può avere effetti molto negativi, causando una diminuzione dei profitti o addirittura delle perdite. Una delle azioni più intelligenti che un trader possa fare prima di cominciare ad operare sul mercato forex è studiare una buona guida. Tra le migliori guide al forex oggi disponibili in italiano ricordiamo ForexItalia24.

Forex cos’è

Ma che cosa è il forex? Evidentemente non siamo interessati al materiale denominato forex, un materiale che si utilizza per fabbricare i cosiddetti pannelli forex, molto usati ad esempio per creare gli stand all’interno delle fiere. Qui ci stiamo riferendo, come è ovvio, al mercato finanziario forex, il mercato dove si scambiano tra di loro le valute.

In pratica sul forex è possibile contrattare coppie di valute che vengono detti cross valutari. Se ho bisogno di una valuta, non posso acquistarla semplicemente. Devo pagare un controvalore in un’altra valuta. Sul forex non ha senso, in nessun caso, parlare di valore assoluto delle valute, possiamo sempre riferirci a valore relativi.

Ad esempio, in teoria non potremmo dire che il dollaro è forte. Dovremmo dire che il dollaro è forte rispetto all’euro oppure rispetto alla sterlina. L’espressione dollaro forte si usa, detto per inciso, quando si verifica una situazione tale per cui il biglietto verde è forte rispetto a tutte le principali valute mondiali.

Il concetto di forex è spesso associato ad attività speculative: si pensa che il forex sia il luogo virtuale per eccellenza dove è possibile raggiungere elevati guadagni in breve tempo senza grande sforzo. A parte il fatto che questa definizione non è completamente vera (sono pochi i trader che diventano veramente ricchi con il forex e soprattutto nessuno ci riesce senza sforzi) bisogna ricordare che la grande maggioranza delle operazioni finanziarie che si svolgono sul mercato forex non sono assolutamente di tipo speculativo. Di solito, anzi, la grande maggioranza delle operazioni che vengono immesse sul mercato spot hanno l’obiettivo di procurarsi materialmente una valuta straniera per acquistare merce dall’estero o per effettuare investimenti finanziari all’estero.

Gli attori principali del forex sono quindi le banche che supportano i loro clienti in questo processo di acquisto. Anche le banche centrali, per il loro ruolo di regolazione, ricoprono una parte importante nelle negoziazioni sul mercato delle valute.

La speculazione rappresenta solo una parte relativamente piccola tra tutte le transazioni. Gli speculatori possono essere grandi fondi speculativi, trader professionisti o trader principianti. Di fatto tutti hanno lo stesso tipo di accesso al mercato e, per le caratteristiche intrinseche del forex, tutti hanno accesso alle medesime informazioni (simmetria informativa). Questa simmetria è uno degli elementi che ha garantito il successo del mercato forex.

Forex trading

Visto che questa guida è dedicata soprattutto a coloro che vogliono guadagnare con il forex, concentriamoci sul forex trading speculativo. Di fatto il mercato spot (quello cioè in cui le valute vengono scambiate effettivamente) non è il modo migliore per operare sul forex. Il modo migliore è invece costituito dagli strumenti derivati che hanno come sottostante una coppia valutaria. Tra gli strumenti derivati più convenienti in assoluto per i piccoli trader ricordiamo i contratti per differenza (acronimo in inglese CFD) e le opzioni binarie che per la loro semplicità sono veramente alla portata di tutti, anche di coloro che non hanno alcun tipo di preparazione finanziaria.

Una volta scelto lo strumento (CFD o opzioni binarie) è necessario selezionare un broker. Il broker è l’intermediario che si occupa di eseguire effettivamente gli ordini, utilizzando il denaro del cliente che deve precedentemente aprire un conto di trading e lo deve alimentare con un deposito.

Il broker gioca un ruolo di primo piano nel forex trading e può davvero fare la differenza tra guadagnare e perdere soldi.
Le autorità di controllo europee lavorano in stretto contatto, segnalandosi reciprocamente sia i broker regolamenti (e quindi sicuri) sia i broker non regolamentati e quindi estremamente pericolosi per gli utenti.

Forex opinioni

Sul forex possiamo trovare opinioni sempre contrastanti. C’è che scrive sui forum che il forex è una fregatura e chi, invece, scrive che è un modo perfetto per guadagnare tanti soldi in pochissimo tempo. La verità di fondo è che il forex non è un gioco, non è una fregatura, non è un modo per fare soldi facili. Il forex è un mercato finanziario, il più grande mercato finanziario del mondo per la precisione. Investire nel forex può comportare elevati profitti ma anche perdite e tutto dipende, in fondo, dalla capacità del trader di selezionare il broker giusto e di operare con intelligenza e razionalità, senza correre dietro a chimere di facili guadagni ma anche senza mai perdere la speranza di raggiungere obiettivi ambiziosi.
Per inciso, consigliamo di non dare troppa retta alle opinioni che si trovano sui forex forum, in fondo molto spesso coloro che hanno il tempo di scrivere sui forum sono i trader alle prime armi. Lo stesso consiglio possiamo dare a proposito di Wikipedia: investire sul forex cercando informazioni su Wikipedia non è un modo per guadagnare (usiamo un eufemismo).