Italcementi

Le azioni Italcementi (Clicca qui per grafico e quotazioni) sono quotate sull’indice FTSE MIB di Borsa Italiana, ovvero l’indice dedicato alle società a maggiore capitalizzazione del mercato azionario italiano. La Italcementi S.p.A. è un’azienda che opera nel settore dei materiali da costruzione sin dal 1864. Con sede a Bergamo, produce cemento, calcestruzzo e aggregati. Si tratta del quinto produttore di cemento a livello mondiale, con una capacità produttiva di oltre 60 milioni di tonnellate di cemento annuale. Dopo l’accordo con HeidelbergCement questa capacità produttiva è arrivata a 200 milioni, diventando il secondo operatore nel cemento in termini di capacità produttiva, primo operatore in termini di vendite nel settore degli aggregati e  terzo nel calcestruzzo.

In questo articolo vedremo quali sono gli elementi da considerare con maggiore interesse nell’ottica di un investimento a lungo termine in Italcementi attraverso l’acquisto di azioni, così come nell’ottica di un approccio a breve termine tramite il trading online su azioni Italcementi con le piattaforme di negoziazione CFD.

logo Italcementi S.p.A.

Info principali

  • Nome: Italcementi S.p.A.
  • Codice: IT
  • Sede legale: Bergamo
  • Persone chiave: Giampiero Pesenti (P), Carlo Pesenti (CD)

Altro

Per fare trading su azioni Italcementi S.p.A. è possibile scaricare la piattaforma gratuita Plus500 e aprire un conto demo senza deposito Inizia

Grafico delle azioni Italcementi S.p.A.

Andamento storico delle azioni Italcementi S.p.A.

Previsioni Azioni Italcementi S.p.A.

Considerata l’attività che svolge, il settore in cui opera, le previsioni Italcementi devono tenere in considerazione sopratutto quegli elementi che vanno a influire sui trend di mercato del settore delle costruzioni, che influisce di conseguenza su quello della vendita di cemento, calcestruzzo ed aggregati. Quindi, in modo più semplice, quando vi sono le condizioni positive per l’avvio di nuovi cantieri, i bilanci di Italcementi vivono periodi più floridi.

Ciò considerato, si possono quindi considerare negative quelle situazioni in cui forti incertezze economiche di un paese, comunità di paesi vedono andare in crisi il “mattone”, così come la costruzione di infrastrutture con appalti istituzionali. Allo stesso modo e per gli stessi motivi vi sarebbero meno richieste da parte delle aziende specializzate nella progettazione e costruzione di edifici e infrastrutture.

Quindi, occorrerà seguire quegli eventi macroeconomici che fungono da segnali per il benessere dell’economia di un determinato territorio in cui la stessa azienda opera e vende, poiché più vivo e florido sarà il mercato ed il consumo, più numerosi saranno gli investimenti da parte di privati, aziende e istituzioni in qualcosa a lungo termine quale è il cemento, il calcestruzzo e gli aggregati.

Per gli investimenti su azioni Italcementi con approccio a lungo termine occorrerà tenere in considerazione tali elementi, oltre a quelli soliti quali: ultimi bilanci periodici (annuali e semestrali in primis), relazioni degli analisti interni all’azienda (consultabili anche online all’interno dei documenti ufficiali), relazioni di analisti e agenzie di rating esterni all’azienda.

Per quanto riguarda l’approccio a breve termine, come quello del trading con CFD su azioni Italcementi, andranno considerati tutti quegli eventi che possono avere un impatto rapido sulle quotazioni del titolo, in modo tale da coglierle al volo e negoziare al rialzo o ribasso di conseguenza. Tali eventi possono essere programmati (es. pubblicazioni di dati annunciate) o non programmate (eventi non prevedibili e che possono influire sul titolo).

Quotazioni Azioni Italcementi S.p.A.

Ciò che abbiamo visto nel paragrafo precedente, a proposito della correlazione con il benessere dell’economia, si può facilmente constatare nelle quotazioni Italcementi a cavallo della crisi globale del 2008. Da maggio 2007 il titolo perdette in meno di un anno circa 16 euro, passando da 21 a 5 euro. Un tonfo verticale, che ha messo l’azienda in grande difficoltà.

Dal giugno 2008 al dicembre 2014 c’è stata una situazione assolutamente piatta. A partire dal gennaio del 2015, tuttavia, il titolo ha ripreso finalmente a risalire, arrivando a sfondare quota 10€ e mantenere tale quotazione nel primo semestre 2016. In pratica, il titolo si è ripreso parallelamente all’uscita dell’Italia (in primo luogo) e dell’Europa dalla crisi, con accenni di ripresa e addirittura di crescita. Il dato del PIL italiano, ad esempio, il rilancio dei cantieri, hanno fatto sicuramente bene al titolo.

Azioni Italcementi S.p.A. dividendi

I dividendi Italcementi hanno visto un calo costante dal 2008 al 2015, passando da 0,36€ a 0,06€ per azione. Il primo cambio di rotta è arrivato nel 2015, con il dividendo salito a 0,09€. Considerato l’andamento dell’azienda e dell’economia nazionale e comunitaria, c’è da aspettarsi per il biennio 2016-2017 un dividendo in crescita.

A proposito dei dividendi, va evidenziato come anche i CFD offrano un premio accreditato sul conto disponibile qualora si tenga una posizione in acquisto aperta al momento dello stacco del dividendo. Il premio sarà al contrario negativo se la posizione aperta è di tipo vendita. In ogni caso, il premio sarà rapportato alla leva finanziaria applicata al momento dell’apertura. Scopri come funziona la leva finanziaria dei CFD.

Investire in Azioni Italcementi S.p.A.

Investire in azioni Italcementi significa investire nelle opportunità di crescita non difficilmente prevedibili, considerati i fattori macroeconomici che si andrebbero a considerare. A proposito della possibilità di investire su Italcementi, va considerato l’accordo con HeidelbergCement,  riguardante la compravendita della partecipazione detenuta da Italmobiliare in Italcementi, pari al 45% del capitale della società, dando vita al secondo operatore nel cemento in termini di capacità produttiva, al primo operatore in termini di vendite nel settore degli aggregati e al terzo nel calcestruzzo. Con questa operazione, Italcementi potrà contare sulla ottima complementarietà geografica con l’attuale portafoglio di HeidelbergCement (con una limitata sovrapposizione di impianti circoscritta a Belgio e USA), sulle significative sinergie potenziali e sulla combinazione delle rispettive competenze di R&D e Innovazione. Il gruppo così formato avrà le capacità produttive di 200 milioni di tonnellate di cemento annue, 275 milioni di tonnellate di aggregati e 49 milioni di metri cubi di calcestruzzo, per fornire i mercati di oltre 60 Paesi presenti in 5 continenti.

Trading su Azioni Italcementi S.p.A.

Alternativa all’investimento secondo i canali tradizionali è la possibilità di fare trading online su azioni Italcementi tramite le piattaforme di negoziazione messe a disposizione dei broker online. Il trading si effettua tramite CFD azionari, ovvero strumenti finanziari che replicano l’andamento di un titolo azionario sottostante, che nel caso dei CFD Italcementi sono dati dai titoli azionari Italcementi quotati sul FTSE MIB.

Per fare trading occorre accedere ad una piattaforma di negoziazione che disponga di tale titolo. Un esempio molto conosciuto è la piattaforma Plus500, che dispone di oltre 2.000 titoli negoziabili e offre piena autonomia operativa, unita a un conto demo gratuito per fare pratica e prendere confidenza con lo strumento.

Migliori piattaforme per il trading su Azioni Italcementi S.p.A.

Di seguito elenchiamo i migliori broker che consentono di investire e fare trading su azioni Italcementi S.p.A.. Tutti i broker elencati sono regolamentati ed autorizzati poichè provvisti di regolare licenza Cysec/FCA/Consob

Broker Vantaggi Deposito Min. Apertura Conto
Plus500
  • Spread bassi
  • Conto demo gratis
100€ Inizia