Banca Generali

Le azioni Banca Generali (Clicca qui per grafico e quotazioni), emesse dall’omonima società per azioni operante nel settore bancario e finanziario, sono quotate sul listino FTSE All Share di Borsa Italiana. Con sede a Trieste, Banca Generali è presente sul tutto il territorio nazionale italiano con più di 40 filiali, 1.500 consulenti e circa 140 uffici di promotori finanziari. I suoi servizi sono generalmente ascrivibili alla categoria di servizi finanziari e a quella del gestione del patrimonio finanziario, con un’attenzione particolare alle famiglie. Nello specifico, attraverso la sezione Private Banking, offre una consulenza avanzata di tipo fiscale, servizi relativi al passaggio generazionale, corporate finanze e consulente concernenti le proprietà immobiliari. Oltre all’attivazione della sezione dedicata al private banking, Banca Generali ha anche incorporato la società di gestione del risparmio, BG SGR.

Nel presente articolo illustriamo una panoramica delle informazioni più importanti riguardanti questo titolo, utili per investire o fare trading sulle azioni Banca Generali. Per altre informazioni sul trading finanziario visitate la nostra homepage.

logo Banca Generali S.p.A.

Info principali

  • Nome: Banca Generali S.p.A.
  • Codice: BGN
  • Sede legale: Trieste
  • Persone chiave: Paolo Vagnone (P), Gian Maria Mossa (DG)

Altro

Per fare trading su azioni Banca Generali S.p.A. è possibile scaricare la piattaforma gratuita Plus500 e aprire un conto demo senza deposito Inizia

Grafico delle azioni Banca Generali S.p.A.

Andamento storico delle azioni Banca Generali S.p.A.

Previsioni Azioni Banca Generali S.p.A.

Prima di investire su questo titolo occorre necessariamente fare degli studi, delle analisi ovvero più sinteticamente delle previsioni sulle azioni Banca Generali. A tal fine occorre considerare innanzitutto il settore in cui essa opera, ovvero quello bancario e finanziario. Proprio questo settore è quello che può risultare maggiormente coinvolto durante crisi economiche di ampia portata, nazionale o internazionale (es. 2008). Infatti, la linfa della società è data da tutti quei risparmiatori e piccoli investitori che decidono di affidare i propri fondi con determinati obbiettivi. L’andamento dell’economia potrebbe incidere se su larga scala questa pesasse in qualche modo sulla fiducia al risparmio e all’investimento, così come sulla richiesta di determinati servizi non primari.

Proprio garantire clienti di un istituto di credito o di gestione dei risparmi, vengono effettuati test sempre più stringenti riguardanti la solidità, oltre a leggi comunitarie (UE) e nazionali (Italia) nella stessa direzione (è il caso, ad esempio, della cosiddetta “bad bank”).

Un altro fattore da considerare per effettuare delle previsioni sulle azioni Banca Generali è quello della pubblicazione di bilanci ufficiali (annuali, semestrali, trimestrali) che possono fornire informazioni preziose in tal senso: obbiettivi per gli anni a venire, possibilità di acquisizioni, ampliamenti ecc. Da seguire con molto interesse anche le possibili fusioni con altre entità societarie.

I fattori da considerare nell’approccio a breve termine invece sono tutti quelli riguardanti gli eventi più importanti della vita della società, perciò le previsioni a brevissimo termine devono tenere conto soprattutto dei fatti societari nel momento in cui accadono o vengono annunciati. Inoltre, vanno considerati anche i periodi prossimi alle pubblicazioni dei risultati di bilancio, poiché solitamente incidono con enfasi sull’andamento del titolo.

Oltre a tenere in considerazione il benessere di una specifica economia, occorre sempre essere informati circa eventi di portata internazionale che possano favorire o penalizzare generalmente le economie di numerosi paesi, così come è stato per il 2008. Proprio per evitare che tali eventi possano penalizzare troppo risparmiatori e investimenti tramite risparmio gestito, le banche e gli istituti di credito vengono sottoposti a controlli sempre più stringenti.

Per quanto riguarda le previsioni sul lungo termine, la prassi migliore da adoperare prima di effettuare un investimento è quella di leggersi le relazioni degli ultimi bilanci e rendiconti della società, soprattutto nelle sintesi elaborate dagli analisti interni, che presentano un quadro della situazione e fanno il punto su possibili cambiamenti nel breve, medio e lungo termine, che possono influire sull’andamento del titolo. Ad esempio, di notevole importanza sono i cambiamenti dell’assetto nella struttura della società, nuove acquisizioni (controllate), possibili fusioni, nuovi servizi offerti o paesi coperti. Le previsioni possono tenere conto del bilancio di nuove filiali aperte o chiuse, per testare solidità e continuità.

Per quanto riguarda le previsioni utili ad un approccio a breve termine, si possono utilizzare gli eventi concernenti la società al fine di fare pronostici sulle variazioni di prezzo in concomitanza della pubblicazione di bilanci e rendiconti, come bilanci annuali, relazioni semestrali, rendiconti trimestrali. Escluse tali scadenze, il titolo potrà offrire variazioni di prezzo interessanti anche in sede di eventi particolarmente importanti che la interessino.

Quotazioni Azioni Banca Generali S.p.A.

Le quotazioni delle azioni Banca Generali sono tra quelle che, passata la crisi del 2008, hanno offerto il maggiore rendimento. Basti dire che da un valore appena superiore a 2€ del 2009 il titolo è arrivato nel 2015 a superare quota 32€. Un investimento a lungo termine quindi può fruttare anche molto se si considerano i lunghi trend, anche se sono soggetti a periodici momenti di difficoltà, come quelli a cui è arrivato il titolo in occasione dello scandalo Volkswagen e alla questione Bad Bank, così come per la maggior parte dei titoli bancari. Le quotazioni Banca Generali quindi dimostrano come la tipologia di titolo bancario possa essere molto interessante sia per l’investimento tradizionale a lungo termine, sia per il trading online con scadenza intraday o settimanale (giocando sugli ampi movimenti di rialzo e ribasso tipici del settore).

Azioni Banca Generali S.p.A. dividendi

I dividendi Banca Generali hanno avuto dei fortissimi incrementi dal 2009 al 2016, passando da 0,06€ per azione del 2009 (in piena crisi globale), ai 1,20€ del 2016. L’incremento del dividendo BG è stato sempre proporzionale alle performance del titolo. I dividendi BG, staccati e pagati annualmente, sono tra i più interessanti e fruttuosi tra le azioni quotate in Italia, soprattutto per quelle riguardanti il settore bancario.

Investire in Azioni Banca Generali S.p.A.

Fin qui abbiamo enunciato diversi fattori da considerare per chi desidera investire su azioni Banca Generali, fattori che dovranno essere riproposti in modo personale e soggettivo in base al nuovo contesto economico e societario che si verrà a creare nel momento in cui si approccerà all’investimento. Di sicuro si può dire che investire in Banca Generali significa investire in una grande società nel comparto bancario e finanziario, che si evolve e si rinnova, ma che sarà sempre soggetto alla forte correlazione che lo lega all’andamento dell’economia nazionale e in alcuni casi internazionale.

Anche per questo motivo, la società ha ampliato la sua offerta di servizi che include gestioni patrimoniali, certificate (investimenti certificate), investimenti attraverso fondi e SICAV, servizi di trading online, servizi di assicurazione e di previdenza, conti bancari per soggetti appena maggiorenni (sempre in ottica di attenzione alla famiglia), finanziamenti, consulenze. I fattori interni all’azienda, saranno anch’essi parte integrante da valutare ai fini di un investimento, che non potrà non tenere conto di pianificazioni riguardanti fusioni, acquisizioni, cambiamenti di assetto.
Per investire su azioni Banca Generali ci si può rivolgere in banca o presso una SGR (Società di Gestione del Risparmio). Si può anche contattare il servizio clienti della stessa Banca Generali per ricevere maggiori informazioni circa le modalità. Prima di investire in azioni Banca Generali a lungo termine è consigliabile valutare l’investimento, con l’aiuto di un consulente di fiducia o di un esperto, analizzando i piani aziendali e i bilanci della società, al fine di comprendere le potenzialità, tra vantaggi e rischi, di questa operazione.

Trading su Azioni Banca Generali S.p.A.

Una soluzione alternativa a quella dell’investimento secondo i canoni tradizionali e adatta ad un approccio a breve o brevissimo termine, è quella del trading su azioni Banca Generali online. Nel trading si negoziano particolari strumenti finanziari denominati CFD, ovvero strumenti finanziari che replicano la quotazione di un asset sottostante, che nel caso dei CFD Banca Generali è rappresentato dal titolo azionario Banca Generali quotato sul FTSE All Share. Il trading di CFD consente di:

  • operare con capitali molto ridotti grazie all’utilizzo della leva finanziaria
  • chiudere posizioni in tempi brevi
  • avere totale autonomia operativa
  • negoziare su una vasta gamma di titoli presenti oltre quello qui considerato

Per chi non ha esperienza, consigliamo di partire con eToro, un broker che consente di entrare in contatto con altri utenti in una comunità di Social Trading che ne comprende oltre 5 milioni. La sua piattaforma consente anche di copiare automaticamente le operazioni di trader più esperti, selezionabili da lista dedicata.

Per chi invece ha già una base di esperienza consigliamo Plus500 poiché comporta una totale autonomia operativa, senza il contatto con altri utenti, con una gamma di titoli negoziabili molto ampia.

Migliori piattaforme per il trading su Azioni Banca Generali S.p.A.

Di seguito elenchiamo i migliori broker che consentono di investire e fare trading su azioni Banca Generali S.p.A.. Tutti i broker elencati sono regolamentati ed autorizzati poichè provvisti di regolare licenza Cysec/FCA/Consob

Broker Vantaggi Deposito Min. Apertura Conto
Plus500
  • Spread bassi
  • Conto demo gratis
100€ Inizia