Sp500 una fase distributiva molto preoccupante

US SPX 500

Questo corso utilizza la piattaforma gratuita Il modo migliore per imparare il trading è fare pratica, ti consigliamo di (tempo richiesto 1 minuto)

Oggi riprendiamo la nostra attività di trading analizzando l’indice americano Sp500 che si trova in una fase molo delicata vediamo il motivo.

Partiamo come sempre dalla politica monetaria, che è certamente l’aspetto che più di tutti ha influenzato in questi anni i mercati azionari, soprattutto quello americano. Dopo 9 anni di politica ultra espansiva, quindi con tassi vicino allo zero e quantitative easing aperto al massimo, la Federal Reserve nell’ultimo anno ha deciso di chiudere i rubinetti. Nell’ultima seduta di Dicembre siamo passati con il rialzo dei tassi, che potrebbe essere il primo di una lunga serie, a una politica restrittiva.Questo che effetto ha avuto sul mercato azionario? Dopo 9 anni di crescita ininterrotta abbiamo avuto il primo anno in cui Sp500 non è cresciuto per nulla, questo è quindi un segnale chiaro e netto sula forte correlazione tra politica monetaria espansiva della Federal reserve e crescita del mercato di riferimento.Ora quindi passiamo all’analisi tecnica del listino americano per capire da adesso in avanti che cosa ci possiamo attendere dai prezzi.

Per chi non lo sapesse, in borsa abbiamo tre fasi di mercato, una di accumulazione, una di distribuzione una di movimento. La fase che a noi interessa approfondire in questo caso specifico è quella distributiva. Si definisce cosi quella fase di mercato in cui i prezzi si mettono in laterale dopo una lunga fase di salita.Ora, se noi osserviamo il grafico ci rendiamo conto che nell’ultimo anno il mercato americano è stato in laterale se pur con larghe oscillazioni e si trova su dei massimi storici assoluti, quindi sembra proprio essere la nostra fase ciclica.

Il primo importante livello che noi dobbiamo monitorare per capire che la fase distributiva è finita è il livello di 1900. La rottura di questa fascia di prezzo muoverebbe l’ago della bilancia verso i venditori e darebbe il via al movimento di ribasso. Attenzione vista l’importanza del movimento questa rottura potrebbe farsi attendere.Infatti più il movimento di discesa sarà importante e maggiore sarà lunga la fase distributiva.

Le potenzialità di discesa sono davvero molto forti siamo di fronte a un movimento che potrebbe portare le quotazioni a crollare anche del 20-30%, ma al momento è prematuro parlare di questo, sappiamo che è una possibilità, ma dobbiamo attendere la partenza del movimento.

Passa subito all'azione: e inizia a sperimentare il trading di CFD (tempo richiesto 1 minuto)

Miglior broker per CFD

Broker Vantaggi Deposito Min. Apertura Conto
Plus500
  • Spread bassi
  • Conto demo gratis
100€ Inizia
Markets
  • Conto demo gratuito
  • Quotato London Stock Exchange
100€ Inizia