Le banche centrali dominano la settimana

Questo corso utilizza la piattaforma gratuita Il modo migliore per imparare il trading è fare pratica, ti consigliamo di (tempo richiesto 1 minuto)

Oggi nel nostro punto sulla settimana di borsa, non potremo non parlare di quello che è accaduto, non parlando dei nuovi interventi della banche centrali.

La mossa più importante delle settimana è stata certamente la mossa da parte di Kuroda, primo ministro dell’economia Giapponese, che è intervenuto nuovamente, con una mossa a sorpresa. Il primo ministro giapponese ha portato i tassi di finanziamento in negativo, con l’obiettivo di evitare che si accumuli liquidità. Ma prima di andare avanti, cerchiamo di fare un po di chiarezza. Spesso le banche accumulano grandi quantità di ricchezze che non utilizzano tutte, ma che depositano presso la banca centrale in cambio di un piccolo tasso d’intesse.Ora questo tasso è stato portato in negativo, quindi questa manovra costringe o dovrebbe costringere a farlo a impiegare questo denaro in maniera differente. L’obiettivo della banca centrale darlo alle aziende per favorire la loro crescita.La cosa molto importante che questa manovra, potrebbe essere solo l’inizio di una lunga serie di ribassi, visto che per esempio i tassi in Europa sono molto più in negativo.

Questa azione è piaciuta molto ai mercati, perché ha dato nuovamente fiducia sulle banche centrali, ha fatto capire al mercato che loro anche se per dei periodi sono ferme, sono sempre molto attive e vigili e questa sicurezza ha definitivamente dato un buon sentiment al mercato permettendo alle varie piazze mondiali d fare belle salite.

Ora vediamo nel dettaglio tre indici importanti che fanno una fotografia chiara della situazione:

-Sp500, rompe con decisione il tappo che aveva 1910 e fa partire di slancio il ciclo di borsa. Ricordiamoci sempre che il ciclo precedente era stato un ciclo debole, quindi dobbiamo avere gli occhi puntati, ma sino a 1980-2000, non abbiamo particolari ostacoli come target quindi sembra probabile che nel breve si possa assistere a una continuazione del movimento.

-Indice Giapponese, ha un grafico simile a quello americano, con indici che strappano con forza al rialzo, anche in questo caso il mercato ha spazio di salita sino a 19500-2000. Attenzione che, anche in questo caso il ciclo precedente è stato negativo, quindi massima allerta.

-Ftse Mib, qui abbiamo la situazione più debole, infatti complice la situazione della banche, l’indice italiano non ha ancora rotto al rialzo, ora non rimane che vedere se troverà la forza e quindi se questo sia solo un ritardo, oppure se strutturalmente e in maniera definita ha perso la sua forza relativa, questo lo verificheremo questa settimana in cui l’indice italiano deve tassativamente rompere al rialzo e con forza.

Passa subito all'azione: e inizia a sperimentare il trading di CFD (tempo richiesto 1 minuto)

Miglior broker per CFD

Broker Vantaggi Deposito Min. Apertura Conto
Plus500
  • Spread bassi
  • Conto demo gratis
100€ Inizia
Markets
  • Conto demo gratuito
  • Quotato London Stock Exchange
100€ Inizia