Intesa Sanpaolo, guiderà la ripresa dei bancari?

INTESA SANPAOLO

Questo corso utilizza la piattaforma gratuita Il modo migliore per imparare il trading è fare pratica, ti consigliamo di (tempo richiesto 1 minuto)

Intesa Sanpaolo negli ultimi mesi ha rappresentato uno dei titoli forti del settore, quindi oggi analizzare il suo grafico è molto importante.

Attualemte il FtseMib non sale a causa del settore bancario. Al momento la situazione non è delle più rosee, ci sono una serie di problemi importanti a cui si cerca una soluzione. Le tensioni sui titoli sono nate anche a cusa delle forti incompresioni che ci sono state tra Italia Bruxelles. Il primo tema hot sul piatto era la Bad bank, ossia come le banche italiane potessero liberare dei crediti deteriorati che gli impediscono di crescere, senza poter configurare il tutto come un aiuto di stato. E’ stata trovata una soluzione, non certo favorevole per le bance italiane che quundi hanno sofferto in termini di valutazione. Altro tema caldo il Bail in, ossia la nuova legge, che prevede che i depositari delle banche, di fatto siano anche soci delle banche stesse. Abbiamo avuto una serie di casi di fallimenti eccellenti che hanno portato a tanta insatbilità e perdita di fiducia nel settore.

Ora vediamo ad analizzare come sempre in numeri, la situazione di Intesa:

-Il trend, lo scoro anno è stato davvero molto forte, quindi era logico prima o  dopo attendersi una flessione dei prezzi. Il grafico ci evidenzia un bel massimo fatto a 3.6 e poi da quel livello, i prezzi hanno iniziato a scendere inesorabilmente verso la ricerca di un minimo di perido. Ora siamo in una breve fase laterale al livello di 2.5, che potrebbe sembrare una base di appoggio, anche se a nostro avviso la vera base di appoggio dei prezzi sarà a 2.2. Quindi nel breve abbiamo due possibilità, o entriamo long, alla rottura della fase laterale attualmente in atto, oppure attendiamo che i prezzi rompano la base e arrivino a 2.2. Un piccolo segreto di trading, spesso questi movimenti partono con una rottura dei supporti, con l’obietivo di mettere fuori gioco e prednere gli stops dei piccoli investitori, che si trovano sotto la fase di accumulazione. Quindi per chi decidesse di entrare sul titolo, non si deve spaventare di un eventuale primo movimento ribasista, anche se dal punto di vista operativo i due scenari più interssanti sono certamente questi o entare alla rottura riazlista o attendere la rotuura ribassista con confrema del livello  di 2.2 per poter partire long. Sembra probabile che siamo alla fine del moviemnto di ribasso e che lo scenario long sia da privilegiare, ma dobbiamo attedere che arrivi al forza.

Passa subito all'azione: e inizia a sperimentare il trading di CFD (tempo richiesto 1 minuto)

Miglior broker per CFD

Broker Vantaggi Deposito Min. Apertura Conto
Plus500
  • Spread bassi
  • Conto demo gratis
100€ Inizia
Markets
  • Conto demo gratuito
  • Quotato London Stock Exchange
100€ Inizia