Ftse Mib, diamo uno sguardo al futuro?

FTSE MIB40 Index

Questo corso utilizza la piattaforma gratuita Il modo migliore per imparare il trading è fare pratica, ti consigliamo di (tempo richiesto 1 minuto)

Su richiesta di molto lettori, facciamo una analisi di lungo temine sul Ftse Mib, per capire quali possono essere gli scenari più di lungo termine.

In queste settimane i mercati azionari sono davvero molto brutti, con un sentiment negativisismo che fa si che ogni salita venga velocemente cancellata dalla vendite, che non solo annullano i progressi, ma portano sempre più in basso le quotazioni. Ne è un esempio Venerdì il titolo Intesa che guadagnava circa il 3% e poi in brevissimo tempo è stato catapultato in discesa e ha perso parecchi punti percentuali, senza un apparente motivo logico. In questa fase si mercato, soprattutto poi sul settore bancario si hanno delle oscillazioni che rasentano l’ordinario e diventa difficile tenere aperte posizioni, perché ai primi segnali di vendita si chiudono subito le operazioni per paura di perdere i guadagni fatti, con la conseguenza che i listini sono sempre più deboli.

In considerazione del forte deterioramento del sentiment di mercato, oggi ci proponiamo di fare un analisi tecnica sul listino di più ampio respiro.Questa analisi ci aiuta a capire maglio i contorni in caso di crollo verticale dei mercati risulta essere molto importante, capire quali possono essere i livelli di lungo periodo a cui il Ftse Mib sembra diretto.

Se osserviamo il ciclo di borsa del listino italiano, ci rendiamo conto che l’ultimo ciclo a cui abbiamo assistito è stato un ciclo positivo. Ora i prezzi stanno andando a cercare il minimo di chiusura ciclo, ma non riescono a trovarlo e continuano a scendere. Sino a che livello potrebbero arrivare? 15000 mila punti sarebbero certamente un livello di appoggio importante, ma i prezzi possono davvero scendere cosi in basso? Se il sentiment rimane cosi, tenuto conto che il listino americano se rompe il livello di 1800 avrebbe di fronte una potenziale discesa del 22%, certo che questo è possibile. Quindi oggi chi opera al rialzo sul listino milanese, sperando in una base di appoggio, deve essere assolutamente cosciente che può andare in contro anche a una svalutazione dai prezzi attuali pari al 22%. Al momento non ci sono news che giustifichino questo movimento, ma i mercati non accennano a reagire e ogni seduta vede prevalere le vendite. Forse gli investitori conoscono news a noi sconosciute? Questa sembra una ipotesi non cosi remota, perché non sono spiegabili in altro modo queste continue discese da parte degli indici soprattutto quello italiano.

Passa subito all'azione: e inizia a sperimentare il trading di CFD (tempo richiesto 1 minuto)

Miglior broker per CFD

Broker Vantaggi Deposito Min. Apertura Conto
Plus500
  • Serietà del brand
  • Piattaforma potente e flessibile
100€ Inizia
Markets
  • Conto demo gratuito
  • Quotato London Stock Exchange
100€ Inizia