Ftse Mib, come ha reagito a Draghi?

FTSE MIB40 Index

Questo corso utilizza la piattaforma gratuita Il modo migliore per imparare il trading è fare pratica, ti consigliamo di (tempo richiesto 1 minuto)

Oggi analizziamo il Ftse Mib perché dopo le parole di Draghi d’ieri abbiamo assistito davvero a movimenti enormi sui mercati azionari.

Partiamo subito con le azioni di Mario Draghi presidente della Bce, rispetto a quello che invece si attendava il mercato.

-Tassi di sconto, sono stati portati dallo 0.20 allo 0.30.Quindi già una prima delusione perché gli operatori si attendevano che tale cifra andasse a 0.40. Questo dato ha portato delusione soprattutto sul mercato dei bonds.

-Allungamento del periodo del Qauntitative easing da2016 al 2017, questo significa un aumento globale della carta prodotta, ma il mercato si attendeva invece un azione concreta che prevedesse un aumento degli acquisti mensili.

-Manovre a sorpresa? Non pervenute e questo, causa la grande aspettativa creata dai membri del board non è piaciuto per nulla al mercato.

Tradotto in numeri il Ftse Mib è crollato del 2.47% mettendo seriamente a rischio la sua impostazione rialzista. Infatti oggi doveva essere una giornata forte per i mercati, che poi la prossima settimana invece dovranno affrontare la decisione della Federal Reserve che invece alzerà i tassi d’ interese.Quindi alla luce di queste nuove evoluzioni, cerchiamo di dare un quadro tecnico della situazione per Piazza Affari.

-Il livello chiave che deve essere monitorato ora è il livello di 22000 mila punti, se per più sedute, vedremo questo livello rovinato o superato al ribasso, potremo tranquillamente affermare che 22860 è un secondo massimo di periodo, che quindi i prezzi non potranno che scendere, andando a cercare un minimo importante di fine ciclo. Se fosse vera questa ipotesi che a nostro avviso potrebbe essere una delle più praticabili, ci possiamo attendere un listino italiano che crolli in maniera quasi verticale, destinazione 19000-19500.Quella a notro avviso rappresenta un area di appoggio importante per il nostro listino.Possono sembrare dei livelli molto forti, ma purtroppo per configurazione grafica, ma soprattutto per situazione macro sono livelli davvero raggiungibili.

Come sempre facciamo il caso opposto in cui invece i prezzi reagiscano, allora solo il superamento di 22860 darebbe di nuovo delle possibilità rialziste per il nostro listino. Al momento questo è lo scenario meno probabile. La nostra impostazione al momento rimane ribassista, convinti che si romperanno i livelli e che il listino avrà un andamento fortemente negativo.

Passa subito all'azione: e inizia a sperimentare il trading di CFD (tempo richiesto 1 minuto)

Miglior broker per CFD

Broker Vantaggi Deposito Min. Apertura Conto
Plus500
  • Spread bassi
  • Conto demo gratis
100€ Inizia
Markets
  • Conto demo gratuito
  • Quotato London Stock Exchange
100€ Inizia