Eni, il petrolio la risolleverà?

ENI

Questo corso utilizza la piattaforma gratuita Il modo migliore per imparare il trading è fare pratica, ti consigliamo di (tempo richiesto 1 minuto)

Oggi come ultimo giorno della settimana trattiamo Eni, perché crediamo che ci siano delle buone potenzialità.

In questa fase di mercato, uno dei settori da valutare con attenzione a Piazza Affari è certamente il settore petrolifero. Infatti le quotazioni vengono da crolli verticali, con i prezzi della produzione che si trovano a livelli storici molto importanti. Tali prezzi hanno costretto molti produttori a rivedere le loro stime di produzione per cercare di contenere la caduta dei prezzi. Ieri ci sono state affermazioni da parte della Russia, dell’Iraq e di altri paesi. La sensazione che questi livelli di prezzo siano una soglia difficilmente valicabile, infatti sotto questi livelli anche i grandi produttori rischiano di non farcela e per questa ragione sono disponibili ad azioni concrete per sostenere i prezzi. Quindi dando per assodato che i prezzi siano sui minimi o comunque su dei livelli molto interessanti diventa interessante osservare le quotazioni di quelle aziende che vivono in questo settore.

Oggi noi abbiamo messo gli occhi su Eni che presenta delle caratteristiche interessanti:

-Ottima cedola, già rettificata.Questo significa che hai prezzi attuali comunque da un rendimento annuale del 5%, che non è un brutto cuscinetto del rischio.

-I prezzi sono scesi ora al livello di 12 che rappresenta una ottima base di appoggio, sia dal punto di vista dei volumi che dell’analisi tecnica, quindi visto il mutato sentiment che si nota nel settore un momento interessante per passare all’acquisto.

Quindi la nostra strategia di trading, prevede un operatività long a questi livelli con stop a 11.5. Ci attendiamo che i prezzi, vista la configurazione possano andare a rompere la congestione in cui si trova il titolo. Il livello che decreterebbe la partenza long sarebbe il superamento del livello di 15, che a nostro avviso rappresenta un livello importante, perché abbiamo un fortissimo Poc di livello. Quindi dal punto di vista pratico entriamo subito per avere uno stop poco oneroso, ma poi abbiamo la necessita di verificare la rottura del livello di 15 per vedere nuove accelerazioni rialzista violente.

Vi ricordiamo inoltre, che ci sono sempre in pista le banche centrali, quella europea, quella giapponese quindi non potremo mai assistere a grandissimi crolli finché queste sono sul mercato con i rubinetti aperti.

Passa subito all'azione: e inizia a sperimentare il trading di CFD (tempo richiesto 1 minuto)

Miglior broker per CFD

Broker Vantaggi Deposito Min. Apertura Conto
Plus500
  • Serietà del brand
  • Piattaforma potente e flessibile
100€ Inizia
Markets
  • Conto demo gratuito
  • Quotato London Stock Exchange
100€ Inizia