Eni, a rischio il rimbalzo

Questo corso utilizza la piattaforma gratuita Il modo migliore per imparare il trading è fare pratica, ti consigliamo di (tempo richiesto 1 minuto)

Oggi torniamo sul titolo Eni, perché il prezzo del petrolio, ora si trova nuovamente in difficoltà e quindi e vene capire come si comporta il titolo.

Vi ricordiamo che Eni rappresenta il titolo più pesante dell’intero listino con la sua capitalizzazione di borsa rappresenta da solo il 13% dell’intero listino. Il titolo petrolifero nelle ultime settimane si era comportato bene grazie al forte recupero del prezzo del petrolio, ma ora la situazione rischia d’incrinarsi. Ora abbiamo due forze contrapposte. Da un lato il segnale di fine movimento che si è visto negli ultimi giorni, con tutte le commodities in rintracciamento e da un altro invece la volontà di recupero grazie alla news in uscita ieri della Yellen, che ha dichiarato che viste le attuali condizioni di mercato difficilmente alzerà i tassi nel breve. Questa news ha favorito e favorirà la svalutazione del dollaro con conseguente buone possibilità di rivalutazione del prezzo del petrolio. Morale quindi, abbiamo due forze contrapposte, ora bisognerà vedere quali delle due prenderanno il sopravvento e sulla base di queste capire il futuro del titolo Eni.

Ora vediamo le quotazioni del cane a sei zampe e cerchiamo di capire quali possono essere le sue evoluzioni future:

-I prezzi del titolo Eni hanno un trading di lungo termine ribassista con tre massimi decrescenti in sequenza 18.5-16.5-15.5.Poi si è rotta la fase di discesa, con una forte rottura al ribasso e i prezzi sono arrivati sino al livello di 11 da cui sono rimbalzati con forza al rialzo. Ora dal punto di vista tecnico sembra possibile sino in area 14, ma se il prezzo del greggio non si riprende è possibile? Può succedere che il prezzo di Eni se la debolezza del petrolio persiste non venga raggiungo il livello di 14 che rappresenta un livello massimo di rimbalzo e i prezzi inizino a scendere destinazione anche inferiore al livello di 11 attuale minimo.Quindi ora per chi vuole operare sul titolo petrolifero deve guadare bene il grafico del petrolio. Il greggio, anche lui sembra abbia la possibilità di arrivare sino 45, ma vista la brusca discesa potrebbe negare questo livello che tutti si attendono.Quindi il nostro consiglio e di non operare dando per scontato che certi livelli vengano raggiunti per forza.

Passa subito all'azione: e inizia a sperimentare il trading di CFD (tempo richiesto 1 minuto)

Miglior broker per CFD

Broker Vantaggi Deposito Min. Apertura Conto
Plus500
  • Spread bassi
  • Conto demo gratis
100€ Inizia
Markets
  • Conto demo gratuito
  • Quotato London Stock Exchange
100€ Inizia