Azioni Enel, subito pronte per essere comperate?

ENEL

Questo corso utilizza la piattaforma gratuita Il modo migliore per imparare il trading è fare pratica, ti consigliamo di (tempo richiesto 1 minuto)

Le azioni Enel, sono ggi l’oggetto della nostra attenzione perché presentano una configurazione grafica interessante da analizzare insieme.

Enel (in origine ENEL, acronimo di Ente nazionale per l’energia elettrica) è un‘azienda multinazionale produttrice e distributrice di energia elettrica e di gas. Venne istituita come ente pubblico a fine 1962, nel 1992 trasformata in società per azioni e nel 1999, in seguito alla liberalizzazione del mercato dell’energia elettrica in Italia, privatizzata. Lo Stato italiano, tramite il Ministero dell’Economia e delle Finanze, resta comunque il principale azionista e a Maggio 2015 detiene il 25,50% del capitale sociale.

Enel è la 56ª azienda al mondo per fatturato con 75,7 miliardi di euro e una capitalizzazione di borsa di oltre 39 miliardi di euro A fine 2013 contava circa 69.000 dipendenti, il 48% dei quali in Italia, in leggero calo rispetto all’anno precedente.

Ora partiamo con l’analizzare il titolo Enel nel suo comportamento di lungo periodo:

-Luglio 2008 il titolo Enel era arrivato a quotare 1.8 euro un minimo molto importante da cui poi è iniziato un forte movimento rialzista.

-Luglio 2014 le quotazioni del titolo Enel, battevano il prezzo di 4.2.

-In seguito ad una pausa di rintracciamento a 3.2 i prezzi sono poi nuovamente schizzati in cerca del secondo massimo.

-Tale livello è stato trovato nel Luglio 2015 al prezzo di 4.4, poi ha avuto inizio il movimento fine ciclo, però possiamo segnalare che il ciclo ha avuto comunque un movimento positivo e quindi ci possiamo aspettare che il prossimo ciclo sia nuovamente rialzista.

Sulla base di questo ragionamento, noi di Osservatorio finanza abbiamo deciso alla luce del movimento di questi giorni, di entrare al rialzo sul titolo Enel, perché sembra plausibile pensare che sia già stato trovato il minimo e che ora il titolo si prepari per la ripartenza del ciclo.In seguito analizzaremo la forza, in questa fase è molto importante determinare il punto d’ingresso e la potenziale perdita.

Vi ricordiamo che compito del trader esperto è sempre quello di determinare la perdita massima e di lasciar correre il più possibile i profitti.

Quindi nei nostri portafogli d’investimento abbiamo previsto un ingresso sui livelli di chiusura a 4.05 stop a 3.6 take profit da definirsi in relazione alla forza del trend stesso.

Come sempre per dubbi o chiarimento rimaniamo a disposizione.

Buon trading a tutti.

Passa subito all'azione: e inizia a sperimentare il trading di CFD (tempo richiesto 1 minuto)

Miglior broker per CFD

Broker Vantaggi Deposito Min. Apertura Conto
Plus500
  • Serietà del brand
  • Piattaforma potente e flessibile
100€ Inizia
Markets
  • Conto demo gratuito
  • Quotato London Stock Exchange
100€ Inizia