Atlantia, dopo l'uscita dei dati il titolo flette

ATLANTIA

Questo corso utilizza la piattaforma gratuita Il modo migliore per imparare il trading è fare pratica, ti consigliamo di (tempo richiesto 1 minuto)

Oggi iniziamo la settimana con l’analisi del titolo delle autostrade italiane Atlantia, che ha presentato da poco i suoi dati di bilancio.

Oggi le azioni di Atlantia sono le peggiori del listino, con un ribasso del 3%. Ma i dati usciti oggi giustificano l’andamento del titolo?
I dati della concessionaria autostradale ha chiuso i dati con ricavi pari a 4,01 miliardi di euro in crescita del 4% rispetto hai dati contabilizzati l’anno precedente. Il periodo di osservazione di bilancio si è concluso con utile netto di 754 milioni di euro, in aumento del 21% rispetto al 2014.

Ma allora come mai nonostante i numeri buoni i prezzi del titolo hanno iniziato a scendere?

La risposta la possiamo vedere dal punto di vista grafico:
Il titolo Atlantia arriva da una fase di lungo periodo molto molto positiva, ma sono ormai settimane che dal punto di vista dei prezzi, si nota che gli investitori hanno voglia di prendere profitto.

Vediamo ora che cosa ci racconta l’analisi ciclica.
-Il trend è iniziato dal livello di 17 euro nel Dicembre 2015.
-Da quel livello i prezzi sono schizzati al rialzo al livello di 25, dove hanno trovato un primo importante massimo di periodo.
-Le quotazioni sono poi scese al livello di 21, dove hanno trovato un minimo di periodo e da cui sono ripartite alla ricerca del secondo e finale massimo del ciclo. Ora siamo in una fase di debolezza forte del ciclo, dobbiamo fare molta attenzione al livello chiave di 24. Infatti e questo il livello sotto il quale si darebbe il via a un forte movimento correttivo sul titolo delle autostrade.
Quali sono i livelli ribassisti che potremmo andare a toccare?

-19-20 sembra una area di prezzo ambiziosa, ma raggiungibile, ovvio che tale movimento non è realizzabile nel brevissimo tempo, ma si tratta di un movimento di medio termine.

Quindi ora ecco la nostra impostazione di trading, ossia attenderemo, la rottura ribassata del livello, per impostare una operazione di trading ribassista, con stop sopra i 25 euro e target di medio periodo che rimangono quelli evidenziati. Per l’ingresso short, dobbiamo attendere che la rottura venga confermata per qualche seduta e poi allora sarà possibile entrare short sul titolo.

Passa subito all'azione: e inizia a sperimentare il trading di CFD (tempo richiesto 1 minuto)

Miglior broker per CFD

Broker Vantaggi Deposito Min. Apertura Conto
Plus500
  • Spread bassi
  • Conto demo gratis
100€ Inizia
Markets
  • Conto demo gratuito
  • Quotato London Stock Exchange
100€ Inizia